Skip to main content

Recensione Dell XPS 15 OLED (2021)

Ancora più sorprendente

Dell XPS 15 OLED (2021) on a coffee table
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Le sue specifiche migliorate non sono le uniche ragioni convincenti per investire in questo laptop, che è certamente costoso. C’è anche l’impressionante schermo OLED 3.5K. Il Dell XPS 15 OLED (2021) è la prova che Dell non perde mai lo smalto.

Pro

  • L'OLED 3.5K è un sogno assoluto
  • CPU veloce
  • Ottima tastiera e trackpad
  • Più leggero del suo predecessore
  • Lettore di schede SD

Contro

  • RTX 3050/3050 Ti non abbastanza potenti
  • Costoso
  • La batteria dura poco

TechRadar Verdict

Le sue specifiche migliorate non sono le uniche ragioni convincenti per investire in questo laptop, che è certamente costoso. C’è anche l’impressionante schermo OLED 3.5K. Il Dell XPS 15 OLED (2021) è la prova che Dell non perde mai lo smalto.

Pros

  • + L'OLED 3.5K è un sogno assoluto
  • + CPU veloce
  • + Ottima tastiera e trackpad
  • + Più leggero del suo predecessore
  • + Lettore di schede SD

Cons

  • - RTX 3050/3050 Ti non abbastanza potenti
  • - Costoso
  • - La batteria dura poco

 

Quest'anno il Dell XPS 15 sfoggia una GPU RTX 3000, un aggiornamento che era necessario per un laptop che era già più che meritevole. Oh, e c’è anche una versione con schermo OLED, che abbiamo avuto il piacere di provare. Ed è una cosa incredibile. 

La linea Dell XPS e la tecnologia Organic LED sono una coppia perfetta, e Dell XPS 15 OLED (2021) ne è la prova. In effetti, potrebbe essere proprio il notebook perfetto per convincere le persone a saltare sul carro OLED: il suo bellissimo telaio in alluminio sottile è il contenitore ideale per un vivace display OLED 3.456 x 2.160 con supporto Dolby Vision. 

Il resto degli aggiornamenti - i processori Tiger Lake-H, la grafica RTX 3050/3050 Ti, il design più leggero - sono ciliegine su una torta già deliziosa.  

 Dell XPS 15 OLED (2021) - prezzo e disponibilità 

Specifiche

 Ecco la configurazione Dell XPS 15 (2021) inviata a TechRadar per la recensione:

CPU: Intel Core i7-11800H di 11a generazione (8 core, 24 MB di cache, fino a 4,60 GHz con Turbo Boost)
Grafica: Nvidia GeForce RTX 3050 Ti (4 GB GDDR6)
RAM: 16 GB DDR4 (3.200 MHz)
Schermo: 15,6 pollici 3456 x 2160 OLED InfinityEdge Touch, 400 nit, antiriflesso
Memoria: SSD da 512 GB (PCIe, NVMe, M.2)
Porte: 2 x Thunderbolt 4, 1 x USB-C 3.2, 1 x lettore di schede SD, jack audio combinato, 1 x slot per lucchetto a forma di cuneo
Connettività: Wi-Fi 6 (AX1650, 2 x 2), Bluetooth 5.0
Fotocamera: HD da 720p a 30 fps
Peso: 1,96 kg
Dimensioni: 344,72 x 230,14 x 18,0 mm 

Non che ci siano molte opzioni al momento, ma anche se ci fossero, il Dell XPS 15 OLED (2021) è uno dei modi migliori per entrare in questa nuova tendenza dei laptop OLED, anche se è un po' costoso. La configurazione minima, con display OLED, prevede come minimo un Core i7 di undicesima generazione, RTX 3050 Ti e 16 GB di RAM.  Il che fa salire il prezzo di partenza a €2.499.

Da qui in poi si può spendere ancora di più, per esempio scegliendo una CPU Intel Core i9 (+ €300), fino a 64GB di RAM, SSD fino a 2TB. Selezionando tutte le migliori opzioni possibili, il Dell XPS 15 OLED vi costerà €3.799. Negli USA c’è anche la versione da 8TB, ma qui in Italia (per ora) non è disponibile. 

Sono prezzi piuttosto alti per i consumatori di tutti in giorni, ma per fortuna lo si può avere anche con uno schermo LCD/LED (non touch), Intel Core i5, 8GB di RAM ed SSD da 512GB. In questo caso il Dell XPS 5 (2021) vi costerà “solo” €1.649. Comunque parecchio per un portatile da 15 pollici, ma hey, qui c’è scritto XPS, giusto? 

Se guardiamo ai concorrenti, prodotti come il MacBook Pro 14 costa più o meno quelle cifre, e ha uno schermo mini LED, che in teoria è inferiore all’OLED scelto da Dell.  

