Skip to main content

Recensione Nikon D7500

La miglior Reflex Nikon per appassionati ad un ottimo prezzo

Il nostro verdetto

Nonostante la sua età, la D7500 rimane una fotocamera molto performante, in particolare per il suo prezzo in costante calo. Monta un fantastico sensore da 20,9 MP con lo stesso processore di elaborazione d’immagini presente nella D500 e le caratteristiche tecniche come lo scatto in raffica e i video in 4K tengono testa alle richieste del mercato. Il suo autofocus non è il migliore in commercio, specialmente se confrontato con le rivali, ma su una reflex è il migliore che possiate trovare per questo prezzo.

Pro

  • Ottimo sensore
  • Eccellenti prestazioni ad alti ISO
  • Sistema AF avanzato
  • Scatto a raffica 8fps
  • Schermo inclinabile

Contro

  • Bassa risoluzione dello schermo posteriore
  • Solo uno slot per schede SD
  • La messa a fuoco in Live View è ancora lenta

Se preferite ancora le reflex digitali alle fotocamere mirrorless, sono presenti sul mercato alcuni modelli APS-C di fascia alta, un po’ più vecchi, con ottimi prezzi, proprio come la D7500.

Quando è stato lanciata nell'aprile 2017, la D7500 era una reflex digitale di alto livello, che prendeva in prestito molte caratteristiche da quella che era la fotocamera di punta in formato DX della Nikon, la Nikon D500. 

Quali sono le innovazioni introdotte in quest’ultimo modello? Bene, la D7500 è una scelta eccellente per i fotografi sportivi, grazie allo scatto a raffica 8fps e un buffer molto generoso. Per essere una reflex per appassionati di questo livello, con ormai qualche anno sulle spalle, gira video in 4K a 30 fps e si comporta bene in molte situazioni. Vanta un’ottima tropicalizzazione e maneggevolezza, e i fan delle DSLR si sentiranno a casa con il suo corpo robusto e pesante.

Ovviamente sono disponibili anche versioni più recenti allo stesso prezzo e in versione mirrorless, come la Nikon Z50, ma se desiderate una reflex con mirino analogico e sistema a specchi, è una buona scelta per il rapporto qualità prezzo.

Immagine 1 di 8

Immagine 2 di 8

Immagine 3 di 8

Immagine 4 di 8

Immagine 5 di 8

Immagine 6 di 8

Immagine 7 di 8

Immagine 8 di 8

Caratteristiche 

  • Sensore CMOS APS-C da 20.9 MP
  • Schermo inclinabile touch screen da 3.2” con 992k punti
  • Registra video in 4K 

Uno dei maggiori cambiamenti apportati alla Nikon D7500 è stato il cambio di sensore. Mentre sia la D7100 che la D7200 erano dotate di un sensore da 24 MP (come anche la D3500 e D5600 entry-level), qui Nikon ha optato per un sensore da 20,9 MP con una risoluzione leggermente inferiore della D500, che, come in quella fotocamera, è abbinato al processore di immagini EXPEED 5 di Nikon.

Come sulla D500, la rimozione del filtro passa-basso ha permesso a Nikon di ottenere un maggiore dettaglio dal sensore da 20,9 MP

Come sulla D500, la rimozione del filtro passa-basso ha permesso a Nikon di ottenere un maggiore dettaglio dal sensore da 20,9 MP, ma come è normale che sia, la perdita di megapixel porta dei vantaggi in termini di ISO e resistenza al rumore, che comportano un vantaggio decisamente maggiore su un sensore APS-C.

Rispetto alla gamma ISO della D7200 (da 100 a 25.600), la D7500 ha un range ISO da 100 a 51.200 e offre un ulteriore vantaggio in termini di flessibilità, ma è la gamma estesa che ci ha stupiti. C'è un'impostazione che permette di usare un valore minimo di ISO pari a 50 e un valore massimo di ISO 1.640.000. La realtà è che queste sensibilità così elevate sono praticamente inutilizzabili, ma se la fotocamera si comporterà come la D500 i benefici si sentiranno soprattutto nei range inferiori.Mentre sia la D7100 che la D7200 sfoggiavano un display da 3.2 pollici a filo con il corpo, senza la possibilità di muoverlo, la D7500 ha un display touch screen inclinabile da 3.2 pollici con una risoluzione di 922.000 punti (la D500 ha una risoluzione di 2.359.000 punti). È presente anche il classico mirino ottico a pentaprisma che offre una copertura del 100% della superficie.

Immagine 1 di 2

Immagine 2 di 2

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dai risultati video in 4K UHD (3840 x 2160) della D7500, a 30, 25 e 24p per un massimo di 29 minuti e 59 secondi. Come al solito, ci sono modalità video a bassa risoluzione e riprese Full HD a 60p per i video al rallentatore. Inoltre, è possibile creare filmati 4K UHD in formato timelapse direttamente in camera ed è disponibile la riduzione elettronica delle vibrazioni per ridurre l'impatto del movimento della fotocamera quando si effettuano riprese a mano libera.È possibile inoltre collegare un monitor con uscita 4K UHD non compressa, simultanea, tramite HDMI, oltre a un jack per cuffie e microfono per la registrazione e il monitoraggio dei livelli audio in modo più professionale.

La Nikon D7500 possiede un solo slot per le schede SD, al contrario del modello precedente (la D7200) che ne possedeva due; questa sarà una delusione per molti possibili clienti.

Come abbiamo visto con la D500, la D3500 e la D5600, la D7500 sfoggia la tecnologia Snap Bridge di Nikon, che consente alla fotocamera di rimanere permanentemente collegata a uno smartphone o tablet tramite una connessione Bluetooth Low Energy (o tramite Wi-Fi). Ciò significa che dopo aver effettuato la connessione iniziale, avrete la possibilità di trasferire le immagini sul dispositivo a cui vi siete collegati, subito dopo lo scatto.