Skip to main content

Final Fantasy 7 Remake, data di lancio, trailer, novità

Final Fantasy 7 remake
Image credit: Square Enix

Rilasciato per la prima volta nel lontano 1997, Final Fantasy 7 divenne subito uno dei migliori titoli JRPG mai creati e introdusse milioni di videogiocatori di tutto il mondo al genere. Grazie all’immenso successo del titolo oltre venti anni fa (e alle suppliche dei fan), Square Enix sta finalmente per rilasciare un remake.

Il progetto è stato annunciato per la prima volta durante l’E3 2015 e non ha avuto uno sviluppo semplice. La data d’uscita di Final Fantasy VII Remake è stata più volte posticipata: inizialmente il gioco è stato annunciato per il 3 marzo 2020, ma Square Enix è stata costretta a posticipare il rilascio di circa un mese. La nuova data ufficiale è fissata per il 10 aprile 2020 e, vista la vicinanza a questo giorno, possiamo essere certi che non vi saranno ulteriori ritardi.

Tenere traccia di tutto ciò che è accaduto e ciò che sarà presente in questo attesissimo remake di Final Fantasy VII è davvero difficile: tra leak, trailer rilasciati negli anni e i nostri hands-on all’E3 2019 ed al Gamescom 2019, le informazioni sono davvero tante.

Abbiamo cercato di raccogliere tutto ciò che è stato confermato, ciò che abbiamo appreso dai nostri hands-on e ciò che ogni fan vorrebbe sapere su Final Fantasy 7 Remake.

Dritti al punto

  • Che cos’è? Una reinterpretazione del popolare JRPG Final Fantasy 7.
  • Quando sarà disponibile? Il 10 aprile 2020.
  • Dove potrò giocarci? Il titolo è temporaneamente esclusiva di PS4, ma possiamo aspettarci l’approdo su altre piattaforme nel 2021. 

Final Fantasy 7 Remake, data di lancio

Final Fantasy 7 Remake

Image credit: Square Enix

Final Fantasy 7, inizialmente, doveva essere rilasciato il 3 marzo 2020, ma Square Enix, a causa di ritardi nello sviluppo, ha dovuto posticipare la data al 10 aprile 2020.

FF7R è stato concepito come un videogioco ad episodi ed avrà più di due Blu-Ray ricchi di contenuti. Ad aprile potremo mettere le mani solo sull’episodio uno, mentre dovremo aspettare per giocare l’episodio due, tutt'ora in produzione. 

Il titolo è in fase di sviluppo dal 2014 e, nonostante sia stato annunciato all’E3 2015, per alcuni anni ha dovuto affrontare dei problemi di sviluppo, costringendo Square Enix a posticipare la data di lancio. 

La buona notizia è che pare non ci saranno ulteriori ritardi e presto potrete giocarci sulle vostre PS4. Se invece avete altre piattaforme, ci sarà da attendere ancora: il periodo di esclusiva PS4 termina nel 2021, ma dopo questa data potrebbe addirittura fare il salto di generazione ed essere rilasciato anche per PS5 e Xbox Series X.

Final Fantasy 7 Remake, trailer

Il primo trailer di Final Fantasy VII Remake pare essere una sequenza presa dal videogioco ed è stata mostrata all’E3 2015. 

Un trailer più recente, questa volta con gameplay, è stato rivelato al PSX 2015.

L’anno scorso è stato rilasciato l’ennesimo trailer durante il Sony State of Play. Nel video è mostrata Aerith, una delle protagoniste più amate, in una scena di combattimento.

Ma il trailer più importante visto fino ad oggi è stato trasmesso a Los Angeles durante un concerto: il video della durata di un minuto ritrae anche Tetsya Nomura, game director di Final Fantasy 7, che rivela la data di lancio (poi posticipata) del titolo, prevista per il 3 marzo 2020. 

Un altro video è stato rilasciato al Tokyo Game Show 2019 e mostra per la prima volta alcuni personaggi, le evocazioni, alcuni mini-giochi ed altro ancora.

Infine, il trailer più recente di Final Fantasy 7 è apparso ai The Game Awards 2019. Il video mostra frammenti di combattimenti e i personaggi iconici del videogioco. Dura solo un minuto, ma non potete perdervelo. 

Nonostante abbiamo visto molti trailer di Final Fantasy 7 Remake, nell’ultimo che ha rilasciato Square Enix ci permette di ascoltare la colonna sonora del titolo ed ammirare i personaggi principali in tutto il loro rinnovato splendore.

