Skip to main content

Le migliori VPN per iPhone del 2020

(Image credit: ExpressVPN)

Da sempre uno dei punti di forza dei dispositivi Apple è rappresentato dalla sicurezza che riescono a garantire agli utenti, soprattutto in termini di privacy. Nonostante ciò, sempre più utenti di dispositivi iOS fanno ricorso a servizi come le VPN non solo per avere qualche garanzia in più di termini di sicurezza ma anche per poter usufruire di tutte le altre funzioni offerte da servizi di questo tipo, a partire dalla possibilità di cambiare indirizzo IP e aggirare i blocchi territoriali delle piattaforme di streaming.

Bisogna sottolineare in ogni caso che il funzionamento delle VPN sui dispositivi Apple si basa sugli stessi principi dei client disponibili per PC e Android. Dunque i parametri per riconoscere le migliori VPN sono validi anche in questo caso.

Garantire l’anonimato su internet è una delle funzioni base di una VPN, considerato anche che strumenti come la navigazione in incognito o alternative quali l’uso di server proxy non solo non garantiscono la stessa protezione della propria identità online ma anche non offrono strumenti flessibili anche in altri contesti come fanno le VPN. Anche per iOS esistono molte app gratuite sicuramente valide, ma ci sono dei validi motivi per abbonarsi a una VPN a pagamento, a partire da funzionalità particolarmente utili che vanno oltre la sicurezza, come aggirare i blocchi territoriali ed evitare restrizioni in quei paesi che impongono la censura su alcuni siti internet.

Su smartphone, ad esempio, le VPN possono essere particolarmente utili per accedere a Facebook o ad altri social qualora questi dovessero essere bloccati sulla vostra rete aziendale.

Prima di scaricare la prima VPN che trovate sull’App Store, vi consigliamo dunque di dare un’occhiata alla nostra guida. Abbiamo infatti provato decine di servizi su iPhone prima di trovare le migliori cinque VPN che vogliamo proporvi in questa lista.

Come scegliere la migliore app VPN per iPhone

I servizi VPN a disposizione su smartphone sono numerosi, con molti provider che offrono applicazioni per iOS, compatibili con dispositivi Apple anche meno recenti. Da parte dei produttori è importante creare un software facile da utilizzare e con molte opzioni di personalizzazione a seconda delle esigenze degli utenti.

Altre considerazioni importanti da fare riguardano la sicurezza (ovviamente) e una politica di privacy particolarmente rigorosa, insieme a termini di servizio che rendano molto chiaro quali informazioni vengono memorizzate e quali no dal provider. Il numero di connessioni simultanee consentito e la velocità di navigazione sono dei requisiti fondamentali durante la scelta di una VPN.

Le migliori VPN per iPhone

(Image credit: ExpressVPN)

1. ExpressVPN

Eccellente app iPhone per uno dei migliori provider

App dedicata per iPhone: Sì | Disponibile anche su: Windows, Mac, Android, Linux | Numero massimo di dispositivi: 5 | Kill switch integrata: No | Media recensioni su App Store: 4,5/5

App molto facile da usare
Prestazioni incredibilmente buone
Completa di tutte le funzionalità
Buona valutazione dagli utenti
Manca una kill switch

 La migliore VPN del 2020 - 3 mesi gratuiti con il piano annuale 

ExpressVPN è al primo posto della nostra classifica delle migliori VPN del 2020 e ci sentiamo di raccomandarla anche a chi ha bisogno di un servizio del genere su dispositivi iOS. Il provider con sede nelle Isole Vergini Britanniche ha una rete piuttosto ampia di server (160 sedi in oltre 90 Paesi) e durante i nostri test è riuscito a offrire una buona stabilità e un’ottima velocità di connessione.

TechRadar Editor's Pick - L'app di ExpressVPN per iPhone

Il client iOS è molto facile da configurare e vanta un'interfaccia molto intuitiva che  attraverso una serie di filtri permette di scegliere il server migliore in base alle proprie esigenze. Gli utenti possono connettersi con un singolo tap  e utilizzare la VPN senza soluzione di continuità, con la possibilità di riconnettersi automaticamente nel caso in cui venga a mancare la connessione. Lo svantaggio principale è la mancanza di una kill switch (soprattutto per chi fa uso delle VPN per scopi come usare i torrent).

Sono disponibili anche degli extra abbastanza insoliti come la possibilità di cambiare protocollo. Il menù con gli strumenti per la privacy e la sicurezza ha anche delle funzioni utili per verificare la connessione dando la possibilità di visualizzare l’attuale IP e la posizione geografica, verificare leak DNS e WebRTC, generare password sicure. Insomma, anche su iOS ci sono tutte le funzioni già viste sull’eccezionale client desktop di EspressVPN.

