Skip to main content

Fairphone 3+, lo smartphone modulare prodotto eticamente

(Image credit: TechRadar)

Fairphone è un’azienda olandese che da anni si impegna per migliorare le condizioni di lavoro nell’industria tecnologica. Dalla sua fondazione avvenuta nel 2013, la compagnia ha lanciato tre smartphone caratterizzati da un approccio etico alla ricerca dei materiali e della manodopera. Lo scorso anno, Fairphone 3 ha avuto un debutto piuttosto positivo e oggi l’azienda ha presentato il suo aggiornamento, chiamato Fairphone 3+.

Fairphone 3+ è composto per il 40% da plastica riciclata rispetto al 9% utilizzato per Fairphone 3 e presenta diversi miglioramenti hardware. I principali riguardano gli speakers, modificati per garantire un suono “più forte e nitido” e il comparto fotografico potenziato. Fairphone 3+ sarà equipaggiato con Android 10 al momento del lancio previsto per il 14 settembre, mentre i possessori di Fairphone 3 potranno effettuare l’aggiornamento dal prossimo mese.

Aggiornamenti fai da te

Il design del nuovo Fairphone 3+, almeno nella parte frontale, è praticamente identico a quello del suo predecessore, fatta eccezione per un piccolo anello decorativo presente sulla fotocamera frontale della versione 3+. Sul retro però le differenze si notano subito: la protezione trasparente grigia di Fairphone 3 è stata sostituita da una cover di colore nero opaco e il nuovo modello implementa un sensore NFC visibile nella parte bassa.

La bella notizia è che, data la modularità di Fairphone, anche chi possiede il modello precedente potrà aggiornare il comparto fotografico rendendolo identico a quello del nuovo modello. Acquistando l’aggiornamento prima della fine di settembre il costo complessivo sarà di €70, mentre da ottobre i moduli verranno venduti a €94.90. Non sarà nemmeno necessario rivolgersi a un tecnico per la sostituzione, dato che questi smartphone sono progettati per essere smontati e rimontati in modo facile e intuitivo.

Scegliendo l’aggiornamento del comparto fotografico, gli utenti potranno passare da un sensore Sony da 12 megapixel a una lente Samsung da 48 megapixel f/1.79 ottimizzata da Arcsoft. Anche la fotocamera anteriore migliora passando da 8 a 16 megapixel. 

L’approccio etico e la modularità sono due aspetti innovativi nel mondo degli smartphone ma c’è ancora molto lavoro da fare per Fairphone. I processori sono troppo lenti rispetto alla concorrenza e la fotocamera, nonostante l’upgrade, non è allo stesso livello di dispositivi dal costo simile (se non inferiore) come Google Pixel 4a.

Ciononostante, per chi volesse fare una scelta etica e mettere le mani su un dispositivo modulare da aggiornare nei prossimi anni, FairPhone 3 sarà disponibile dal 14 settembre ad un prezzo di €469.

Fonte: Engadget.com