Skip to main content

Amazon Prime Day 2020 potrebbe essere a rischio causa Coronavirus

Amazon Prime Day solitamente si tiene a luglio. (Image credit: Shutterstock)

Il coronavirus sta riempiendo le prime pagine di tutti i giornali e la preoccupazione sembra aver avuto la meglio sulla maggior parte della popolazione nei Paesi colpiti, specialmente da noi in Italia. Ora persino Amazon sembra preoccuparsi della minaccia di COVID-19, tuttavia le sue preoccupazioni riguardano i possibili mancati guadagni in occasione di Prime Day 2020

Non serve sforzarsi per notare gli effetti catastrofici che l’isteria di massa scatenata dal Coronavirus sta avendo in tutto il mondo e sull’economia globale. Eventi di portata mondiale come il Mobile World Congress di Barcellona sono stati annullati per paura di possibili contagi di massa e molti Paesi stanno addirittura annullando i voli internazionali diretti o provenienti dalle aree più colpite.

È ancora molto presto, sembra però che Amazon si stia già preoccupando che il suo Prime Day 2020, giornata di sconti pazzi che solitamente si tiene a luglio, possa non andare come previsto. Il gigante dell’e-commerce sembra temere che il calo produttivo, soprattutto delle fabbriche situate in Cina (il Paese più colpito, dove il virus ha avuto origine) porti ad una diminuzione di disponibilità di molti prodotti.

Il New York Times, che ha riportato la notizia, ha pubblicato un estratto da una mail che Amazon ha inviato a uno dei rivenditori:

“Ciao! Abbiamo identificato che parte del vostro processo di approvvigionamento potrebbe dipendere dalla Cina e, alla luce dell'epidemia di Coronavirus che ha colpito la produzione e la logistica in Cina, ci rivolgiamo a voi per capire il suo impatto sulle vostre operazioni commerciali.”

Al momento ancora non sappiamo esattamente quale impatto abbia avuto il COVID-19 sulla produzione in Cina, ma ricordiamo che i rivenditori di terze parti compongono il 60% del business di Amazon. Se loro dovessero fallire nel riuscire a soddisfare l’altissima richiesta durante il Prime Day 2020, Amazon si ritroverebbe a fare i conti con un calo delle entrate non indifferente.

Via AndroidCentral