ExpressVPN offre un’assistenza 24/7 attraverso chat o email per aiutare gli utenti con qualsiasi tipo di problema. Il provider ha un'ottima politica sulla privacy, non raccoglie o registra dati sul traffico, IP o attività di navigazione.

I prezzi non sono tra i più economici, ma il costo un po’ elevato può essere ritenuto giusto per coloro che vogliono la migliore esperienza su dispositivi iOS, tra cui iPhone e iPad. Nel complesso, durante i nostri test ExpressVPN ha funzionato bene su tutti i dispositivi, ovvero Android, Windows 10, Mac, Linux, Chrome e Firefox. Insomma, davvero tanti.

Scegliete la migliore VPN per iPhone del 2020: 49% di sconto e 3 mesi gratuiti

Provate l’app per iPhone di ExpressVPN e secondo noi non potrete rimanere delusi. Se siete ancora indecisi sappiate anche che è disponibile il rimborso entro trenta giorni nel caso in cui non siate convinti. Per il miglior rapporto qualità-prezzo della nostra migliore VPN, vi consigliamo il piano annuale dato che è accompagnato da uno sconto del 49% con tre mesi gratuiti.Vedi offerta


(Image credit: NordVPN)

2. NordVPN

Un’app che valorizza una VPN già eccezionale

App dedicata per iPhone: Sì | Disponibile anche su: Windows, Mac, Android, Linux | Numero massimo di dispositivi: 6 | Kill switch integrata: Sì | Media recensioni su App Store: 4,6/5

Kill switch dedicata
Molto apprezzata dagli utenti
Piena di funzionalità
Connessione veloce
Strani problemi dell’interfaccia

L'applicazione di NordVPN è tra le migliori disponibili su iOS. L'applicazione è molto facile da usare, ben organizzata, le informazioni vengono visualizzate al volo con il widget per la connessione veloce che mostra il server più vicino con informazioni su disponibilità, la percentuale di carico e altri parametri. In buona sostanza, l’app di NordVPNa ha tutto ciò che potete desiderare da una VPN per iPhone.

Sul fronte della sicurezza, NordVPN offre una kill switch automatica, il supporto alla crittografia a 256-bit e a quella doppia che fa passare i dati attraverso due server. Questo provider ha anche una politica no-log che è stata sottoposta ad audit indipendenti da parte di PricewaterhouseCoopers.

L’app include una funzione di connessione automatica che si attiva nel momento in cui si usa una rete Wi-Fi sconosciuta. Inoltre supporta Siri (se siete dei fan degli assistenti vocali) e ha tutte le caratteristiche tipiche dei migliori client desktop: un menù per la scelta dei protocolli, liste di server speciali e così via.

La rete del provider ha un numero eccezionale di server (oltre 5 mila) e offre prestazioni senza dubbio sopra la media rispetto alla concorrenza.


(Image credit: IPVanish)

3. IPVanish

Ottima app per iPhone dalla velocità incredibile

App dedicata per iPhone: Sì | Disponibile anche su: Windows, Mac, Android, Linux | Numero massimo di dispositivi: 10 | Kill switch integrata: No | Media recensioni su App Store: 4,5/5

Prestazioni eccellenti
App molto potente
Buona funzionalità di autoconnessione
Manca la kill switch

IPVanish offre sempre grandi prestazioni e in effetti ha migliorato la velocità di download della nostra connessione di circa il 15% su lunghe distanze, con risultati ancora più veloci quando si è trattato di server più vicini. Il client nativo supporta iOS 11 o superiori, funziona altrettanto bene su iPad e si connette automaticamente quando viene rilevata una connessione. L'app è inoltre in grado di suggerire il server più veloce in base alla posizione e ping.

L'applicazione offre funzioni molto utili come la capacità di collegarsi automaticamente quando si visitano domini specifici (soprattutto quelli non fidati) o come l'opzione per vedere il ping e i tempi di caricamento dei server. Nonostante l’assenza di una kill switch e qualche difetto dell’interfaccia, l’app per iOS resta comunque un ottimo software.

Quando si tratta di sicurezza, IPVanish offre una vasta gamma di protocolli (per iOS sono disponibili IKEv2 e IPSec), mentre per quanto riguarda la privacy, il provider non registra alcuna attività online o alcun dato relativo alla connessione.

In breve, l'unico problema con IPVanish può essere rappresentato dal suo prezzo più alto rispetto alla media. Detto questo, i tre piani disponibili includono una garanzia di rimborso entro 30 giorni e 250 GB di spazio di archiviazione online.


