Skip to main content

Realme GT Neo 3 | Recensione

Realme GT Neo 3 è uno smartphone di fascia medio-alta di tutto rispetto

A Realme GT Neo 3 from the front, with the screen on, resting against a plant pot
(Image: © TechRadar)

Verdetto

Realme GT Neo 3 non sarà uno smartphone di fascia medio-alta appariscende come il Pixel 6, ma funzioni di pregio come la ricarica rapida, il comparto fotografico prestante e performance scattanti lo rendono una validissima alternativa.

Pros

  • +

    Fotocamera principale dalle ottime prestazioni

  • +

    Performance generali da top di gamma

  • +

    Ricarica rapida da 150W

Cons

  • -

    Manca il teleobiettivo e il grandangolo è migliorabile

  • -

    Batteria piccola

  • -

    Alcune app bloatware presenti

Realme GT Neo 3: recensione breve

Come gli smartphone precedenti della serie GT, Realme GT Neo 3 offre molte funzioni da top di gamma a un ragionevole prezzo di fascia media.

In questa variante, la specifica di spicco è la ricarica cablata rapida da 150W che permette di ricaricare il telefono completamente in 15 minuti. In compenso, la batteria è leggermente più piccola, ma per il prezzo di questo smartphone è comunque impressionante.

Anche la fotocamera principale da 50MP dotata di sensore Sony IMX766 di Realme GT Neo non delude. É un sensore da top di gamma che abbiamo già visto su altri smartphone economici come Realme 9 Pro Plus e OnePlus Nord 2T, in grado di scattare foto di buona qualità in diverse condizioni di luce.

Non siamo rimasti invece particolarmente impressionati dai due sensori aggiuntivi della fotocamera, ovvero grandangolo e macro. Inoltre, manca il teleobiettivo, nonostante non sia usuale trovarlo su smartphone di questa fascia di prezzo.

A Realme GT Neo 3 from the back in someone's hand

(Image credit: TechRadar)

Le prestazioni generali del telefono sono al top: nonostante il Dimensity 8100 che troviamo su Realme GT Neo 3 non sia un chipset molto conosciuto, performa in modo veloce, preciso e affidabile. E questo è tutto ciò che conta.

A questo prezzo, Realme GT Neo 3 si pone in competizione con Google Pixel 6, che presenta un design più particolarem un software più pulito, la predisposizione per la ricarica wireless e un comparto fotografico da top di gamma. Nonostante tutto, Realme GT Neo 3 riesce a non sfigurare.

Prezzo e disponibilità

  • Prezzo di listino di 699€ per il modello 150W
  • Prezzo di listino di 599€ per il modello 80W

Il prezzo di listino di Realme GT Neo 3 150W è di 699€ per l'unica configurazione disponibile da 12GB / 256GB, ma presso i rivenditori autorizzati è facile trovarlo a un prezzo più basso.

Se volete risparmiare e vi accontentate di una velocità di ricarica inferiore e 8GB di RAM, Realme GT Neo 3 80W ha un costo di 100€ in meno.

A Realme GT Neo 3 from the back, lying on a white surface

(Image credit: TechRadar)

Design

  • Elevato rapporto schermo-corpo
  • Design simile al GT Neo 2

Il GT Neo 3 è esteticamente molto simile al Realme GT Neo 2. Le dimensioni di 163,3 x 75,6 x 8,2 mm sono quasi le stesse, anche se con i suoi 188 grammi risulta più leggero.

La differenza più grande sta nella scocca, dalla texture leggermente più strutturata invece che liscia come quella del predecessore. Grazie a questa piccola novità lo smartphone è più semplice da impugnare, nonostante risulti comunque un po' scivoloso. Anche i segni delle dita sono meno visibili.

Il colore del modello da noi testato è Asphalt Black, ma durante l'uso abbiamo notato un leggero riflesso verde da certe angolazioni. La colorazione più interessante è senz'altro Nitro Blue, anche se naturalmente si tratta di una preferenza personale.

Un'altra differenza riguarda il modulo fotografico, leggermente più prominente a causa del nuovo sensore grandangolare di dimensioni maggiori. Frontalmente invece è praticamente identico, se non consideriamo il foro della fotocamera posizionato al centro.

Il rapporto schermo-corpo è del 94,2%, davvero impressionante, infatti le cornici sono ridotte al minimo. La struttura in plastica ne rende l'aspetto complessivo meno raffinato, anche se non lo definiremmo certo uno smartphone dozzinale.

