Skip to main content

Recensione Lenovo Yoga C940

Lenovo Yoga è tornato, ed è perfetto per lavorare

Lenovo Yoga C940
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Lenovo ci delizia con il suo nuovo laptop 2-in-1 Yoga C940: le prestazioni sono ottime e la sua tastiera è tra le più confortevoli che si possano trovare attualmente. Peccato per l'autonomia, poteva essere sicuramente migliore.

Pro

  • Design eccezionale
  • Ottime performance
  • Tastiera confortevole

Contro

  • Prezzo
  • Durata della batteria
  • L'audio lascia a desiderare

Prime impressioni

Lenovo Yoga C940 è l’ultimo di una lunga serie di top di gamma da parte di Lenovo, una delle migliori e più apprezzate case produttrici di laptop nel mercato. Yoga C940 è la naturale evoluzione del modello dello scorso anno, il Lenovo Yoga C930. 

Il processore e la GPU sono ora più potenti e aggiornati a serie più recenti, ma lo stesso non si può dire per la batteria. Lenovo avrebbe potuto fare di meglio da questo punto di vista, l'autonomia risente troppo del nuovo comparto hardware, molto più energivoro di quello di precedente generazione. 

Il modello base disponibile in Italia di Lenovo Yoga C940 monta un processore i5-1035G4 e 8 GB LPDDR4X e, acquistandolo sul sito ufficiale Lenovo, potrà essere vostro per €1499. 

Si tratta di un prezzo più che accettabile per un 2 in 1, considerando soprattutto la qualità di di fabbricazione e la ricchezza di feature uniche che Lenovo ha previsto per questo dispositivo. 

Tra queste vogliamo ricordare le casse integrate nelle cerniere dello schermo e l'alloggiamento per la penna attiva situato sul retro del laptop che renderà la stilo scarica un lontano ricordo: ogni volta che la riporrete nella sua sede infatti, verrà ricaricata. Si tratta di un’interessante novità rispetto ai  rivali diretti di C940 che prevedono la ricarica della penna mediante un cavo USB type-C, come ad esempio il recente HP Elite Dragonfly.. 

Considerando poi che Lenovo è una garanzia in fatto di qualità delle tastiere e che Yoga C940 offre un gran numero di porte, probabilmente ci troviamo davanti ad uno dei migliori ultrabook attualmente sul mercato, soprattutto paragonandolo ad altri modelli 2 in 1.

(Image credit: Future)
Specifiche tecniche

Questa è la configurazione di Lenovo Yoga C940 che abbiamo ricevuto per la recensione:

Processore: 1.3GHz Intel Core i7-1065G7 (quad-core, 8MB cache, fino a 3.9GHz)

Scheda grafica: Intel Iris Plus Graphics

RAM: 12GB LPDDR3 (3,733MHz)

Schermo: 14.0 pollici, FHD IPS 10-punti Touch

Spazio di archiviazione: 512 GB PCIe SSD

Porte: 2 x Thunderbolt 3 (USB-C), 1 x USB 3.1 Type-A, connettore audio

Connettività: Intel 802.11AC (2x2); Bluetooth 5

Webcam: Widescreen HD (720p) 

Peso: 1,35kg

Dimensioni: 21,5 x 1,6 x 32,0 cm; P x A x L) 

Prezzo e disponibilità

Lenovo offre in Italia quattro diverse configurazioni di Yoga C940 che partono da un prezzo €1499 per i5-1035G4 con 8GB di RAM e 256GB di archiviazione fino ad arrivare ad un prezzo di €1999 per i7-1065G7, 16 GB di RAM, 1TB di archiviazione e scheda grafica Intel Iris Plus.

Cercando un confronto il più oggettivo possibile con i concorrenti, abbiamo configurato Yoga C940 in modo da avere le stesse specifiche di un laptop Dell XPS 13 2-in-1, scoprendo che Lenovo a parità di specifiche, offre un prezzo migliore. XPS 13 ha un prezzo di partenza di €1.299, ma la configurazione prevista in tal caso  è inferiore rispetto a tutti i modelli Lenovo Yoga C940. Ad un osservatore poco attento XPS potrebbe quindi apparire la scelta più economica, ma verificando con attenzione, si scopre che non è così.

