Le migliori piattaforme di formazione online del 2022

PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
Formazione online
(Immagine:: Vanessa Garcia / Pexels)

Le migliori piattaforme di formazione online semplificano la vita di insegnanti e studenti, permettendo di gestire al meglio i contenuti e le tempistiche. 

I sistemi di gestione della formazione (LMS, learning management systems) e gli ambienti di apprendimento virtuale (VLE, virtual learning environments) sono diventati estremamente popolari, soprattutto dopo le necessità imposte dalla pandemia.

L’insegnamento in presenza non è stato scalzato dalla novità, ma i corsi online si sono rivelati estremamente pratici per le aziende. In particolare, sono più economici e facili da gestire.

L’apprendimento in remoto viene supportato dalle moderne tecnologie e molte piattaforme di formazione online si integrano bene con gli smartphone e forniscono mezzi che supportano il lavoro a distanza.

Nel corso del tempo, l’offerta si è differenziata al punto che sono disponibili piattaforme specifiche per il tipo di apprendimento, come lo studio delle lingue o della programmazione. 

Questa guida è stata costruita prendendo in considerazione diversi aspetti che determinano la qualità di una piattaforma di formazione online: supporto per Android e iOS, interfaccia, integrazione con software di terze parti, prezzi e pubblico di riferimento.

In caso foste interessati a offerte più specifiche, consigliamo di consultare le nostre guide sui migliori corsi SQL, i migliori corsi HTML e i migliori corsi Phyton. In alternativa, potreste considerare i migliori corsi per imparare Word, Excel o Javascript.

The best online learning platforms of 2022 in full:

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

(Image credit: Moodle)
La migliore piattaforma open source

Pro

+
Open-source
+
Gratuita 
+
Disponibile app per smartphone 
+
Editor di codice incluso 

Contro

-
Supporto limitato 
-
Gli utenti lamentano la presenza di bug nella versione mobile 
-
Potrebbe essere necessario pagare un fornitore certificato 

Moodle LMS può essere scaricata e utilizzata gratuitamente. Tuttavia, non è supportata direttamente e potrebbe essere necessario pagare un costo aggiunto per un fornitore certificato. Moodle ne mette a disposizione 80, oltre alle svariate guide su come utilizzare la piattaforma. 

Moodle offre diverse funzioni, come le domande a risposta multipla e un editor di codice, oltre al supporto per servizi cloud come Dropbox che consentono di consegnare il lavoro svolto.

Gli insegnanti hanno la possibilità di lasciare di commentare i lavori assegnati agli studenti e un calendario è a disposizione di tutti. Moodle ha più di 200 milioni di utenti.

Divider

(Image credit: Adobe)
La migliore piattaforma di apprendimento online per creare corsi

Pro

+
Periodo di prova gratuito 
+
Diversi piani tariffari  
+
Editor di immagini integrato 
+
Supporto per VR 

Contro

-
Disiscrizione a pagamento (con la tariffa mensile) 
-
Supporto limitato 
-
Costosa 

Adobe Captivate è una piattaforma professionale per la creazione di corsi utilizzando diverse fonti: l’editor di immagini integrato; screenshot automatici e l’importazione di presentazioni da Power Point.

Il supporto per VR è una funzione gradita, così come le numerose tariffe a disposizione, insieme alla possibilità di utilizzare dei template per velocizzare il lavoro. Tuttavia, l’applicazione non è stabile, il supporto è limitato e occorre pagare un costo aggiuntivo per disdire l’abbonamento mensile. 

Adobe Captivate è un ottimo software e il periodo di prova di 30 giorni è più lungo di quello offerto da gran parte della concorrenza.

Divider

(Image credit: Acorn)
La migliore piattaforma di formazione per la trasparenza

Pro

+
Periodo di prova di 60 giorni 
+
Tariffe trasparenti 
+
Assistenza diretta 
+
Possibile importare video 

Contro

-
Assistenza limitata al contatto diretto (no forum o FAQ) 
-
Poche recensioni 
-
Manca un app Android 

A chiunque stesse cercando la trasparenza, Acorn LMS offre un piano tariffario chiaro e trasparente, che comprende una sottoscrizione con o senza contenuti. Inoltre, i primi 100 utenti avranno una tariffa fissa mentre, per i restanti, è disponibile un piano studenti.  

La piattaforma permette di personalizzare il piano di studi tramite LinkedIn Learning e di utilizzare il proprio logo per i contenuti che si creano. Infine, con un solo account amministratore si potranno gestire diversi corsi. 

