Skip to main content

Recensione Lenovo Legion Y740

Una postazione da combattimento portatile

Lenovo Legion Y740

Il nostro verdetto

Il Lenovo Legion Y740 è un concorrente importante nel campo dei modelli portatili da gaming. Offre, infatti, prestazioni incredibilmente alte anche con giochi che necessitino di potenza di calcolo, abbinate a un bellissimo e luminoso display 1080p, il tutto inserito in un telaio elegante, anche se non dei più sottili.

Pro

  • Hardware potente
  • Nuova grafica dedicata Nvidia
  • Frequenza di aggiornamento di 144 Hz
  • Design raffinato per un portatile da gaming

Contro

  • Disposizione della tastiera
  • Scarsa durata della batteria
  • Posizionamento della webcam

È difficile trovare un portatile da gaming che sia perfetto in tutte le sue caratteristiche. Alcuni sono sottopotenziati, altri hanno l’aspetto vagamente da giocattoloni con proporzioni da cartone animato e altri ancora tendono a deludere per l’hardware secondario non esattamente all’altezza delle aspettative. Lenovo si propone di trasformare il Legion Y740 in una macchina da gaming potente, elegante mantenendo una certa attenzione ai dettagli  per assicurare  un bilanciamento di tutti i singoli componenti,a parte qualche eccezione che vedremo in seguito.

Giudichiamo la scelta dei componenti utilizzati per assemblare l’Y740 sensata: l'ultima versione della CPU i7 di Intel, 16 GB di memoria e il più recente processore grafico discreto Nvidia Turing sono più che sufficienti per far funzionare qualsiasi gioco con impostazioni grafiche “ultra”. Ad ogni modo non c'è dubbio che questo notebook sia in grado di gestire qualsiasi carico di lavoro intenso e non solo videogiochi. Con un display Full-HD nitido, la scelta coraggiosa di collocare tutte le porte nella parte posteriore e con una serie di applicazioni per migliorare l’esperienza di gioco, Lenovo si è impegnata per assicurarsi che tutti gli aspetti relativi all’utilizzo ludico sappiano attirare gli utenti che amano l’attenzione per il dettaglio grafico.

Il Lenovo Legion Y740 è anche una bella estetica, con il suo austero coperchio in alluminio grigio ferro che quasi nasconde la sua natura di macchina adatta per il gioco. E anche se ci sono alcune scelte di design che sono meno riuscite, nel complesso l'Y740 è congegnato in maniera più che valida.

Lenovo Legion Y740

SPECIFICHE TECNICHE

Ecco la configurazione Lenovo Legion Y740 inviata a TechRadar per la recensione:

CPU: Intel Core i7-8750H da 2,20 GHz fino a 4,10 GHz (6 core, cache da 9 MB,)

Grafica: Nvidia GeForce RTX 2070 con design Max-Q (GDDR5 da 8 GB)

RAM: 16 GB DDR4 SDRAM

Schermo: 15,6 " FHD (1920x1080), NVIDIA ® G-SYNC (frequenza di aggiornamento 144 Hz)

Memoria: SSD NVMe da 256 GB, HDD da 1 TB

Porte: USB-C, 1xUSB 3.1 Gen 2, 2 USB 3.1 Gen 1, HDMI, Mini DisplayPort, Ethernet RJ45, jack audio da 3,5 mm, slot per blocco cuneo Kensington, foro NOVO

Connettività: Killer Wireless 802.11 AC (2x2), Bluetooth 4.1

Fotocamera: webcam HD (1280 x 720)

Peso: 2,2 kg

Dimensioni: 36,2x26,7x2,3 cm; LxPxA

Prezzo e disponibilità

In Italia abbiamo trovato il Legion Y740 a partire da €1800 online e la configurazione attualmente in vendita comprende un processore Intel® Core™ i7-8750H (sono disponibili versioni aggiornate a i7-9750H) - HDD: 1 TB - SSD: 256 GB - RAM: 16 GB - Display: 15,6'' LED Full HD - Scheda grafica: NVIDIA GeForce RTX 2060 con 8 GB GDDR6

Esistono tuttavia ulteriori configurazioni che con €1000  in aggiunta offrono sostanziosi aggiornamenti: CPU i7-9750H, GPU GeForce RTX 2060 sempre con 8 GB e un SSD da 1 TB.

Immagine 1 di 14

Immagine 2 di 14

Immagine 3 di 14

Immagine 4 di 14

Immagine 5 di 14

Immagine 6 di 14

Immagine 7 di 14

Immagine 8 di 14

Immagine 9 di 14

Immagine 10 di 14

Immagine 11 di 14

Immagine 12 di 14

Immagine 13 di 14

Immagine 14 di 14

Design

Il coperchio in alluminio, verniciato in color  grigio ferro con il simbolo della serie Legion decorato sul bordo sinistro è l’armatura che racchiude l'essenza del computer. Una estetica semplice, razionale e di sobrietà quasi militaresca abbastanza potente da svolgere in ogni caso qualsiasi compito gli sia affidato. 