Final Fantasy 7 Remake, news e rumor

100GB di installazione

Un leak (via TweakTown) ha mostrato l’art-cover dell’edizione fisica. Nell’immagine si può vedere che il videogame è stato suddiviso in due blu-ray, e considerando che ognuno di questi ha una dimensione di circa 50 GB, Final Fantasy 7 Remake potrebbe superare i 100 GB. 

Final Fantasy 7 Remake

Image credits: Tweaktown (Image credit: Tweaktown)

Esclusiva PS4 fino ad aprile 2021

Final Fantasy 7 sarà un’esclusiva PS4 per il primo anno. La scadenza dell’esclusiva era inizialmente prevista per marzo 2021, ma, a seguito dello spostamento del lancio di circa un mese, pare sia stata posticipata. Si tratta di una notizia non ufficiale, ma è quanto ipotizzato da PCGamer, che ha notato un cambiamento nella box art presente nel sito ufficiale di Square Enix

Nonostante l’esclusiva a tempo, non sappiamo se vedremo FF7R anche su altre piattaforme, anche se Microsoft sta aggiungendo una serie di videogame Final Fantasy al suo servizio Game Pass 2020, il che potrebbe costituire un’anticipazione di Final Fantasy 7 Remake sulle sue piattaforme.

Ritardo nel rilascio

Il ritardo di un mese nel rilascio di Final Fantasy 7 Remake non è passato in sordina, tant’è che Square Enix ha dovuto dare spiegazioni. Yoshinori Kitase, produttore di Final Fantasy 7 remake, ha dichiarato che posticipare la data di rilascio  è stato necessario per garantire un prodotto migliore e più pulito.

“Per garantire un videogioco in linea con la nostra visione, e per offrire a tutti i nostri fan la qualità che meritano, abbiamo deciso di posticipare l’uscita al 10 aprile 2020.

Abbiamo preso questa decisione difficile per ottenere qualche settimana in più per effettuare le ultime rifiniture e garantire la migliore esperienza di gioco possibile. Voglio scusarmi a nome di tutto il team di sviluppo.”

Una demo scopre le carte di Square Enix

Manca poco alla release ufficiale di Final Fantasy 7, ma molte informazioni sono emerse da diversi leak online. Un rumor di dicembre 2019 sosteneva che una demo sarebbe arrivata su PlayStation Store e alcuni utenti l’hanno cercata, scaricata e caricato online la loro esperienza. 

Nel codice della demo sono state trovate informazioni significative riguardanti l’ambientazione, la colonna sonora ed i cambiamenti che sono stati effettuati rispetto all’edizione originale. Un inizio d’anno disastroso per Square Enix, che fino ad ora era riuscita a tenere ben nascosti molti dettagli di Final Fantasy 7.

Final Fantasy 7 - parte 2: lavori in corso

Final Fantasy 7 è stato pensato come un titolo a episodi, almeno 2, ma non è ancora noto quando tempo si dovrà attendere tra la parte 1, disponibile ad aprile 2020, e la parte 2. 

C’è però certezza che la parte 2 sia attualmente in fase di sviluppo. Sul blog di Square Enix, Tetsuya Nomura ha dichiarato “abbiamo già iniziato a lavorare sull’episodio successivo, e sono fiducioso che giocando alla prima parte aumenterete le vostre aspettative tanto quanto noi abbiamo ampliato il mondo costruito dietro Midgar". Nomura lascia intendere che per vedere l’oscura città di Midgar in ogni suo aspetto ed in tutta la sua maestosità dovremmo aspettare qualche tempo tra un episodio ed il successivo. 

Pre-order disponibile

Final Fantasy 7 Remake Deluxe Edition è disponibile per il pre-order e contiene un art book illustrato con copertina rigida, un CD che raccoglie le colonne sonore, uno steelbook di Sephiroth ed il DLC “Materia di invocazione Kyactus”. L’edizione digitale contiene invece un art book digitale, una selezione della soundtrack del gioco e due DLC: “Materia di invocazione Kyactus” e “Materia di invocazione Carbuncle”. 

Acquistando la “1st Class Edition”, otterrete tutto ciò che trovate nell’ edizione Deluxe, il DLC contenente Carbuncle, ed un box set di Play Arts Kai contenente Cloud Strife e Hardy Daytona.

Chiunque acquisterà il gioco in preordine, indipendentemente dalla versione scelta, otterrà anche il DLC “Materia di evocazione Chocobino”. Se ordinerete una qualunque edizione digitale disponibile su PS4, riceverete anche un tema dinamico per la console con Cloud e Sephiroth.

