Skip to main content

Windows 10 20H1, l'aggiornamento risolve i problemi del File Explorer

(Image credit: Microsoft)

La nuova versione di Windows 10 chiamata 20H1 è in arrivo e sembra portare con se numerosi miglioramenti al File Explorer. 

Gli utenti di Windows 10 segnalano da tempo problemi con la piattaforma di ricerca integrata nel gestore file di Microsoft. Tutto è iniziato con il rilascio dell'aggiornamento di Windows 10 di novembre 2019, che prometteva un'esperienza di ricerca più fluida e veloce e importanti miglioramenti a File Explorer. Tra questi l'aggiunta di un’interfaccia utente dedicata all'anteprima dei file memorizzati in OneDrive che mostra suggerimenti basati sul web e una nuova schermata di anteprima dei file locali.

Tuttavia, l'aggiornamento ha causato seri problemi alla barra di ricerca, disabilitato il tasto destro del mouse e rimosso l'opzione per cancellare le ricerche recenti. Alcuni utenti si sono anche lamentati del fatto che, dopo aver installato l'aggiornamento di novembre, la finestra di File Explorer spesso si blocchi e smetta di funzionare. 

"A volte la casella di ricerca si blocca completamente", si è lamentato un utente sul sito web Microsoft Answers. "In Windows Explorer non si può cliccare nulla, né il clic destro né quello sinistro funzionano, finché non si forza il riavvio di Windows Explorer. Questo sistema le cose per un po', finché la finestra non si blocca nuovamente...".

Questi problemi saranno presto un ricordo del passato

Nonostante questi problemi non siano stati affrontati in nessuno dei recenti aggiornamenti del sistema Microsoft, l'aggiornamento Windows 10 20H1, che dovrebbe essere rilasciato ad aprile, potrebbe finalmente risolvere i problemi con File Explorer.

Come affermato da Windows Latest, l'aggiornamento porta con sé una serie di hotfix necessari a risolvere i problemi che affliggono la barra di ricerca di File Explorer. Nella nuova versione di Windows 10, Microsoft ripristinerà anche la possibilità di cancellare i risultati delle ricerche precedenti nel gestore file. La rimozione di tale funzione aveva infastidito alcuni utenti Windows. 

Oltre agli aggiornamenti per File Explorer, il primo big update di Microsoft per Windows 10 del 2020 offrirà agli utenti un maggiore controllo sugli aggiornamenti opzionali. Oltre a questo porterà con sé una nuova versione di Cortana dotata di un'interfaccia utente basata sulle chat di testo, la possibilità di rendere i dispositivi “password-less” e la possibilità di rinominare i desktop virtuali.

Naturalmente includerà anche una serie di aggiornamenti di sicurezza, tra cui la correzione di un problema che riguarda il mancato caricamento dei contenuti ActiveX in Microsoft Edge e nuove patch di sicurezza per il browser. 

Anche se Microsoft non ha ancora annunciato una data di rilascio ufficiale per l'aggiornamento, si prevede che diventi disponibile al download entro le prime due settimane di aprile.