(Image credit: Future)

Design

Lenovo Yoga C940 è bellissimo e presenta una colorazione standard grigio ferro, ma è possibile, passando per la configurazione personalizzata disponibile sul sito ufficiale Lenovo, averlo anche in color mica.

Il modello che abbiamo ricevuto è davvero piacevole agli occhi: lo chassis grigio e le finiture minimali sono piacevoli, ma soprattutto i loghi presenti non appaiono invasivi ma eleganti.

La soundbar è costituita da un unico speaker ed è distribuita per tutta la lunghezza della cerniera con cui è integrata. Ci sono altri due speaker sul fondo del laptop per migliorare la qualità dell’audio oltre quella presente in buona parte dei laptop, nonostante ciò però, la resa ci ha in parte deluso. 

Osservando la realizzazione ricercata di questo comparto audio ci aspettavamo che la resa sonora sarebbe stata in grado di competere con quella ottima offerta da MacBook Pro, ma purtroppo ci siamo resi conto che non è così. Nonostante sia sicuramente di buona qualità, ci ha lasciato veramente perplessi vedere un impianto audio così strutturato non essere in grado di definire un nuovo standard sonoro o quantomeno di equipararsi ai migliori attualmente sul mercato. 

Lo Yoga C940 che abbiamo provato ha uno schermo da 14” Full HD fantastico, nonostante la risoluzione limitata. I colori colpiscono per la loro brillantezza ed il display relativamente compatto è perfetto per la risoluzione 1080p e lo rende ideale per essere utilizzato per qualsiasi attività senza comunque scaricare la batteria troppo velocemente.

Detto questo, è anche disponibile la versione con display 4K, perfetto per lavori di fotografia professionale o semplicemente per guardare Netflix con il supporto della sua eccellente luminosità (fino a 500 nits).

Yoga C940 ha dalla sua un gran numero di porte che permettono di lavorare connettendolo a molti dispositivi esterni. Sul lato sinistro si trovano una porta USB-A 3.1, due Thunderbolt 3 e un jack per le cuffie. Il tasto di accensione si trova in alto a destra rispetto alla tastiera. Ci sarebbe piaciuto avere anche un'uscita HDMI e uno slot per schede SD, ma al giorno d’oggi può essere davvero difficile trovarle su un laptop compatto.

La tastiera di Lenovo Yoga C940 è semplicemente fenomenale: si può usare per ore senza alcun problema. La sua spaziatura, la corsa e le sensazioni che offrono i tasti sotto le mani lasciano semplicemente senza parole.

Purtroppo non possiamo dire lo stesso per il touchpad. Nonostante sia abbastanza grande per tutte le gesture, la pressione da esercitare per effettuare un click varia molto in base a dove state premendo: i notebook Windows lasciano spesso a desiderare da questo punto di vista e nel 2020 ci saremmo aspettati dei miglioramenti.

Alla destra del trackpad abbiamo il miglior scanner di impronte digitali che abbiamo mai provato su di un portatile. Inserire le impronte richiede una procedura standard, come l’abbiamo vista in molti altri laptop, ma una volta fatto, il riconoscimento di queste è istantaneo: una peculiarità davvero unica.

(Image credit: Future)
Benchmark

Ecco come il Lenovo Yoga C940 si è comportato durante i nostri test:

3DMark Sky Diver: 8,366; Fire Strike: 2,424; Time Spy: 874

Cinebench R20: 1,385 punti

Cinebench R15 CPU: 605 punti

GeekBench 4: 5,620 (single-core); 18,029 (multi-core)

PCMark 8 (Home Test): 3,707 punti

PCMark 8 Battery Life: 4 ore e 47 minuti

Battery Life (TechRadar movie test): 7 ore e 47 minuti 

Prestazioni

Intel Ice Lake è una delle più importanti innovazioni avvenute negli ultimi anni. Le performance sono migliori dell’ottava e precedente generazione di chip Whiskey Lake, ma dal punto di vista grafico il fabbisogno energetico è sensibilmente aumentato.

Paragonando Yoga C940 ad HP Elite Dragonfly, le performance in 3DMark raddoppiano, nonostante la configurazione equivalente al di fuori del processore. Il laptop Lenovo non può sicuramente reggere i migliori videogames con impostazioni al massimo, ma è sicuramente abbastanza potente per garantire prestazioni notevoli durante impegnativi lavori di grafica.

