Skip to main content

Chromebook: vendite raddoppiate nel 2020 e andrà sempre meglio

Acer Chromebook 511 C741L
(Image credit: Acer)

Nel corso del 2020 le vendite di Chromebook sono più che raddoppiate, da 14,7 milioni a 30,7 milioni di esemplari. I dati sono quelli di Canalys, riportati da 9to5Google.

Sapevamo già che i Chromebook stavano volando altissimo ma questi nuovi dati quantificano una crescita davvero strepitosa. Diventa ancora più fondata l'idea per cui il 2021 sarà (di nuovo) un anno d'oro per i Chromebook.

I singoli produttori di Chromebook hanno visto crescite altrettanto spettacolari, per quanto riguarda i Chromebook: Samsung, Acer, Lenovo e Asus hanno di che festeggiare.

L'aumento di domanda è da legare direttamente alla crisi pandemica: milioni di persone hanno dovuto/voluto procurarsi un computer nuovo, e i Chromebook sono un'opzione funzionale ed economica di cui ci si persuade velocemente. Soprattutto se l'obiettivo è la didattica a distanza o il lavoro d'ufficio.

La crisi globale dovuta al Covid 19 ha portato anche a un aumento nella vendita di tablet, soprattutto quelli con Android. Anche in questo caso la didattica a distanza gioca un ruolo importante, e molti avranno pensato di usare questo tipo di device invece di un computer tradizionale. Ma c'entra anche il fatto che si passa più tempo a casa e si consumano più contenuti digitali - e in questo caso il tablet si presta molto bene. I tablet venduti nel 2020, secondo Canalys, sono stati circa 160 milioni.