Skip to main content

Xiaomi, con la MIUI 11 arriva anche il drawer. Ecco come attivarlo

Xiaomi ha lanciato per la prima volta la nuova funzionalità “App Drawer” per i modelli che eseguono MIUI 11, già a partire dal novembre dello scorso anno, ma la funzione era disponibile solo per i telefoni con la versione cinese dell’interfaccia. 

Purtroppo, non si sa con certezza quando questa nuova funzionalità sarà disponibile ufficialmente anche per la versione Global. Il produttore cinese di smartphone ha solo annunciato che i modelli che eseguono la ROM MIUI 11 Global riceveranno presto l’App Drawer. Se però non state nella pelle e vorreste già possedere questa nuova funzione sul vostro smartphone Mi o Redmi, basta seguire questi semplici passaggi.

 Come ottenere App Drawer nei dispositivi MIUI 11? 

Il drawer  fa parte del launcher del sistema MIUI, quindi dovrete scaricare un nuovo launcher per il MIUI. Xiaomi ha abilitato la funzione sulla “build alpha” del launcher MIUI in diversi dispositivi a novembre ma, come affermato in precedenza, l'aggiornamento era limitato ai dispositivi con MIUI 11 China ROM.

In questo momento, potete ottenere l'ultima “build alpha” del launcher per i modelli che eseguono anche la ROM globale MIUI 11. Ecco i vari passaggi da seguire per abilitare App Drawer sul vostro dispositivo Xiaomi.

  •  Scarica l' ultima build alpha del launcher del sistema MIUI 
  •  Apri il pacchetto di installazione 
  •  Consenti fonti sconosciute su MIUI 
  •  Abilita "Consenti da questa fonte" nelle impostazioni di installazione delle app sconosciute (se applicabile) 

Una volta installata la build, tenete premuto a lungo sulla schermata principale. Quindi toccate su Impostazioni, poi selezionate Altro. Questo vi porterà alle impostazioni della schermata Home. Ora toccate su "Schermata principale",
modifica l'opzione di layout in "Con App Drawer" layout della schermata principale.

Ora scorrete verso l'alto nella schermata principale per utilizzare il tanto atteso Drawer sul vostro smartphone.

Gli utenti possono anche apportare modifiche a quest’ultimo, ad esempio quali categorie di app visualizzare, cambiare il colore di sfondo e molto altro.

Fonte: Fossbytes.com