 Design e caratteristiche 

Dell XPS 15 OLED (2021) on a coffee table next to a handsome boy

(Image credit: Future)

 Il Dell XPS 15 OLED (2021) ha lo stesso chassis in alluminio lavorato a CNC e resistente ai graffi,  con interni in fibra di carbonio o fibra di vetro, del suo predecessore. Ed è altrettanto sottile e relativamente portatile. È anche altrettanto bello, disponibile nel solito nero su argento platino e bianco artico su colori freddi. La zonda del poggiapolsi, con la sua texture elegante, gli dà quel tocco di classe in più. 

Immagine 1 di 2

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 2

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)

 È un po' più leggero del modello 202o, tuttavia, con il modello OLED che ferma l’ago della bilancia a 1,96 kg., mentre la versione non touch si ferma a solo 1,81 kg. Non sarà facile da portare in giro come il Dell XPS 13, ma quel leggero calo di peso è comunque importante. 

Immagine 1 di 3

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 3

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 3

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)

 Sia la fotocamera a infrarossi che il lettore di impronte digitali supportano Windows Hello e sono comodi da usare. La dotazione di porte non cambia, rispetto al modello prima: due porte Thunderbolt con uscita video DisplayPort, una USB-C con lo stesso standard, uno slot di blocco, un jack per cuffie/microfono da 3,5 mm e un lettore di schede SD di dimensioni standard. Le porte Thunderbolt sono state aggiornate da Thunderbolt 3 a 4, il che significa che ciascuna può supportare due display 4K o un display 8K. 

Immagine 1 di 2

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 2

Dell XPS 15 OLED (2021)

(Image credit: Future)

 La tastiera e il trackpad sono perfetti come sempre, però potrebbero sembrare un po' troppo larghi per coloro che sono abituati a laptop più piccoli. I tasti retroilluminati sono piacevoli da usare, con forse un po' più di resistenza rispetto agli switch a forbice, ma non abbastanza da influire su precisione e reattività. Il trackpad è pregiato al tatto, ma anche molto reattivo e preciso. È anche enorme, quindi c'è molto spazio con cui lavorare quando si stanno creando contenuti. L'unico neo è che, proprio perché è così grande, bisogna prenderci le mano per evitare di dare comandi accidentali con l’anulare e il mignolo.  

Dell XPS 15 OLED (2021) on a coffee table

(Image credit: Future)

 Ci sono due woofer da 2,5 W e due tweeter da 1,5 W, tutti con rivolti verso l'alto, che conferiscono a questo laptop una notevole potenza stereo. Il volume massimo è molto alto, così tanto che si può ascoltare un audio da una stanza all’altra. Anche la musica non è niente male, il che è tutto dire per un computer portatile.  

Dell XPS 15 OLED (2021) on a coffee table

(Image credit: Future)

 

Infine, la parte migliore: lo schermo OLED 3456 x 2160 è strabiliante, con 400 nits di luminosità, un rapporto di contrasto 100.000: 1 e una copertura cromatica DCI-P3 al 100%, il che lo rende fantastico per fotografi e video editor. Essendo uno schermo OLED, non avrete solo colori vibranti, ma anche neri perfetti e contrasto infinito.

Se ciò non bastasse, c'è anche il supporto per Dolby Vision, che espande la gamma dinamica per contenuti Dolby Vision come Enola Holmes, Squid Game, Midnight Mass e molti altri: pur essendo un notebook per lavorare, questo Dell XPS 15 OLED è fantastico anche per l’intrattenimento puro. 

E, naturalmente, è anche un touchscreen reattivo e preciso. 

 Prestazioni 

Dell XPS 15 OLED (2021) on a coffee table

(Image credit: Future)
BENCHMARK

 Ecco come si è comportato il Dell XPS 15 (2021) nella nostra suite di test benchmark:

Cinebench R23 CPU: 9.642 punti
3DMark Time Spy: 4.574; Colpo di fuoco: 9.811; Raid notturno: 21.185
GeekBench 5: 1.541 (single-core); 7.847 (multi-core)
PCMark 10: 6.206
PCMark 10 Batteria: 7 ore 11 minuti
Durata della batteria (test del filmato TechRadar): 6 ore 37 minuti 

 Dotato di CPU Intel Core i7-11800H e GPU Nvidia GeForce RTX 3050 Ti, insieme a 16 GB di memoria, il Dell XPS 15 OLED (2021) è progettato pensando agli utenti più esigenti. È certamente un buon aggiornamento rispetto alla GTX 1650 Ti di Dell XPS 15 (2020), ma è sufficiente per i professionisti creativi?

Il Dell XPS 15 OLED (2021) è sicuramente in grado di svolgere alcune attività impegnative, come quando hai più di 20 schede del browser aperte, un paio delle quali in streaming, insieme a Spotify e Microsoft Outlook. È scattante, ma rimane fresco anche sotto pressione.

Rispetto al più potente Dell XPS 17 (2021), il modello più piccolo tiene il passo, segnando 1.541 punti in single-core su GeekBench 5 e 9.642 punti su Cinebench R23. Il 17 pollici ha ottenuto, rispettivamente,  1.574 e 9.923 punti. 

