Recensione Moto G7 Power

Uno smartphone efficiente con grande autonomia, anche se un po’ ingombrante

Moto G7 Power
Image credit: TechRadar

Il nostro verdetto

La fotocamera e il design non sono di quelli che lasciano a bocca aperta, ma il Moto G7 Power compensa con una batteria incredibile e specifiche più che interessanti in questa fascia di prezzo. Non tutte le sue funzioni sono perfettamente intuitive, e Motorola potrebbe migliorare in questo aspetto.

Pro

  • Batteria enorme
  • Buone prestazioni in gioco
  • Carica veloce

Contro

  • Ingombrante
  • Connessione Wi-Fi instabile
  • Bisogna sforzarsi per abituarsi alle Moto Action

I Motorola G sono stati per anni un punto di riferimento per chi cercava uno smartphone non troppo costoso ma comunque di buona qualità. Non vantano dettagli spettacolari, ma nemmeno costano quanto un iPhone XS o un Galaxy S10. Ognuno dei quattro modelli Moto G7 sembra progettato per soddisfare esigenze specifiche, senza pesare troppo sul portafogli. 

Il Moto G7 Power, in particolare, è quello pensato per chi vuole la maggiore autonomia possibile. Può durare più giorni con una sola carica e ricorda i telefonini dei tempi andati, che andavano ricaricati  solo ogni tanto. 

È uno smartphone per persone che non hanno voglia o possibilità di ricaricare lo smartphone troppo spesso, magari nemmeno una volta al giorno; e che non hanno bisogno della migliore fotocamera al mondo o delle migliori specifiche. 

Detto questo, il Moto G7 Power ha prestazioni sorprendenti per uno smartphone di fascia bassa; e anche la fotocamera da 12MP si presenta molto bene in rapporto al prezzo. Gli altri modelli della famiglia, Moto G7, G7 Play e G7 Plus, hanno comunque una fotocamera migliore. 

Moto G7 Power

Image Credit: TechRadar

Prezzo e disponibilità 

  • Disponibile online e presso i negozi sul territorio
  • Il Moto G7 Power costa di listino 229 euro ma si trova anche a meno di 200 

 

Il Moto G7 Power è largamente disponibile su diversi shop online e in molti negozi sul territorio. Presentato all’inizio del 2019, è stato messo in vendita poco dopo i due configurazioni. 

Lo si può avere con 3GB di RAM e 32GB di storage, oppure con 4/64GB. Quest’ultima è la versione che vi consigliamo, e anche quella più facile da trovare. 

Design e schermo 

  • Piuttosto spesso e pesante 
  • Schermo da 6,2 pollici 
  • Finitura posteriore in plastica 

Il Moto G7 Power è piuttosto ingombrante. Misura 159.43mm x 76mm  x 9.3mm e pesa quasi 200 grammi, il che lo rende più o meno un “mattoncino”. Da maneggiare non è molto comodo, ma si può fare. 

Raggiungere gli angoli dello schermo può risultare difficile, soprattutto se avete le mani piccole ma, come con la maggior parte degli smartphone recenti, probabilmente userete quasi sempre due mani. 

La back cover è in plastica e di sicuro non restituisce la stessa sensazione del vetro usato sul G7 o il G7 Plus, ma senz’altro sembra abbastanza solida da resistere a una caduta accidentale. Nella confezione del Moto G7 Power c’è anche una custodia in plastica rigida, per maggiore protezione, che naturalmente rende lo smartphone ancora più grosso.

Moto G7 Power

Image credit: TechRadar

Se non avete mai usato uno smartphone Motorola, troverete un po’ insolito il posizionamento dei pulsanti e delle porte, mentre i fan di questo marchio si sentiranno subito a casa propria. Il bilanciere del volume è sopra al tasto di attivazione, a destra - una scelta non proprio ordinaria. 

Inoltre la presa jack per le cuffie (e siamo grati che sia presente) è nella parte superiore del dispositivo, mentre su tanti altri modelli è sotto. È una scelta non convenzionale che potrebbe creare un po’ di confusione, ma ci si abitua in fretta. 

Il sensore per le impronte digitali è invece posizionato dietro, in un punto incredibilmente comodo da raggiungere. Con molti smartphone bisogna muovere un po’ il dito verso una posizione non proprio spontanea, mentre con il Moto G7 Power ci si trova il sensore proprio sotto al dito, senza dover fare nulla. 

Immagine 1 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 2 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 3 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar
Immagine 4 di 4

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

Lo schermo è da 6,2”, ma a differenza del G7 e G7 Plus la risoluzione è 1520x720, contro i 2270x1080 degli altri modelli. Una differenza che però si nota solo mettendo i prodotti uno accanto all’altro, e difficile da rilevare nell’uso quotidiano. 

Il G7 Power ha un rapporto schermo/corpo del 78,65%. C’è un grande notch nella parte superiore dello schermo, come in molti smartphone Android, che toglie spazio alle notifiche e alle icone di stato. Se ricevete molte notifiche, può essere un problema. 

Le grandi dimensioni e peso sono forse il più grande svantaggio, come accennato.  È un po’ troppo grosso e ingombrante per essere uno smartphone, ma le dimensioni lo favoriscono quando si tratta di giocare o guardare film, come vedremo più avanti. 

Lo schermo, in ogni caso, è perfettamente adeguato per uno smartphone economico. E una qualità simile costerebbe di più con altri marchi.