L'intero telaio è realizzato in alluminio di alta qualità che conferisce al portatile un aspetto sia elegante che resistente. Se il design minimalista può essere troppo sottotono per i gusti di qualcuno, lo Y740 è dotato anche di illuminazione RGB che non si limita solo alla tastiera ma include anche le prese d'aria e il simbolo a forma di Y che si trova sulla O di Legion sul coperchio.

La gestione delle porte del Lenovo Legion Y740 è molto ben congegnata. Tutte le porte, ad eccezione di una USB 3.1 e una USB-C sul lato destro e su quello sinistro, si trovano nella parte posteriore permettendo una più facile gestione dei cavi. In termini di porte, tra HDMI, Mini DisplayPort e USB-C, è possibile collegare fino a tre monitor esterni alla volta. Le porte sul retro ad ogni modo rendono il notebook un po' più spesso di quanto non sarebbe altrimenti.

Lenovo pone la giusta dose di attenzione al profilo termico dei propri modelli:  sistema  "Legion Cold Front" comprende un doppio canale con 4 prese d'aria, un dissipatore dedicato per la tastiera e il raffreddamento individuale di CPU e GPU. 

Grazie a questo sistema il Legion Y740 non si surriscalda troppo rispetto alla maggior parte dei portatili da gaming che abbiamo provato, ma  si può notare ancora una certa quantità di calore quando si  appoggiano le mani sulla tastiera; inoltre le ventole tendono ad andare a pieno regime già nel momento in cui si avvia un gioco. 

Lenovo Legion Y740

La tastiera del Legion Y740 ha molto da offrire. I tasti sono comodi con una leggera sensazione gommata al tatto. C'è un tempo di risposta di 1 ms che consente una digitazione molto rapida e accurata e comprende l’anti-ghosting per input più accurati, in particolare per  chi tende a premere i tasti in maniera compulsiva. L'illuminazione RGB della tastiera è bellissima e altamente personalizzabile tramite il software Corsair iCue, nel cui dettaglio entreremo tra poco.

La tastiera non è esente da problemi però. La colonna di tasti aggiunta sul suo lato sinistro, principalmente dedicata alle macro, sposta l'intero riquadro della tastiera più a destra del necessario. Questo sfalsamento porta a creare problemi di digitazione, poiché le mani tendono spesso e volentieri a trovarsi in una posizione dislocata di un tasto a sinistra rispetto a dove dovrebbero essere. È necessario perciò abituarsi a questo nuovo posizionamento, prima di riuscire a scrivere correttamente. Inoltre, i tasti WASD, fondamentali per il movimento nella maggior parte dei giochi, si trovano appena a sinistra della parte più calda del computer.

Il touchpad è abbastanza preciso e facile da usare ed è alimentato da Windows Precision Driver, consentendo anche l'utilizzo dei gesti. È interessante notare che questo è uno dei pochi notebook che abbiamo visto di recente ad avere i pulsanti del touch separati tra loro. Non crea problemi sfruttarlo per esigenze di lavoro, tuttavia per qualsiasi utilizzo ludico è praticamente obbligatorio passare ad un mouse.

Lenovo Legion Y740

Che cos'è poi un potente PC da gaming senza un ottimo display? Per accompagnare la ricca dotazione hardware del Lenovo Legion 740, uno schermo che sappia tenere il passo era assolutamente indispensabile. Fortunatamente il display offerto dall’Y740, in risoluzione Full HD 1080p è nitido, dettagliato e con una resa dei colori gradevole, anche se risulta leggermente tenue nelle tonalità. È anche uno schermo molto luminoso dato che può arrivare sino a 500 nit.

Con una frequenza di aggiornamento di 144 Hz, il Legion Y740 è in grado di riprodurre con grande qualità anche i movimenti più veloci: una caratteristica perfetta non solo per i giochi ma per stare al passo con film e sport pieni di azione. Lo schermo non è solo dotato di una frequenza di aggiornamento elevata ma presenta anche la tecnologia Nvidia G-Sync che limita il tearing dello schermo e addirittura supporta l'HDR tramite software Dolby Vision.

La webcam nella parte inferiore dello schermo è 720p ed è abbastanza buona per un uso generico. Tuttavia, il posizionamento della videocamera nella parte inferiore dello schermo, scelto per limitare lo spessore della cornice superiore, è abbastanza infelice. L'angolo di visione è imbarazzante e riprendendo dal basso verso l’alto tende a dare un certo sovradimensionamento alla parte inferiore del viso e a mostrare un po’ troppo il naso. La fotocamera non è sicuramente il punto forte di questo modello.

Per quanto riguarda il suono, ciò che arriva dagli altoparlanti del portatile è più che decente. Il volume al massimo è alto e si può ascoltare bene anche tenendo la barra sotto il 50%. Sebbene il suono riprodotto non abbia una risposta ai bassi particolarmente favorevole, possiede un suono bilanciato che non affatica dopo lunghe ore di utilizzo. Il fronte audio è un po' più ampio di quello che abbiamo sperimentato sulla maggior parte dei notebook da gaming, è possibile inoltre regolare tramite software l'EQ parametrico e altre impostazioni audio a proprio piacimento, una possibilità sempre benvenuta in questa categoria.