Tuttavia, anche l'RTX 3050 Ti non può competere con l'RTX 3060 dell'XPS 17, come dimostrano i punteggi dei test grafici. Programmi come Adobe Photoshop funzionano senza problemi, ma caricando 10 immagini in Adobe Lightroom abbiamo notato che è un po’ meno scattante e un po’ meno silenzioso. Ci è sembrato quasi alla pari con il nostro MacBook Pro da 13 pollici del 2019, che ha solo la grafica Intel Iris Plus all'interno.

Se state cercando un laptop per carichi di lavoro ad alta intensità grafica, forse è meglio il modello più grande. Se invece cercate un portatile che possa garantire buone prestazioni di produttività, equilibrate con la portabilità e il multitasking, allora questo Dell XPS 15 OLED è perfetto. 

 Durata della batteria  

 

Secondo Dell che la configurazione 1080p dell'XPS 15 durerà più di 13 ore, mentre il modello OLED è valutato solo fino a 9 ore e 13 minuti. Nel nostro test è durato anche meno. 

Ottiene solo 7 ore e 11 minuti nel test della batteria PCMark 10, che simula varie applicazioni del mondo reale; e 6 ore e 37 minuti nel nostro test di riproduzione video in loop. Essendo un laptop OLED, si potrebbe ottenere qualche minuto di durate in più usato la dark mode di Windows, ma non stiamo parlando di un miglioramento enorme. 

Il MacBook Pro da 16 pollici (2021), in confronto, promette fino a 21 ore. Dell XPS 15 (2021) viene sicuramente lasciato indietro, ma è comunque un ottimo laptop Windows dal punto di vista dell’autonomia. Solo che quest’anno Apple ha segnato un nuovo standard per quanto riguarda l’autonomia dei computer portatili. 

 Fotocamera e microfono 

 

Se dovete partecipare a molte riunioni virtuali, il microfono e la webcam sono molto importanti, nel vostro prossimo laptop. E l'XPS 15 offre molto anche da questo punto di vista. 

I microfoni dual-array fanno un buon lavoro nel captare le voci. Potreste attraversare la stanza e la persona dall'altra parte della riunione Zoom sarà ancora in grado di sentirvi. Sembra che ci sia anche un sistema che riduce il rumore ambientale: abbiamo provato riproducendo musica sullo smartphone, dall’altra parte della stanza, e il nostro interlocutore non sentiva nulla. Allo stesso tempo, il microfono raccoglieva la nostra voce in modo impeccabile. Fantastico!

La fotocamera da 720p, purtroppo, non è la migliore. L’immagine trasmessa, durante le chiamate, risulta chiara e precisa se ci si trova in un ambiente ben illuminato. Ma la qualità cala subito se non c’è abbastanza luce. Se avete bisogno di più qualità, anche con il Dell XPS 15 OLED vi consigliamo di prendere una webcam a parte.  

Dell XPS 15 OLED (2021) on a coffee table

(Image credit: Future)

 Compratelo se... 

 

Volete uno schermo di qualità

I pannelli per laptop OLED sono davvero belli, quanto i TV basati sulla stessa tecnologia. Con neri profondi e colori brillanti,quello del Dell XPS 15 (2021) è dotato anche di Dolby Vision per una gamma dinamica più ampia, che offre maggiori dettagli nelle luci e nelle ombre.

 

Avete bisogno di un laptop potente per tutti i tipi di carichi di lavoro

Ci sono componenti impressionanti all'interno, il che significa che questo laptop se la cava bene con attività che pesano sulla CPU e carichi di lavoro intensivi sulla grafica. Potrebbe non essere il massimo per i professionisti creativi, ma è molto potente per la maggior parte dei professionisti, per non parlare degli utenti occasionali.

 

State cercando un laptop bello ed elegante

La linea Dell XPS rimane splendida e alla moda come sempre, con il telaio in alluminio sottile ma solido e gli interni decorati. Inoltre, è leggermente più leggero del suo predecessore.

 Non compratelo se... 

 

Avete bisogno di qualcosa di più scattante per lavori da creator

Sfortunatamente, l'RTX 3050 Ti non è all'altezza quando si gestiscono file ad alta risoluzione per carichi di lavoro creativi. Lo abbiamo notato per esempio di Adobe Lightroom, e se vi serve quel tipo di potenza meglio cercare un portatile con una GPU RTX 3060 o 3070.

 

Volete qualcosa di più portatile

Anche se il Dell XPS 15 (2021) quest'anno è un po' più leggero, non è portatile come un 13 pollici o un 14 pollici, o anche di LG Gram 17 (2021). Se volete un computer da portare avanti e indietro di continuo, potrebbe non essere la scelta ideale.  

 

Avete un budget limitato

Se volete modello OLED, questo notebook costerà almeno 2.000 euro, il che lo rende fuori dalla portata per molti consumatori. Ma scegliendo un modello con schermo LCD la cifra diventa un po’ più ragionevole. 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.