Skip to main content

Amazon raggiunge 150 milioni di membri Prime

Amazon.in Freedom Sale
(Image credit: Amazon)

Amazon ha pubblicato oggi i suoi guadagni del quarto trimestre per il 2019 aumentando inoltre la sua base di abbonati Prime a seguito di un periodo natalizio di grande successo.
L'azienda afferma che ora gli abbonati totali di Prime sono ora 150 milioni e che nel quarto trimestre dello scorso anno si sono iscritte a Prime, più persone rispetto a qualsiasi altro trimestre nella storia dell'azienda. Dall’ultima pietra miliare di 100 milioni di abbonati nel 2018, ulteriori 50 milioni di persone hanno sottoscritto l’abbonamento Prime.

Non è un segreto che le persone si abbonino a Prime, per lo meno alla sua versione mensile, specialmente durante le festività natalizie rispetto ad altri periodi dell'anno, poiché vogliono garantirsi  l’arrivo dei regali in tempo per le festività. Ma Amazon attribuisce anche la sua particolare ondata di nuovi abbonati Prime alla disponibilità del servizio in Brasile a partire dallo scorso settembre. Inoltre, l'azienda nota che ha eliminato il costo (originariamente di $ 14,99 al mese) di Amazon Fresh, il suo servizio di consegna di generi alimentari per gli abbonati Prime, a ottobre, aggiungendo un ulteriore vantaggio all'abbonamento, insieme a Prime Video e numerosi altri.

Amazon compensa i costi di spedizione con una crescita verticale

L'anno scorso, abbiamo visto Amazon impegnarsi moltissimo per rendere la spedizione in un giorno una realtà, nel tentativo di convincerci all’acquisto nel suo sito di ecommerce. A quanto pare, l'iniziativa ha dato i suoi frutti, riuscendo a mantenere parecchi abbonati Prime e aggiungendone di nuovi. La spedizione in un giorno costa poco per gli utenti, ma come Nick Statt ha affermato l'anno scorso, non è conveniente per Amazon.

L'azienda fa sapere che negli ultimi tre mesi ha guadagnato circa 3,3 miliardi di dollari di profitti sulle vendite di 87,4 miliardi di dollari, entrambi numeri che hanno infranto le aspettative di Wall Street. Non solo la divisione di vendita al dettaglio di Amazon ha brillato, ma anche la sua divisione di cloud computing di Amazon Web Services e la sua divisione di pubblicità in rapida crescita hanno visto enormi aumenti nelle entrate. Tutto ciò ha aiutato Amazon a compensare i suoi crescenti costi di spedizione, che sono balzati all’astronomica cifra di $12,9 miliardi, intanto che la società continua a lavorare sulla costruzione della sua rete logistica, ma questa cifra non è stata sufficiente per compromettere la sua redditività.

Fonte: The Verge