Il display è dotato di rivestimento Corning Gorilla Glass 5, che dovrebbe renderlo piuttosto resistente a graffi e urti.

Un altro dettaglio molto gradito è la presenza di altoparlanti stereo, anche se ormai non è raro trovarli in altri smartphone di fascia medio-bassa. La qualità dell'audio è più che buona, anche se inferiore rispetto a smartphone più costosi.

A Realme GT Neo 3 from the back, resting against a plant pot

(Image credit: TechRadar)

Display

  • Schermo da 6,7" con risoluzione 1080 x 2412
  • Frequenza di aggiornamento di 120Hz

Realme GT Neo 3 è dotato di un grande schermo AMOLED da 6,7" di ottima qualità, con risoluzione FHD+ (1080 x 2412) e frequenza di aggiornamento di 120Hz.

La frequenza di aggiornamento non è flessibile tanto quanto quella di un pannello LTPO che possiamo trovare sui migliori smartphone di fascia più alta: questa non è un'ottima notizia dal punto di vista dell'efficienza, ma non noterete nessuna differenza dal punto di vista della fluidità e della reattività.

La luminosità massima è buona, anche se rispetto ad altri smartphone potrebbe risultare un po' deludente con la luce del sole diretta all'aperto. In altre situazioni, è più che adeguata.

Nella parte bassa troviamo integrato un sensore per le impronte digitali integrato nel display perfettamente reattivo, che può essere usato anche per il monitoraggio della frequenza cardiaca tramite il menu delle impostazioni.

A Realme GT Neo 3 from the front, with the screen on, lying on a white surface

(Image credit: TechRadar)

Fotocamera

  • Sensore principale da 50MP di buona qualità
  • Manca il teleobiettivo

Oltre all'introduzione della ricarica rapida a 150W, la fotocamera potenziata è un'altra aggiunta degna di nota su GT Neo 3.

La fotocamera principale da 50MP è dotata di sensore Sony IMX766: non il più nuovo o impressionante sul mercato, ma comunque un componente top di gamma. La fotocamera infatti restituisce immagini nitide e vivaci in diverse condizioni di luce, elevando GT Neo 3 sopra gli altri smartphone della stessa fascia di prezzo.

La fotocamera è davvero molto simile a quella che possiamo trovare sul più economico Realme 9 Pro Plus e su OnePlus Nord 2T, dal momento che il sensore utilizzato è lo stesso.

Se il sensore principale non ci ha delusi, ci saremmo aspettati qualcosa di più dal grandangolo da 8MP, che restituisce risultati meno dettagliati, con una gamma dinamica inferiore e un bilanciamento del colore non ottimale. Anche il sensore macro da 2MP non è particolarmente utile.

Anche l'assenza di un teleobiettivo non è facile da digerire su uno smartphone con questo prezzo. A onor del vero, manca anche sul Pixel 6, ma quest'ultimo garantisce prestazioni fotografiche talmente buone che è più facile passarci sopra.

A Realme GT Neo 3 from the back in someone's hand

(Image credit: TechRadar)

Realme ha aggiunto una modalità AI opzionale, che è disattivata di default. Se volete utilizzarla, serve per migliorare la luminosità e l'intensità dei colori, aumentando la gamma dinamica quando le condizioni non sono ottimali. L'abbiamo trovata ottima per vivacizzare le foto del cibo, mentre risulta un po' troppo artificiosa con i colori dei paesaggi.

Le foto scattate di notte o con una scarsa illuminazione sono di buona qualità, grazie alla stabilizzazione ottica e al grande sensore con apertura 1/1,56". La modalità Notte di Realme fa un ottimo lavoro nell'illuminare le scene più buie in modo piuttosto naturale.

La fotocamera frontale da 16MP regala prestazioni adeguate, anche se gli scatti mancano leggermente di profondità e contrasto.

Prove della fotocamera

Specifiche e prestazioni

  • Processore MediaTek Dimensity 8100
  • 12GB di RAM

Realme GT Neo 3 è dotato del nuovo processore MediaTek Dimensity 8100, costruito con il processo produttivo a 5nm. Si tratta di un processore top per la fascia media, in grado di competere anche con le prestazioni di smartphone più costosi.

Su Geekbench 5 abbiamo ottenuto un punteggio di 966 in single-core e 4061 in multi-core, superiore rispetto a smartphone top di gamma dotati di processore Exynos 2200 e Snapdragon 8 Gen 1 di 400-600 punti.

Se consideriamo anche i 12GB di RAM e la memoria da 126GB, si tratta proprio di specifiche da top di gamma.

