Skip to main content

Recensione MSI Summit E16 Flip

MSI Summit E16 Flip è un portatile per creators con touchscreen e penna inclusa

MSI Summit E16 Flip
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

MSI Summit E16 Flip mette sul tavolo una grande potenza e una buona autonomia. È un laptop per creator che può fare praticamente tutto, grazie all’hardware potente, al touchscreen da 16” e al design 2-in-1. Se cercate il massimo della potenza, tuttavia, non è il modello ideale.

Pro

  • Hardware performante
  • Leggero e compatto (per un 16 pollici)
  • Prezzo competitivo

Contro

  • Si sporca facilmente
  • Alcuni concorrenti sono più potenti
  • Design della tastiera
  • Non si sa dove mettere il pennino

TechRadar Verdict

MSI Summit E16 Flip mette sul tavolo una grande potenza e una buona autonomia. È un laptop per creator che può fare praticamente tutto, grazie all’hardware potente, al touchscreen da 16” e al design 2-in-1. Se cercate il massimo della potenza, tuttavia, non è il modello ideale.

Pros

  • + Hardware performante
  • + Leggero e compatto (per un 16 pollici)
  • + Prezzo competitivo

Cons

  • - Si sporca facilmente
  • - Alcuni concorrenti sono più potenti
  • - Design della tastiera
  • - Non si sa dove mettere il pennino

Quando si parla di portatili per creator ci sono tanti fattori da tenere in considerazione, ma anche degli elementi comuni a tutti i modelli, come schermo grande e potenza. Ed è proprio ciò che offre l’MSI Summit E16 Flip. 

Questo laptop vanta un design moderno e ricercato, ma anche equilibrato ed elegante. Il grande schermo da 16” non ha impedito a MSI di realizzare un portatile relativamente leggero, con un peso di solo 2 Kg e uno spessore massimo inferiore ai 2 cm. 

E nonostante il design 2-in-1 compatto c’è anche tanta potenza, con un processore Intel Core i7 di 11esima generazione e la GPU Nvidia RTX 3050, che insieme possono garantire la massima produttività anche in mobilità. 

Nell’insieme davvero un computer portatile eccellente, anche se avremmo voluto un po’ più di attenzione ai dettagli. Come il design della tastiera, che non è particolarmente indicata per chi scrive molto. E già che MSI fornisce una penna con 4096 livelli di pressione, forse si poteva trovare un modo di alloggiarla direttamente dentro al notebook; invece non saprete dove metterla. 

L'opzione migliore è di agganciare MSI Pen magneticamente sul lato destro del notebook, ma non è un'opzione che andrà bene per tutti. Durante la scrittura per esempio è d'intralcio, e finirete per lasciarla sul tavolo. 

I materiali sono ottimi ma la finitura si sporca troppo facilmente. 

D’altra parte però stiamo parlando di un portatile relativamente economico, e considerato un eccellente rapporto prezzo/prestazioni, crediamo che qualche piccolo difetto di design sia del tutto accettabile. 

 MSI Summit E16 Flip  - prezzo e disponibilità 

SCHEDA TECNICA

 Ecco la configurazione MSI Summit E16 Flip  inviata a TechRadar per la revisione:

CPU: Intel Core i7-1195G7 di 11a generazione (4 core, 6 thread)
Grafica: Nvidia GeForce RTX 3050 (4 GB GDDR6)
RAM: 32 GB DDR4 (4.00 MHz)
Schermo: 16 pollici 2560x1600 touchscreen
Memoria: SSD da 1TB (PCIe, NVMe, M.2)
Porte: 2 x USB-C (Thunderbolt 4), 2 x USB-A 3.2, HDMI, jack audio combinato, lettore microSD
Connettività: Wi-Fi 6 (AX1650, 2 x 2), Bluetooth 5.0
Fotocamera: HD da 720p a 30 fps
Peso: 2  kg
Dimensioni: 358.2 x 258.5 x 16.9 mm
Altro: sensore di impronte, videocamera IR compatibile con Windows Hello 

MSI Summit E16 Flip non è ancora disponibile in Italia ma lo sarà tra poco (novembre 20219. Potrete acquistarlo tramite rivenditori selezionati, con un prezzo di listino fissato a €2.199. 

Una cifra tutto sommato ragionevole per un portatile da 16 pollici con queste caratteristiche. Concorrente come il Dell XPS 15, il Dell XPS 17 o il MacBook Pro 16 costano tutti di più, anche parecchio. Volendo spendere meno, invece, dovrete accontentarvi di hardware meno recente - di vecchia generazione. 

Design e caratteristiche 

L’MSI Summit E16 Flip si fa notare subito. Esternamente l’alluminio nero risulta elegante, anche se forse un po’ anonimo. Le uniche note di luce sono il logo di MSI, argento lucido, e un bordo color rame che corre tutto intorno allo schermo. Nell’insieme, è un portatile che dice “lavoro e serietà”.