Mini-giochi

FF7 Remake includerà anche dei minigiochi che vi permetteranno di allenarvi nell’utilizzo del joystick per migliorare le vostre abilità di videogiocatori. Attualmente sono gli unici di cui si hanno certezze, ma non escludiamo che ce ne saranno altri.

Xbox One 

L’account Facebook tedesco di Xbox ha postato un video che suggeriva l’arrivo di Final Fantasy 7 su Xbox One il 3 marzo 2020, la stessa data inizialmente prevista anche per PS4. 

Tuttavia, Square Enix ha dichiarato a IGN che Final Fantasy 7 sarà rilasciato solo su PS4 e che al momento non ci sono piani per atterrare su altre piattaforme in tale data (poi posticipata): non ci sono né conferme né smentite riguardo ad altre piattaforme in futuro, ma ad oggi il videogame è esclusiva PS4. Microsoft ha rimosso il video da facebook rapidamente, etichettando l’accaduto come un “errore interno”.

Anteprima

Abbiamo avuto possibilità di provare Final Fantasy 7 Remake all’E3 2019 e siamo rimasti davvero impressionati. Il remake appare come il film della serie Advent Children e i combattimenti in real time sono veramente fluidi. Mentre il gioco segue la stessa storyline dell’edizione del 1997, i personaggi ed i nemici sono stati ampliati per rendere l’esperienza di gioco adatta alle richieste di oggi. I personaggi hanno nuove abilità e sono state inserite nuove sequenze cinematografiche per raffinare la trama. Il remake sarà comunque coinvolgente sia per i fan più fedeli sia per chiunque si avvicini per la prima volta al titolo.

Midgar

L’unica ambientazione di FF7 che abbiamo visto fino ad oggi è la città steampunk di Midgar: per rendere l’atmosfera della metropoli ancora più gotica, grazie alle tecnologie disponibili attualmente, Square Enix ha saputo sfruttare al meglio luci, colori ed effetti garantendo sorprese in ogni angolo.

Nuovo cast

La tecnologia ha fatto passi da gigante rispetto a quando venne rilasciato il “primo” Final Fantasy 7, non sorprende quindi che Square Enix stia sfruttando la motion capture per realizzare i personaggi del Remake per aggiungere maggiore espressività e creare un titolo più coinvolgente che mai. Il remake ha inoltre mantenuto buona parte del cast di doppiatori che hanno donato le loro voci ai titoli precedenti di Final Fantasy 7.

Final Fantasy 7 Remake

Image credit: Square Enix (Image credit: Square Enix)

Storia e personaggi più profondi

Square Enix ha spiegato, durante una presentazione a porta chiuse all’E3 2019, che nonostante il titolo sia una riedizione di FF7, ha l’obiettivo di scavare più in profondità nella storia del gioco ed i suoi personaggi, facendone in parte un titolo a sé stante.

Modalità tattica

Final Fantasy 7 Remake prevede una modalità tattica che vi permetterà di gestire i combattimenti con maggiore tranquillità tramite un meccanismo di slow motion in stile Matrix. Questa modalità permette di assimilare le meccaniche di gioco ad un combattimento a turni per coloro che non vogliono allontanarsi dalle dinamiche più tradizionali della serie. 

I tre pilastri di FF7 Remake

Square Enix ci ha assicurato che Final fantasy 7 Remake avrà tre obiettivi fondamentali: innovare, superare i limiti e sorprendere i giocatori. Sotto questo punto di vista, gli sviluppatori si stanno approcciando al videogioco come se fosse totalmente nuovo, adattandolo fin nei minimi particolari alla nuova generazione e contemporaneamente ponendo particolare attenzione a monitorare il titolo in modo che mantenga il cuore pensato ormai più di 23 anni fa. 

E3 2019: il nuovo sistema ATB (Active Time Battle)

Durante l’E3 2019 abbiamo potuto ammirare il nuovo sistema di combattimento di FF7R. Il nuovo ATB ci permetterà di cambiare personaggio durante le battaglie in tempo reale con la semplice pressione di un tasto. Si tratta di una novità che renderà molto dinamici ed avvincenti le battaglie, considerando anche che per sconfiggere i boss più potenti potreste avere bisogno di tutta la squadra.

Il più statico combattimento a turni del titolo originale è stato sostituito con un approccio in pieno stile FF15 che vi permetterà di controllare tutti i personaggi e muovervi liberamente durante gli scontri. Nonostante questa sostanziale rivoluzione, sono rimaste delle opzioni presenti all’interno della prima edizione del videogioco, come ad esempio il limit break. La perdita del sistema di combattimento a turni può essere un piccolo lutto per alcuni, ma il nuovo sistema simile a Kingdom Hearts porterà sicuramente nuovi giocatori ad appassionarsi al titolo.