Tuttavia, non è disponibile un’app per Android e il supporto si ferma al contatto diretto, senza mettere a disposizione forum o FAQ. Le recensioni sono poche ma il periodo di prova di 60 giorni compensa a dovere. 

Divider

Canvas LMS

(Image credit: Instructure)
La migliore piattaforma di formazione per l’integrazione con altre applicazioni

Pro

+
Prova gratuita e tariffa gratuita per insegnanti 
+
Ottima app per smartphone 
+
Assegnazione voti automatica 
+
Comunità 

Contro

-
Prezzo poco trasparente 
-
App senza dark mode 
-
App non stabile 
-
Manca la gamification (punti, livelli etc.) 

Canva LMS è utilizzato dalle maggiori istituzioni mondiali e con più di 6 milioni di utenti con un tasso di soddisfazione del 90%. L’integrazione con molte applicazioni utilizzate dagli studenti, come Google Workspace e Microsoft Teams, è ottima.

La comunità è sempre pronta a dare una mano tramite i forum per aiutare con i problemi più usuali. 

La comunicazione è facilitata e si possono scegliere diversi canali, come messaggi, audio o video. Alcune aree possono essere migliorate, per esempio l’introduzione di una componente di gamification più marcata (vale a dire rendere l’esperienza di utilizzo più “ludica” assegnando punti, livelli ecc.) e una maggiore trasparenza sulle tariffe. 

L’integrazione con SpeedGrader consente di assegnare i voti in automatico. Come detto in precedenza, il piano tariffario non è trasparente, ma il periodo di prova di 30 giorni e il piano gratuito per insegnanti lo rendono un servizio che vale la pena provare. 

divider

(Image credit: Google)
La migliore piattaforma di apprendimento per gli utenti Google

Pro

+
Interfaccia intuitiva 
+
Ottimi strumenti di condivisione media 
+
Integrazione con Google Workspace 

Contro

-
Manca l’assistenza diretta 
-
Necessario iscriversi a G Suite 

Google Classroom offre un servizio cloud per l’apprendimento fino al livello universitario. Inoltre, include diversi servizi Google come Meet, Drive e Docs. 

Gli insegnanti possono proporre attività in ogni formato, inclusi doc e pdf e gli studenti riceveranno una notifica quando saranno disponibili. Gli insegnanti avranno anche a disposizione un registro virtuale e potranno tenere lezioni come se fossero in classe, grazie a Google Meet.

La piattaforma funziona su diversi supporti come pc portatili, Chromebook e smartphone, anche se alcuni lamentano dei malfunzionamenti dell’applicazione

Divider

(Image credit: Thinkific)
La migliore piattaforma di apprendimento per imprenditori online

Pro

+
Periodo di prova di 30 giorni 
+
Diverse tariffe, incluso un piano gratuito 
+
Nessuna quota aggiuntiva 
+
Website builder integrato 

Contro

-
Manca un’app per smartphone 
-
Poche recensioni 
-
Non fornisce certificazioni avanzate 
-
Non fornisce assistenza diretta 

Thinkific offre funzioni particolari, tra le quali la possibilità di creare un sito web tramite dei template già disponibili. La piattaforma è disponibile in 100 Paesi diversi e permette di ottenere delle certificazioni per il solo completamento di un corso. 

Thinfikic è recente, pertanto manca l’assistenza diretta, un’applicazione per smartphone e non sono disponibili molte recensioni. Le opzioni di iscrizione sono molteplici e non manca un piano gratuito. 

divider

(Image credit: 360Learning)
La migliore piattaforma di apprendimento per i progetti personali

Pro

+
Multipli abbonamenti 
+
Applicazione per smartphone 
+
Prova gratuita 
+
Facilita la creazione di corsi 
+
Ampia disponibilità di lezioni 

Contro

-
Trasparenza dei costi Semi-opaque pricing
-
Molte funzionalità riservate agli abbonamenti premium 
-
Poche vie per ricevere assistenza diretta 

360Learning facilita la creazione di corsi fornendo agli utenti un editor video, molti template e la possibilità di creare 10 tipi di domanda per i test.

