Skip to main content

Gli Apple AirPods 3 potrebbero far gola a molti sportivi

AirPods 3
(Image credit: Apple)

Stando a un documento pubblicato sul sito Apple Machine Learning Research gli Apple AirPods 3 potrebbero diventare gli auricolari Apple più ambiti dagli sportivi.

I ricercatori Apple hanno scoperto che gli AirPods sono in grado di captare il respiro delle persone nelle immediate vicinanze grazie ai microfoni integrati.

Oltre a consentire agli utenti di tracciare la propria attività respiratoria durante l'esercizio, questa funzione potrebbe portare allo sviluppo di un "modo semplice e economico di tracciare la progressione di una malattia e il ritmo cardio-respiratorio medio durante gli allenamenti" senza l'aggiunta di componenti hardware progettati per il rilevamento biometrico.  

Il documento non specifica il modello di AirPods utilizzato per i test, ma siamo abbastanza certi che Apple sia interessata a implementare la tecnologia su AirPods, AirPods Pro e AirPods Max.

Dato che la funzione si basa sui microfoni già incorporati nelle cuffie, è possibile che il tracciamento respiratorio sia stato testato su modelli di AirPods già in commercio che hanno ricevuto uno specifico aggiornamento software.

L'uscita dei prossimi Apple AirPods 3 è prevista entro la fine dell'anno, e la funzione di monitoraggio della respirazione potrebbe essere una delle principali novità dei successori degli AirPods 2019

Nello specifico gli AirPods 3 dovrebbero arrivare a settembre insieme alla nuova gamma iPhone 13.


Analysis: come faranno gli AirPods 3  monitorare il nostro stato di salute?

(Image credit: Apple)

Il tracciamento respiratorio è solo l'ultima di una serie di funzioni biometriche che potremmo trovare su AirPods 3. 

Diversi rumor circolati durante l'anno sostenevano che gli AirPods 3 avrebbero utilizzato dei sensori per il rilevamento della luce ambientale (come quelli che si trovano sull'Apple Watch 6) per misurare i livelli di ossigeno nel sangue. Al momento risulta difficile pensare che questa funzione possa garantire risultati precisi, ma dovremo attendere di provarla per esprimerci a riguardo.

Alcune voci sostengono inoltre che gli AirPods 3 saranno dotati di accelerometri integrati come gli AirPods Pro, che potrebbero essere utilizzati per monitorare i movimenti dell'utente quando indossati.

Secondo un brevetto Apple i nuovi AirPods sarebbero in grado di comunicare con gli iPhone per darvi un feedback sulle vostre prestazioni durante l'allenamento. Questa funzione potrebbe tornare utile per lo Yoga, attività durante la quale gli AirPods potrebbero fornire un feedback in tempo reale sulle inclinazioni della testa, le pose e gli allungamenti. Gli auricolari Apple dovrebbero anche integrare l'app Apple Fitness Plus, ipotesi che acquisisce valore man mano che spuntano nuove funzioni biometriche.

Come sempre è importante considerare che si tratta di indiscrezioni; dopo tutto, i brevetti non sempre si traducono in dispositivi reali che si possono acquistare, e gli AirPods 3 non sono ancora stati confermati da Apple. 

Detto questo, l'idea di un paio di AirPods capaci di monitorare la respirazione, il livello di ossigeno nel sangue e dare consigli durante gli allenamenti è piuttosto allettante. 

Non sappiamo con certezza quali di queste caratteristiche premium verranno inserite negli AirPods 3, che dovrebbero sostituire gli AirPods entry-level del 2019. Del resto Apple potrebbe decidere di attendere il lancio dei prossimi AirPods Pro (i cosiddetti AirPods Pro 2 che dovrebbero arrivare nel 2022) e destinare le suddette funzioni al modello premium, piuttosto che trasformare gli AirPods entry level in un modello dedicato al fitness.