(Image credit: Surfshark)

4. Surfshark

VPN per iPhone economica e di alta qualità

App dedicata per iPhone: Sì | Disponibile anche su: Windows, Mac, Android, Linux | Numero massimo di dispositivi: Illimitato | Kill switch integrata: Sì | Media recensioni su App Store: 4,5/5

Non c’è limite di connessione
Prezzo molto conveniente
Include una kill switch
Più basilare di altre app concorrenti

Surfshark ha riscosso fin da subito un certo successo sul mercato delle VPN. Il motivo è dovuto principalmente alla sua politica aggressiva sui prezzi e al numero praticamente illimitato di dispositivi che è possibile collegare. Basta questo per intuire il valore di questa VPN.

L’app per iPhone è più o meno simile al suo client per desktop. La lista delle aree geografiche è la stessa, ci sono le connessioni multihop, strumenti per difendersi da pubblicità e malware e un'opzione di split-tunelling che vi permette di usare la VPN solo con app selezionate. Sull’applicazione per iPhone c’è anche una kill switch, che non fa che renderla ancora di più interessante.

La semplicità di Surfshark rappresenta allo stesso tempo il punto debole e il punto forte di questo provider, a seconda di cosa stiate cercando da una VPN e di quali caratteristiche abbiate bisogno. In ogni caso avrete a disposizione un’ampia scelta di protocolli (OpenVPN/IVEv2 e Shadowsocks) e assistenza 24/7 con operatori disponibili in live chat nel caso in cui vi imbattiate in problemi durante o dopo l’installazione.


Private Internet Access iPhone VPN app

(Image credit: Private Internet Access)

5. Private Internet Access

Buon bilanciamento tra prestazioni e prezzo

App dedicata per iPhone: Sì | Disponibile anche su: Windows, Mac, Android, Linux | Numero massimo di dispositivi: 10 | Kill switch integrata: Sì | Media recensioni su App Store: 4,6/5

App molto facile da usare 
Kill switch efficace
Buon prezzo 
Un po’ povera di funzionalità
Manca l’assistenza via chat

Nei nostri test sulle prestazioni, Private Internet Access ha dato ottimi risultati e questo già di per sé è un ottimo punto di partenza. Se state cercando una basilare ma efficace VPN per il vostro dispositivo Apple, Private Internet Access offre anche un’app molto economica.

Sul fronte della sicurezza, il provider supporta i protocolli PPTP, OpenVPN e L2TP/IPSec con la crittografia 128-AES e 256-AES. È disponibile anche un kill switch, che funziona molto bene e il provider sostiene che non viene registrato alcun dato durante sui vostri movimenti online.

Nonostante questa VPN abbia una delle app per iPhone più basilari di questa lista, ci sono alcuni extra che danno un maggior valore al servizio. Grazie a un sistema di preferiti è possibile collegarsi ai server usati frequentemente e include anche una funzione che blocca pubblicità e malware.

Inoltre la VPN include InBrowser, ovvero un browser privato (presente anche sulla VPN per Android) con schede e supporto ai video.

Il piano biennale resta, infine, la scelta migliore se siete alla ricerca di un abbonamento a lungo termine.


Per saperne di più:

VPN per iPhone: ne vale davvero la pena?

Anche l’App Store di Apple ha la sua buona quota di applicazioni ambigue, anche se a dire il vero non nella stessa misura del Play Store. In termini di sicurezza del dispositivo, il luogo comune che gli utenti Apple abbiano poco di cui preoccuparsi di altri utenti (soprattutto Android) è certamente fondato. In ogni caso questo non significa che non debbano comunque prestare attenzione.

 VPN per iPhone: a cosa serve?

Ci sono molte ragioni per quali potreste avere bisogno di una VPN sul vostro iPhone. Innanzitutto per una maggiore sicurezza: i tunnel crittografati attraverso i quali tutti i dati vengono scambiati sono impossibili da prendere di mira per un hacker. 

Ma è in tema di IP spoofing che una VPN riesce a dimostrare il proprio valore. Passando a un server di un’altra area geografica potete davvero fare in modo che il vostro iPhone risulti collegato da un altro Paese. Uno stato, ad esempio, nel quale potete usare WhatsApp e Facebook, in cui potete vedere in streaming una vasta gamma di show Netflix e in cui potete avere servizi e prodotti a prezzi più bassi.

VPN per iPhone: le app gratis funzionano?

Le VPN gratuite hanno senza dubbio la loro ragion d’essere dato che in ogni caso rappresentano una misura di sicurezza in più quando si usano reti Wi-Fi pubbliche, si fanno acquisti online o si tengono conversazioni private..

Nella maggior parte dei casi, però, è solo un’illusione. Molte app VPN gratuite limitano l’ammontare di dati che potete usare giornalmente o al mese, quindi non sono particolarmente adatte per lo streaming o i torrent. Il vero problema, però, è che nella maggior parte dei casi queste app sono invase dalla pubblicità e gli sviluppatori nel frattempo monetizzano i vostri dati personali vendendoli a terze parti. Il nostro consiglio è di evitare, considerato soprattutto che in questa lista ci sono molti servizi economici.