Per fruire del periodo di prova gratuito, non occorre immettere i dati della propria carta di credito. Le opzioni per contattare l’assistenza sono poche e molte funzionalità sono riservate agli abbonamenti premium. Inoltre, l’applicazione per Android non funziona bene come la versione per iOS. 360Learning consente di partecipare alla creazione di un corso nella veste di collaboratore, permettendo anche agli utenti inesperti di prendere parte ai progetti. 

divider

(Image credit: Blackboard)
La migliore piattaforma di formazione per l’integrazione di diversi strumenti

Pro

+
Mese di prova gratuito 
+
Applicazioni per smartphone 
+
Tracciabilità dei progressi 
+
Favorisce l’interazione tra studenti e insegnanti 

Contro

-
Manca un piano di abbonamento gratuito 
-
Prezzi non trasparenti 

Blackboard Learn è una piattaforma per l’apprendimento utilizzata da studenti di ogni livello, enti governativi e aziende. I contro sono la poca trasparenza dei prezzi, le possibilità di ricevere assistenza diretta e alcuni bug che gli utenti lamentano nella versione Android

Una delle funzioni più interessanti è il controllo dei compiti svolti che, comparando i lavori degli studenti, permette di individuare le opere non originali. La piattaforma è accessibile anche per persone con disabilità e favorisce la comunicazione tra studenti e insegnanti. Inoltre, è possibile tracciare i progressi di ogni piano di studi

Divider

(Image credit: Docebo)
La migliore piattaforma di apprendimento per le imprese

Pro

+
Applicazione per iOS e Android 
+
Utilizzata da marchi importanti 
+
Prova gratuita e demo 
+
Forum 

Contro

-
Tariffe non trasparenti 
-
Assistenza limitata 
-
Le app hanno bassi punteggi 
-
Offerta vaga 

Docebo è una piattaforma utilizzata da molte aziende che compaiono nella lista Fortune 500 (le maggiori aziende statunitensi) ed è basata sull’intelligenza artificiale. Docebo offre molti strumenti per creare contenuti e misurarne l’andamento, adattandosi perfettamente alla formazione dei nuovi assunti.

L’assistenza non può essere contattata via telefono o chat e le tariffe non sono esposte chiaramente. Fortunatamente, Docebo può vantare una vasta comunità che saprà dare le risposte che gli utenti cercano, anche se è meglio evitare di utilizzare l’applicazione, sia su iOs che Android. 

Divider

(Image credit: Absorb)
La migliore piattaforma di apprendimento per i social media

Pro

+
Dedicata alle imprese 
+
Supporto per contenuti di vario tipo 
+
Sondaggi integrati 
+
Applicazioni per Android e iOS 

Contro

-
Prezzi non trasparenti 
-
Costoso 
-
Applicazioni con punteggi bassi

Absorb LMS è una piattaforma dedicata alle aziende che si integra facilmente con gli account social delle imprese, infatti consente anche la creazione di nuovi account.

Con Absorb LMS è possibile interagire tra studenti e condividere i propri risultati e certificazioni, le quali possono essere create da zero, scaricate e stampate. Tuttavia, la comunità è ancora in fase di crescita, il prezzo non è completamente trasparente e l’applicazione per smartphone è affetta dai bug

(Image credit: Getty Images)

Che cos’è una piattaforma di formazione online

Una piattaforma di formazione online è uno strumento progettato per fornire supporto agli studenti. Lezioni, compiti, test e molti altri strumenti sono messi a disposizione di chi vuole apprendere nuove competenze. Inoltre, consentono l’ottenimento di certificazioni che dimostrano gli studi svolti. 

Qual è la migliore piattaforma di formazione online?

Il punto di partenza per scegliere una piattaforma di formazione online è la corretta valutazione del livello di competenza dello studente. Se si è alle prime armi, suggeriamo di scegliere una piattaforma intuitiva che non generi confusione a causa delle molteplici funzionalità offerte. Al contrario, i più esperti con i vari strumenti informatici (come i programmi di editing) potranno avvantaggiarsi del supporto fornito dalle piattaforme più avanzate. 

Come abbiamo testato le migliori piattaforme per la formazione online? 

A partire dal prezzo: alcune costano poco o offrono piani di abbonamento gratuiti; altre sono più costose ma dotate di maggiori funzionalità. Un seconda differenza, sempre riguardante il prezzo, è il modo in cui il costo è distribuito e si passa da tariffe per singolo studente a piani che includono intere classi.

La disponibilità di applicazioni funzionanti per iOS e Android è un altro fattore da considerare, data l’esigenza di potersi connettere da diversi luoghi e da diversi dispositivi. Per valutare le applicazioni, consigliamo di affidarsi alle recensioni degli utenti. 