Si apre comodamente anche con una mano sola, se è un dettaglio importante per voi. Aprendolo, poi, si solleva anche la tastiera, che finirà per essere inclinata di qualche grado e più comoda da usare. 

Le cornici intorno allo schermo sono piuttosto sottili e, complici le dimensioni generose, il pannello risulta piuttosto imponente. Abbiamo un pannello IPS LCD capace di generare fino a 430 nit, quindi è davvero molto luminoso. Lo si riesce a usare anche sotto luci dirette, ma la finitura lucida a volte è stata un problema. 

La risoluzione è 16:10, diversa rispetto al 16:9 a cui tutti siamo abituati: si ottiene un po’ più di spazio in verticale, il che dovrebbe rendere il lavoro un po’ più semplice e spedito. Non siamo del tutto convinti che sia un dettaglio determinante rispetto agli schermi tradizionali, ma molti produttori hanno deciso di seguire questa strada (c’entra anche la filiera produttiva degli schermi stessi). Detto questo è uno schermo fantastico, più che adeguato per qualsiasi attività creativa dobbiate gestire.

MSI Summit E16 Flip

(Image credit: Future)

E naturalmente è anche un touchscreen. Questo MSI Summit E16 è un grande 2-in-1, che si può trasformare in un tablet Windows piuttosto grande. Insieme al pennino (incluso nella confezione) diventa uno strumento di produttività versatile e potente, che potrete usare per disegnare, prendere appunti, gestire fogli di calcolo e molto altro. E, una volta arrivati in ufficio, sarà anche una valida workstation mobile

Il touchpad è piuttosto grande, anche se a dirla tutta ce ne saremmo aspettati uno ancora più grande, su un laptop da 16 pollici. Comunque è sufficiente per fare tutto, comprese le gesture di Windows con tre e quattro dita. MSI avrebbe potuto usare meglio lo spazio disponibile, e fare un touchpad più grande almeno in verticale. In effetti, sotto alla tastiera sembra che si siano dimenticati di mettere qualcosa: pare quasi che avessero inserito i tasti fisici, per poi cambiare idea all’ultimo momento e non mettere nulla. 

Il touchpad inoltre è rifinito in vetro (o almeno sembra vetro), che risulta piacevole al tatto e comodo da usare. Ma si sporca tantissimo, così come il poggiapolsi e la scocca. Purtroppo non sarà facile tenere pulito l’MSI Summit E16, il che rovina un po’ l’idea alla base di un design elegante. 

Nella confezione c'è anche un ottimo pennino, con ricarica USB-C, gomma virtuale e 4096 livelli di pressione. Peccato che non si sappia mai dove metterlo quando non lo si sta utilizzando. Ha un magnete per agganciarsi allo chassis ma la connessione non è salda se non nell'angolo sinistro; e qui darà fastidio quando si sta scrivendo o lavorando. Magari si poteva fare un pennino un po' più sottile, e ricavare un alloggio dentro al notebook? Magari MSI potrà farlo la prossima volta ... 

A proposito di attenzione per i dettagli, in alcuni tasti la lettera non è stampata perfettamente in centro. Non è una cosa che si vede subito, anzi alcuni colleghi non l'hanno proprio visto, ma è una di quelle cose che una volta vista non ti esce più dalla testa. 

 Tastiera 

MSI ha realizzato tasti di dimensioni standard, forse un po’ troppo distanziati. Il portatile offre molto spazio, ma per qualche ragione alcuni tasti sono comunque posizionati in modo un po’ insolito. Per esempio, il tasto Invio non ha la classica forma a L, perché per metà ha ceduto spazio alla ù. Il tasto Fn è finito a destra, mentre è a destra sulla maggior parte dei notebook.

In generale è una buona tastiera, con un supporto bello rigido, che garantisce una risposta sicura. La corsa però è troppo lunga e i tasti tendono a scendere un po’ troppo facilmente. Se scrivete molto potreste non trovarla ideale. 

MSI Summit E16 Flip

(Image credit: Future)

 Prestazioni 

BENCHMARK

 Ecco come si è comportato il MSI Summit E16 Flip  nella nostra suite di test benchmark:

GeekBench 5: 1.576 (single-core); 5.949 (multi-core)
PCMark 10: 5.681
PCMark 10 Batteria: 7 ore 37 minuti 

L’MSI Summit E16 è un computer molto potente ma non è il più potente. Per esempio, il Dell XPS 15 2021 può ottenere risultati anche migliori, nei benchmark. Questo soprattutto per via della GPU RTX 3050, che non è proprio un mostro di potenza. 