Inoltre, sempre all’E3 2019, abbiamo scoperto che il primo disco sarà ambientato esclusivamente a Midgar, la città futuristica che potete vedere nei diversi trailer del videogame.

Square Enix ha ammesso che l’annuncio è stato prematuro

Tetsuya Nomura, game director di Square Enix, ha ammesso che Kingdom Hearts 3 e Final Fantasy 7 Remake sono stati annunciati troppo presto.

"Sono ben consapevole che li abbiamo annunciati troppo presto" afferma Nomura in un’intervista a Multiplayer.it. "ma nel mondo stava cominciando a girare la voce che ci stessimo lavorando, così abbiamo deciso di non tenere più il segreto e l’abbiamo dichiarato ufficialmente." 

Final Fantasy 7 Remake

Image credit: Square Enix

È una ricostruzione, non un remake fotogramma per fotogramma

Final Fantasy 7 Remake seguirà la trama originale del videogioco con i suoi iconici personaggi e le sue fantastiche ambientazioni.

Considerando l’amore del pubblico per il titolo, Square Enix dovrà fare del suo meglio per non allontanarsi troppo dagli aspetti caratteristici del gioco, anche se Tetsuya Nomura afferma che non sarà una ricostruzione pedissequa dell’originale. In un intervista a Wired, Nomura ha dichiarato che non intendono fare un remake fotogramma per fotogramma o proporre un Final Fantasy VII con una grafica migliorata. 

Square Enix vuole realizzare il remake per adattarlo all’era videoludica attuale e intercettare i giocatori di oggi: tutto questo, però, senza snaturare il titolo.

Per assecondare le console moderne ed i videogiocatori, sono stati necessari cambiamenti nel gameplay, nelle meccaniche di gioco e forse anche nella trama. I trailer confermano queste modifiche, con delle meccaniche di gioco che si avvicinano molto a quelle viste in Final Fantasy XV.

Potremmo per la prima volta vivere le avventure di Cloud combattendo in ambientazioni dinamiche, su campi di battaglia totalmente 3D con un sistema di combattimento in tempo reale.

Final Fantasy 7 Remake

Image credit: Square Enix

Il gioco sarà suddiviso in episodi

Come già detto, una differenza significativa di Final Fantasy VII remake rispetto al titolo originale è dovuta al fatto che sarà suddiviso in episodi. 

La ragione principale che ha portato a questa scelta è stata spiegata da Yoshinori Kitase, che ha affermato che un remake HD degno di tal nome, non avrebbe mai potuto avere la stessa intensità del titolo originale se fosse stato realizzato come un episodio unico. 

“Abbiamo visto le reazioni alla news che Final Fantasy 7 Remake avrà più episodi e molti hanno speculato sulle ragioni che hanno portato a questa decisione. Ebbene, se avessimo cercato di far stare tutto in un unica installazione, avremmo dovuto tagliare diverse parti ed avremmo creato una versione condensata di Final Fantasy 7”

“Spero che spiegando un pò meglio le ragioni che hanno portato a questa scelta i fan possano apprezzare la dimensione di questo progetto e ciò che abbiamo pianificato per questo remake. Andando oltre le dimensioni, la narrazione ed il gameplay saranno in grado di offrire qualcosa di totalmente nuovo, ma comunque familiare.”

Ogni episodio sarà quindi un’esperienza a sé stante, anche se non sappiamo ancora come si svilupperanno rispetto alla storia originale.

Final Fantasy 7 Remake

Image credit: Square Enix

Ci sarà anche un’edizione PS5?

Vista tutta l’ambizione che Square-Enix ha riposto nel nuovo titolo della serie Final Fantasy, possiamo aspettarci anche che stia pensando ad una versione anche dedicata alleconsole next-gen?

Per Sony significherebbe un boom di vendite per la nuova console non appena messa in commercio, anche se per gli sviluppatori potrebbe volerci un tempo più lungo per svilupparlo rispetto alla data di lancio per PS4. 

La possibilità di avere due versioni diverse di FF7R è stata rafforzata dal CEO di Square Enix, Yosuke Matsuda, che ha dichiarato in un’intervista a Game Informer che il team di sviluppo sta lavorando per rendere il titolo giocabile su entrambe le generazioni di console. Possiamo quindi aspettarci che Final Fantasy VII sarà disponibile sia per PS4 che per PS5 grazie a questo sviluppo parallelo, sapendo sfruttare al massimo le potenzialità (ancora incerte) delle console di nuova generazione.