Scopri come Techradar recensisce un prodotto

Sistemi di gestione della formazione vs ambienti di apprendimento virtuale 

I sistemi di gestione della formazione e gli ambienti di apprendimento virtuale offrono metodi per la formazione online, ma non sono la stessa cosa.

I primi si concentrano maggiormente sulla creazione dei corsi, mettendo a disposizione vari strumenti per realizzarli. I sistemi di gestioni della formazione possono essere siti web o applicazioni e, solitamente, offrono supporto per diversi tipi di file. Un buon esempio è Blackboard.

Le piattaforme di formazione online, invece, possono offrire corsi già creati in precedenza che non sono esclusiva di una classe o gruppo. Sostanzialmente, queste ultime si concentrano sul creare una libreria di corsi. Un esempio è Adobe Captivate.

(Image credit: Pexels)

Piattaforme di formazione online vs corsi di formazione 

I modi per ricevere formazione online sono molteplici, dal semplice tutorial su YouTube a corsi più strutturati che offrono pdf per studiare offline. Le piattaforme offrono più strumenti rispetto ad un semplice sito che mette a disposizione dei corsi, come la possibilità di comunicare via video o messaggi, la creazione di compiti e il rilascio di certificazioni.  

Piattaforme di formazione online gratuite, open source e a pagamento 

Le piattaforme gratuite puntano a fidelizzare il cliente offrendo corsi gratuiti, o un piano di abbonamento a costo zero. Tuttavia, è bene tenere presente che spesso non si riceverà assistenza e sarà necessario cercarsi da soli le soluzioni online. 

Per quanto riguarda i sistemi di gestione della formazione, come quelli che potrebbero essere utilizzati dalle aziende, l’opzione open source consente di avere a disposizione un software gratuito. In questo caso si dovranno avere a disposizione dei server e gestire eventuali problematiche per conto proprio. Infine, i software open source potrebbero essere aggiornati con una frequenza minore rispetto a quelli a pagamento ed essere più vulnerabili.

Le piattaforme a pagamento sono la scelta migliore se si vogliono avere determinati vantaggi, come la possibilità di utilizzare il servizio in cloud e ricevere assistenza diretta. 

Zoom

(Image credit: Shutterstock)

Zoom è una piattaforma per la formazione online? 

Nonostante sia una piattaforma dedicata alle videoconferenze, Zoom può essere utilizzata per la formazione, data la grande disponibilità di strumenti per la condivisione video. Tuttavia, non sarà possibile creare compiti e dare valutazioni. Ci sono molte opzioni migliori sul mercato. 

Quali sono i pro e i contro di una piattaforma per la formazione online? 

I principali vantaggi resi disponibili da un apprendimento online sono la gestione del tempo di studio, non vincolato a scadenze precise, la possibilità di usufruirne da ogni luogo e l’immediatezza dell’accesso ai contenuti. Inoltre, non occorre pagare tasse scolastiche o i trasporti per recarsi in aula.

L’apprendimento online non è però adatto a tutti e molti preferiscono avere un contatto diretto con l’insegnante o studiare in un ambiente più conforme. Infine, il contatto tra gli studenti è ridotto ai minimi termini o totalmente assente

Quali sono le caratteristiche che una piattaforma online deve possedere? 

Di seguito, riportiamo in forma schematica alcuni parametri da tenere in considerazione nella scelta di una piattaforma di formazione online: 

  • Scalabilità: quando si studia online, sarebbe ideale non dover cambiare spesso piattaforma. Tenete sempre in considerazione l’offerta e controllate se ci sono corsi avanzati. 
  • Versioni mobili: una buona piattaforma deve poter garantire lo studio da diversi dispositivi e funzionare bene sia su Android che iOS. 
  • Strumenti creativi: consigliamo di scegliere una piattaforma che permetta di gestire al meglio il contenuto, offrendo strumenti di editing adatti a ogni tipo di apprendimento. 
  • Interfaccia: è importante che la piattaforma forma scelta presenti un’interfaccia intuitiva e, soprattutto, sufficientemente sobria da non distrarre gli studenti. 
  • Assistenza: prima o poi si incontreranno delle difficoltà nell’utilizzo. Consigliamo di scegliere un servizio che offra diverse opzioni per ricevere assistenza, in particolare quella diretta tramite mail o telefono.