A Realme GT Neo 3 from the front, with the screen on, displaying the TechRadar site

(Image credit: TechRadar)

Durante i nostri test abbiamo giocato a Genshin Impact a60fps con le impostazioni al massimo senza intoppi.

Parlando di operazioni quotidiane, Realme GT Neo 3 non perde un colpo. Il display a 120Hz è meravigliosamente fluido, e tutto funziona senza alcun rallentamento. Dal punto di vista delle prestazioni non c'è niente che lo distingue da uno smartphone che costa il doppio.

Software

  • Android 12
  • Realme UI 3.0 ha molte app preinstallate

Il sistema operativo di Realme GT Neo 3 è Android 12 con l'interfaccia utente proprietaria Realme UI 3.0, la stessa del Realme 9 Pro Plus.

Bisogna fare un po' di attenzione al bloatware, infatti ci sono alcune app preinstallate come Amazon Shopping, Booking, TikTok, Facebook e LinkedIn. Sarebbe carino che l'installazione di app come queste venisse proposta in fase di configurazione, però c'è da dire che non è la fine del mondo.

Nel complesso, rispetto a iOS o la versione stock di Android, Realme UI 3.0 ha un'estetica un po' datata e non è il massimo dal punto di vista della personalizzazione.

A Realme GT Neo 3 from the front in someone's hand, displaying the app drawer

(Image credit: TechRadar)

In generale, comunque, non c'è molto di cui lamentarsi. Il software risulta piuttosto pulito e gira bene anche con la frequenza di aggiornamento al massimo a 120Hz. Inoltre, il menu delle app e Google Feed non si trovano in posti improbabili.

Autonomia

  • Batteria da 4.500mAh
  • Ricarica da 150W

Realme GT Neo 3 ha una batteria da soli 4.500mAh. Non il massimo, anche se garantisce una buona autonomia di circa 16 ore al giorno con un utilizzo moderato.

A Realme GT Neo 3 from the back, lying on a white surface

(Image credit: TechRadar)

Il vero punto bonus sotto l'aspetto dell'autonomia è la ricarica rapida da 150W, ben superiore rispetto alla concorrenza per questa fascia di prezzo.

La modalità per la ricarica rapida va attivata manualmente tramite le impostazioni, dove viene anche mostrato un avviso che mette in guardia rispetto alla longevità della batteria e al potenziale surriscaldamento.

Una volta attivata, siamo riusciti a ricaricare lo smartphone del 100% in 15 minuti, il che è molto impressionante. Il modello con ricarica da 80W ottiene lo stesso risultato in poco più di 30 minuti.

Un'altra cosa che manca è la ricarica wireless, che non è comunque facile trovare in questa fascia di prezzo, nonostante Google Pixel 6 ne sia dotato.

Dovrei acquistare Realme GT Neo 3?

A Realme GT Neo 3 from the front in someone's hand, displaying the TechRadar website

(Image credit: TechRadar)

Compratelo se...

La velocità di ricarica è una priorità

Nessuno smartphone a questo prezzo (e pochi top di gamma) garantiscono la velocità di ricarica di Realme GT Neo 3, che grazie ai 150W di potenza permette di arrivare al 100% in 15 minuti.

Volete una buona fotocamera a poco prezzo

Realme GT Neo 3 non è lo smartphone più economico che ci sia per le prestazioni della fotocamera, infatti in questo ambito è superato dal Pixel 6. In ogni caso, il sensore da 50MP fa il suo dovere molto bene.

Volete uno smartphone di fascia media performante

Il chipset Dimensity 8100 di Realme GT Neo 3 è in grado di fornire prestazioni alla pari di un top di gamma, quindi perfetto per i gamer che cercano uno smartphone economico che però non li lasci a piedi.

Non compratelo se...

Volete uno smartphone senza bloatware

Realme UI 3.0 non è male, ma a livello di bloatware non è un'interfaccia perfetta. Dovrete fare un po' di pulizia!

L'autonomia è una priorità

Nonostante la ricarica rapida, la batteria da 4.500mAh garantisce un'autonomia solo nella media.

Volete una fotocamera flessibile

L'assenza del teleobiettivo e il grandangolo da 8MP non particolarmente prestante si fanno sentire se cercate una fotocamera di alta qualità che consenta di scattare in maniera flessibile e in svariate situazioni.

Giulia Di Venere
Giulia Di Venere

Senior Content Editor and Copywriter adept in managing content creation and publication at TechRadar Italia.