Guardando i benchmark, Lenovo Yoga C940 ottiene ben 1,385 punti in Cinebench R20 e 18,029 in Geekbench 4.3. Invece, Elite Dragonfly ottiene rispettivamente “solo” 1,059 e 13,893. Lenovo Yoga C940 è ben il 23% più veloce in Geekbench 4.3 rispetto al suo diretto concorrente HP: una differenza sostanziale. 

Abbiamo notato che il sistema di raffreddamento non funziona però in modo adeguato: le ventole non gireranno al massimo finché non viene raggiunta la temperatura di 90 gradi centigradi, il che potrebbe venire risolto con un profilo ottimizzato delle ventole tramite un aggiornamento del BIOS. 

La componentistica così come l’abbiamo provata, apparentemente viene sottoposta a grande stress in presenza di carichi di lavoro intensi. In realtà, eseguendo Cinebench per una decina di minuti, abbiamo notato come il laptop raggiunga stabilizzandosi una temperatura di circa 77 gradi centigradi  dopo appena qualche minuto. Il dispositivo quindi in presenza di attività che richiedono grande potenza di calcolo non presenta problemi di surriscaldamento e contemporaneamente non disturba l’utente a causa del rumore delle sue ventole. 

Nonostante Lenovo Yoga C940 non si qualifichi come una workstation o un laptop da gaming, è comunque molto potente. Se cercate un dispositivo sottile e leggero che in grado di  trasformarsi in un tablet Windows, Yoga C940 vi saprà soddisfare egregiamente.

(Image credit: Future)

Durata della batteria

La serie Intel Ice Lake al lancio voleva stabilire un nuovo standard d’autonomia per i laptop con discreta potenza di calcolo. Nonostante non si possa dire che la batteria duri poco, abbiamo notato un peggioramento rispetto alla serie dello scorso anno. Nei nostri test, abbiamo riprodotto video in 1080p in loop finché il laptop non si è scaricato completamente. 

Lenovo Yoga C940 ha resistito a questo test per 7 ore e 47 minuti, circa 5 ore meno rispetto al modello dello scorso anno, Lenovo Yoga C930, che aveva garantito un’autonomia di ben 13 ore e 10 minuti. Di anno in anno continuano a vedersi dei peggioramenti dell’autonomia dei laptop, principalmente causati  dal comparto grafico, sempre più potente, ma contemporaneamente anche più energivoro. 

Comunque, con circa 8 ore di autonomia, il laptop dovrebbe portarvi senza problemi alla fine di una giornata di lavoro, anche se vi consigliamo di portare con voi il caricabatterie. 

(Image credit: Future)

Da comprare se...

Volete un bel laptop

Lenovo Yoga C940 è veramente bello; se volete un portatile Windows che possa essere invidiato da chiunque, Yoga fa per voi. 

Vi piace scarabocchiare di nascosto

Grazie all’alloggiamento nascosto per la penna e la possibilità di convertire questo laptop in un tablet potrete tranquillamente scarabocchiare durante la giornata in qualunque momento, anche durante il vostro lavoro.

Scrivete molto

Uno dei maggiori punti di forza dei laptop di Lenovo sta nella qualità delle tastiere. Lenovo Yoga C940 non fa eccezione: i tasti sono confortevoli al tatto e molto silenziosi. Potrete scrivere tutto il giorno senza stancarvi mai.

Da non comprare se...

Avete bisogno di qualità audio

Lenovo Yoga C940 ha un suono sicuramente migliore di molti altri laptop, ma per il prezzo e per l’hardware installato, sicuramente si poteva fare di più. La soundbar è più un fattore estetico che un reale tocco di classe nel comparto audio.

Avete un budget limitato

Con un prezzo di partenza di €1.499 non è il laptop più costoso che ci sia, ma sicuramente non è economico. Potrete trovare dispositivi con le stesse specifiche ad un prezzo minore, rinunciando esclusivamente al fattore estetico. 

Avete bisogno di tanta autonomia

Se non siete avvezzi a girare con il caricabatterie, Yoga C940 non fa per voi. Il laptop si posizione nella media dei suoi concorrenti 2-in-1, e non è duraturo come il suo predecessore, lo Yoga C930.