Detto questo, MSI Summit E16 è in grado di fare tutto: potete progettare e modellare in 3D, montare video 4K e molto altro. Come workstation mobile c’è poco che non sia in grado di gestire. Se avete carichi di lavoro davvero molto impegnativi, per esempio dovete gestire 2 o più flussi 4K insieme, potrebbe non essere l’ideale. 

Ma per ogni altra attività sarà più che in grado di soddisfare le vostre necessità. 

E lo farà anche silenziosamente. Certo, sappiamo che quasi tutti per lavorare usano delle cuffie, probabilmente delle cuffie ANC, ma è comunque piacevole sapere che le ventole di MSI Summit E16 non si sentono praticamente mai. Se state lavorando con il cavo attaccato e fate partire qualche progetto su Blender o Maya, sicuramente le sentirete. E quando girano al massimo possono essere molto rumorose, ma in genere non le sentirete. 

In tante situazioni sarà come avere un PC fanless, il che è senz’altro un’ottima notizia. Non sappiamo se questo risultato è dovuto alla tecnologia Cooler Boost di MSI, studiata per migliorare la dissipazione termica, ma riceviamo l’ottimo risultato con entusiasmo. 

MSI installa alcuni software: MSI Center Pro serve per dare priorità alle app più usate, impostare profili e scenari di utilizzo, scaricare aggiornamenti. Troviamo anche Nahimic Companion, una bella app per la gestione delle impostazioni audio. 

Qualche pensiero anche per la privacy, ma MSI ha inserito un oscuratore per la webcam.... software. Cioè non c'è uno sportellino per coprire fisicamente la webcam 720p (che tra l'altro ha molto rumore video);. L'idea è carina ma da un punto di vista di cybersecurity non ha molto senso. 

 Durata della batteria 

 

Un computer portatile come MSI Summit E16 Flip può durare tutto il giorno? La risposta è “probabilmente no”, ma resterà acceso comunque molto a lungo. Almeno in quelle giornate in cui non avrete da gestire lavori particolarmente impegnativi. 

Se si tratta di scrivere documenti, usare il browser e altre attività “da ufficio”, potrete contare infatti su 4-6 ore di attività. Anche di più, se capita di avere riunioni, pause e spostamenti in cui il computer è in stand-by. 

Naturalmente in caso di attività che richiedano un uso intenso di CPU e GPU le cose cambiano, ma difficilmente ci si trova a fare cose del genere quando si è a batteria. 

Il fatto che lo schermo abbia una luminosità massima molto alta, poi, significa che per la maggior parte del tempo lo userete a meno del 50%, e anche questo contribuisce a ottenere una buona durata della batteria. 

A proposito di perfomance, MSI spedisce il Summit E16 Flip con MSI Center Pro installato. Si tratta di un software studiato per ottenere il meglio dall’hardware, creando anche scenari personalizzati. È interessante ma non crediamo che un utente esperto ci troverà una grande valore aggiunto.

MSI Center Pro include tuttavia anche strumenti per l’analisi del sistema, che offrono informazioni un po’ più complete e avanzate rispetto a Windows. E ci sono strumenti di manutenzione one-click che di tanto in tanto potreste trovare comodi. 

Troverete già installato anche il software di miglioramento audio Nahimic Companion. Include un equalizzatore e filtri per ottimizzare la resa audio, utili tanto per la riproduzione multimediale quanto per la chiamate. 

 MSI Summit E16 Flip, ne vale la pena? 

 L’MSI Summit E16 Flip è un portatile da lavoro, in generale. Con pregi e difetti, è un computer che per alcuni potrebbe essere la scelta giusta 

 Compratelo se… 

MSI Summit E16 Flip

(Image credit: Future)

 

Volete un 2-in-1 dal grande schermo

MSI Summit E16 Flip offre un design convertibile, con uno schermo touch da 16 pollici. Non sono molte le persone che hanno bisogno di un touchscreen così grande, ma se siete tra loro allora MSI Summit E16 Flip potrebbe fare al caso 

 

Avete un budget limitato

I laptop per creators di grandi dimensioni tendono a costare molto, specialmente se hanno un design convertibile e una GPU dedicata. Questo MSI Summit E16 Flip invece offre il pacchetto completo, fermando il prezzo a €2.200 circa. Per spendere meno bisogna scendere a compromessi. 

 Non compratelo se… 

 

Volete il massimo della potenza

l’MSI Summit E16 Flip è un laptop discretamente potente ma con la sua RTX 3050 non è proprio la mobile workstation più “pompata” in circolazione. Se si serve una maggiore potenza di calcolo dovreste cercare un modello con una GPU superiore, o un MacBook Pro. 

 

Siete infastiditi dalle impronte

La scocca e il touchpad di MSI Summit E16 Flip si sporcano molto facilmente. Dovrete avere sempre un panno a portata di mano, e accettare il fatto che non sarà mai proprio del tutto pulito. Se la cosa vi disturba, cercate qualcos’altro. 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.