Skip to main content

Recensione Fujifilm X-T3

La nuova arrivata di casa Fujifilm vanta un nuovo sensore e molte funzioni aggiuntive

Fujifilm X-T3

Il nostro verdetto

La Fujifilm X-T3 vanta un'ottima qualità costruttiva e beneficia di un ampio aggiornamento del set di funzionalità X-T. Dotata di un nuovo sensore, autofocus aggiornato, funzionalità video più potenti e alcune nuove utili funzioni, è abbastanza versatile da rivolgersi sia ai vecchi clienti sia ai nuovi consumatori alla ricerca di una reflex digitale al passo coi tempi.

Pro

  • Eccellente qualità costruttiva
  • Nuovo fantastico sensore X-Trans con un’ottima gestione del rumore
  • Sistema di messa a fuoco automatica veloce, buone capacità di tracking
  • Nel complesso, molto responsiva

Contro

  • Notevole fringing nel mirino
  • L'elaborazione raw post-acquisizione va migliorata
  • Ghiera di compensazione EV esposta al tocco involontario
  • Problemi di gestione minori

Fujifilm vanta diverse serie di fotocamere per i fotografi più esigenti, dalle compatte che si possono infilare in tasca a quelle con obiettivi intercambiabili rafforzate da una gamma sempre crescente di ottiche e accessori.

Contrariamente alla sua linea X-Pro, la serie X-T è stata tradizionalmente focalizzata sul design e su modelli reflex, con una impugnatura più comoda e doppie manopole di comando, insieme a un mirino centrale. La nuova Fujifilm X-T3 è un prodotto valido quanto i suoi predecessori X-T1 e X-T2, ma si presenta rinnovata da un set di funzioni considerevolmente più ampio.

Dotata di sensore APS-C e un prezzo a quattro cifre, occupa la fascia più alta del mercato, ma la concorrenza non le manca. La nuova tecnologia di X-T3 è entusiasmante, che siate un utente X Series o meno.

Caratteristiche

  • Sensore retroilluminato da 26,1 MP
  • Video 4K a 60p (4:2:0 interno a 10 bit)
  • Scatto a raffica 11 fps (fino a 20 fps con otturatore elettronico)

Il nuovo sensore dell'X-T3 è un CMOS X-Trans retroilluminato di quarta generazione. Fujifilm afferma che ciò dovrebbe supportare meglio un obiettivo con un'apertura massima di f/1, il primo esempio del quale sarà l'XF 33mm f/1.0 R WR previsto per quest’anno.

Il nuovo sensore riduce anche la sensibilità minima da ISO200, dei precedenti modelli, a ISO160. Questa mossa sarà sicuramente apprezzata dagli utenti di obiettivi ad ampia apertura, poiché ne semplifica l'utilizzo in condizioni di forte luminosità, quando non si dispone di un filtro ND a portata di mano.

Fujifilm ha anche fornito l'X-T3 di un nuovo motore di elaborazione, l'X-Processor 4, e questo sembra essere alla base di molte delle modifiche della fotocamera, tra cui una riduzione del tempo di avvio, sceso a soli 0,3 secondi e un ritardo dell'otturatore di 0,045 secondi.

Scheda tecnica

Sensore: sensore CMOS 4 X-Trans retroilluminato da 26,1 MP
Attacco obiettivo: attacco Fujifilm X.
Schermo: touchscreen da 3 pollici, inclinazione su tre assi, 1,04 milioni di punti
Scatto a raffica: 11 fps (20 fps con otturatore elettronico)
Autofocus: AF a 425 punti
Video: 4K
Connettività: Bluetooth e Wi-Fi
Autonomia: 390 scatti (EVF)
Peso: 539 g con batteria e scheda di memoria 

Oltre alla raffica da 11 fps con l'otturatore meccanico che, sull'X-T2 è possibile solo tramite l’impugnatura power booster verticale, e 20 fps con l'otturatore elettronico, la fotocamera vanta la modalità Sports Finder che applica un ritaglio di 1,25x al frame riducendo le immagini a 16.6MP ma aumentando la velocità della raffica fino a 30 fps. 

Incredibilmente, Fujifilm afferma che la fotocamera sarà in grado di auto-esporre  e a mettere a fuoco automaticamente durante lo scatto, senza blackout tra gli scatti. X-T3 non presenta le nuove modalità Film Simulation, a differenza della modalità Color Chrome, comparsa per la prima volta su GFX 50S, progettata per scattare soggetti altamente saturi i cui dettagli potrebbero non essere registrati correttamente.

Ci sono anche nuove opzioni di tonalità Cool Black e Warm Black a portata di mano quando si registrano le immagini con le impostazioni Monocromatico o ACROS, che applicano rispettivamente tonalità blu e seppia alle immagini. Queste imitano degli effetti cinematografici e possono essere applicate su nove livelli separati in entrambe le direzioni, per effetti lievi o pronunciati.

Le opzioni di cui sopra si uniscono alle attuali 11 impostazioni di Simulazione Film che hanno 16 possibili variazioni quando vengono presi in considerazione i filtri di colore giallo, rosso e verde per le opzioni Monocromatico e ACROS.

Le specifiche video dell'X-T2 erano già interessanti, ma su X-T3 sono persino migliori. X-T3 è l'unica fotocamera mirrorless con un sensore APS-C in grado di catturare video 4K a 60fps internamente con uscita 4:2:0 da 10 bit, con un profilo di ripresa F-Log, e entrambe le porte per cuffie e microfono sul lato del corpo. 

Un aggiornamento del firmware renderà la fotocamera compatibile con Hybrid Log Gamma, entro la fine dell'anno. X-T3 integra la connessione Wi-Fi e Bluetooth, inoltre dispone di un ingresso USB-C con cui ricaricarla. L'autonomia di 390 scatti per carica (quando si utilizza l'EVF) rappresenta un aumento di 60 scattirispetto all'X-T2; rimane ancora dietro alle reflex, dello stesso livello, ma ha più autonomia rispetto a molti altri modelli mirrorless.