Skip to main content

Windows 10 installerà degli aggiornamenti senza l’autorizzazione degli utenti

Windows 10
(Image credit: Shutterstock)

Alla fine di questo mese Microsoft inizierà a installare forzatamente gli aggiornamenti di Windows 10 sui dispositivi che eseguono determinate versioni obsolete del sistema operativo.

Alla luce del fatto che Windows 10 versione 1903 ha già raggiunto la fine del servizio, i PC degli utenti che ancora utilizzano questa versione verranno automaticamente aggiornati alla versione 1909, che lo si desideri o meno.

Nel frattempo, entro la primavera del 2021, gli utenti con la versione 1909 dovranno effettuare il passaggio a Windows 10 2004, rilasciato lo scorso maggio.

Gli utenti interessati verranno informati della necessità di eseguire l'aggiornamento tramite un avviso nel pannello delle impostazioni di Windows Update, dove possono anche attivare manualmente l'aggiornamento prima della data di scadenza definitiva.

Aggiornamenti di Windows 10 obbligatori

Sebbene essere costretti a subire un aggiornamento forzato di Windows 10 potrebbe irritare un certo numero di utenti, la decisione è stata presa tenendo in considerazione i benefici apportati dalle nuove versioni dei quali usufruirebbe tutta l’utenza.

Dopo la data di fine servizio, che per la versione 1903 equivale allo scorso 8 dicembre, tale versione di Windows 10 non riceverà più importanti aggiornamenti di sicurezza che la proteggono dagli attacchi derivanti dallo sfruttamento di vecchi bug e da nuovi ceppi di malware. Costringendo gli utenti a eseguire l'aggiornamento alle versioni attualmente supportate, Microsoft ridurrà al minimo la probabilità di veder andare a segno gli attacchi.

Per molti utenti, gli aggiornamenti di Windows 10 vengono installati automaticamente, ma è possibile forzare manualmente gli aggiornamenti disponibili tramite il menu di Windows Update. In alternativa, è possibile usufruire degli aggiornamenti di Windows 10 utilizzando un’immagine ISO, sebbene questo metodo è più avanzato rispetto a quelli sopracitati.

Nonostante Microsoft tenda a rilasciare aggiornamenti regolari di Windows 10, le principali release del sistema operativo vengono rilasciate su base semestrale.

L'ultimo aggiornamento delle funzionalità di Windows 10 (noto come Windows 10 20H2) è stato introdotto ad ottobre, introducendo un nuovo menu Start sensibile ai temi, più scorciatoie di tasti che usano la combinazione (ALT + TAB) e miglioramenti consistenti all'interfaccia utente.

L'aggiornamento ha reso inoltre Edge Chromium il browser predefinito di Windows 10, eliminando l’obsoleto Edge Legacy basato su HTML.

La prossima versione, Windows 10 21H1, verrà resa disponibile nella tarda primavera del prossimo anno.

Fonte: Windows Latest