AMD Ryzen 7000, le nuove CPU mobili arriveranno anche a 16 core

AMD CEO Lisa Su holding up an AMD Ryzen 7950X processor
(Immagine:: AMD)

AMD ha annunciato le nuove CPU mobili Ryzen 7000 per portatili. L'elenco comprende i chip Zen 4, Zen 3 Plus, Zen 3 e Zen 2.

Il possibile prodotto di punta è rappresentato dalla serie "Dragon", ovvero il chip Zen 4 Ryzen 9 7945HX, che ha 16 core e 32 thread, frequenze di 2,2-5,4 Ghz, 80 MB di cache e un TDP di 55-75 watt. 

L'aspetto interessante è che non si tratta di core di efficienza come quelli visti sui chip Intel, ma di ben 16 core Zen completi nel fattore di forma portatile, che garantiranno piena velocità. Dunque, sarà come fondere insieme due chip da otto core ciascuno.

Non si sa molto ancora sulle prestazioni, tuttavia il Ryzen 9 7945HX sembra abbastanza competitivo.

Secondo AMD, i nuovi chip offriranno un aumento del 78% delle prestazioni Cinebench rispetto al modello Ryzen 6900HX del 2022.

Probabilmente, la serie di punta (ovvero la 7045) sarà già presente quest'anno su alcuni portatili gaming Ryzen premium di quest'anno. Ciò dovrebbe includere i modelli m16 e m18 di Alienware (che hanno il marchio AMD Advantage, una certificazione simile al programma Evo di Intel), Asus ROG Strix e la linea Legion di Lenovo.

Non solo mostri di potenza

Passando ai chip più "standard", il modello 7040 si basa su Zen 4. I modelli Ryzen 9 7940HS e Ryzen 7 7840HS presenteranno entrambi otto core e 16 thread, boost fino a 5,2 GHz e TDP di 34-45 watt.

La serie Zen 3+ 7035 viene presentata da AMD con una particolare enfasi sull'autonomia, resta da vedere se l'azienda manterrà la promessa.

I primi portatili 7040 dovrebbero arrivare a marzo, mentre i 7045 sono attesi già per febbraio.

  • Fonte: The Verge (Si apre in una nuova scheda)
Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.