Skip to main content

Samsung Galaxy Z Fold 3 vs Samsung Galaxy Z Fold 2

Samsung Galaxy Z Fold 3 vs Samsung Galaxy Z Fold 2
Samsung Galaxy Z Fold 3 (left) vs Samsung Galaxy Z Fold 2 (Image credit: Samsung)

Samsung Galaxy Z Fold 3 vs Samsung Galaxy Z Fold 2: qual è il miglior pieghevole dell’anno? Z Fold 3 è all’altezza del predecessore? Abbiamo apprezzato molto Galaxy Z Fold 2, tant’è che lo abbiamo definito "l'unico pieghevole che vale la pena acquistare nel 2020”. Ciò non significa che fosse esente da difetti, anzi. Il fatto è che i pieghevoli sono prodotti relativamente recenti e gli ingegneri devono ancora prenderci la mano.

Stiamo testando Samsung Galaxy Z Fold 3, ma per un’analisi dettagliata dovrete attendere la nostra recensione. Detto ciò, possiamo confrontare i due modelli. 

Samsung Galaxy Z Fold 3 vs Samsung Galaxy Z Fold 2 - uscita e prezzi

Samsung Galaxy Z Fold 3 raggiungerà gli scaffali il 27 agosto (dal 12 al 26 agosto è in pre-order); è disponibile in due versioni: quella da 12/256 GB costa 1.849 euro, mentre quella da 12/512 GB costa 1.949 euro. Prezzi alti, da capogiro, eppure il nuovo arrivato ha un prezzo di lancio inferiore di ben 200 euro a quello del predecessore. Samsung Galaxy Z Fold 2 è disponibile dal 18 settembre 2020 al prezzo di lancio di 2.049 euro (12/256 GB). 

Design

Il design di Samsung Galaxy Z Fold 3 è pressoché identico a quello di Galaxy Z Fold 2; l’azienda non ha apportato particolari modifiche e va bene così. Galaxy Z Fold 3 misura 158,1 x 128,1 x 6,4 mm e pesa 271 grammi, mentre Galaxy Z Fold 2 misura 159.2 x 128.2 x 6.9 mm e pesa 282 grammi. Il nuovo arrivato è dunque meno grande e pesante rispetto al predecessore, seppur di poco. Va anche detto che con i suoi 271 grammi, Fold 3 è comunque il secondo smartphone più pesante sul mercato. L’aspetto migliore comunque riguarda il grado di protezione: il nuovo pieghevole vanta la certificazione IPX8, quindi può resistere a più di un metro di profondità per almeno 30 minuti. 

A Samsung Galaxy Z Fold 3 sat on a wooden surface, next to an S Pen

Samsung Galaxy Z Fold 3 è molto più resistente del predecessore (Image credit: TechRadar)

Galaxy Z Fold 2, al contrario, non ha alcun grado di resistenza all'acqua. In entrambi i casi è assente la resistenza alla polvere. Detto questo, il sistema di cerniere di Fold 3 è stato rinforzato e migliorato. Sebbene entrambi i display principali siano rivestiti di uno strato protettivo in plastica, quello di Galaxy Z Fold 3 è più resistente e consente di usare una speciale S Pen fatta ad hoc per lo smartphone. Galaxy Z Fold 2, purtroppo, non supporta alcuna S Pen. I display esterni dei due dispositivi sono rivestiti dal Gorilla Glass Victus. 

Display

Samsung non ha introdotto particolari novità per il display principale: è lo stesso pannello Dynamic AMOLED 2X pieghevole da 7,6 pollici di Z Fold 2, supporta la stessa risoluzione (1768 x 2208 pixel) e la stessa frequenza di aggiornamento (120 Hz); è ampio e brillante, ma è meno nitido di quel che vorremmo (373 ppi). Al contrario di quello interno, il display esterno è stato migliorato: sebbene quest’ultimo abbia le stesse dimensioni e la stessa risoluzione di quello di Z Fold 2, ora supporta un refresh rate di ben 120 Hz.

A Samsung Galaxy Z Fold 2 unfolded in someone's hand

Il display interno di Z Fold 3 è identico a quello di Z Fold 2 (Image credit: AakashJhaveri)

Come accennato, Samsung Galaxy Z Fold 3 supporta la S Pen (è il primo modello della gamma Galaxy Z Fold a farlo), ma solo un modello specifico per lo smartphone, poiché lo strato in plastica che riveste il pannello AMOLED è delicato. L’accessorio dev’essere acquistato separatamente, il che è un peccato, in particolare ora che la serie Galaxy Note non esiste più. In ogni caso apprezziamo che l’eredità dei Galaxy Note non sia andata perduta.

Fotocamere

Uno degli aspetti negativi di Samsung Galaxy Z Fold 2 è il comparto fotografico: non è mediocre, ma non è adeguato per un prodotto così costoso. La cattiva notizia è che le fotocamere di Galaxy Z Fold 3 sono le stesse: il modulo fotografico ospita gli stessi sensori da 12 MP del predecessore: uno principale da 12 MP (f/1.8), una grandangolare da 12 MP (f/2.2) e un teleobiettivo da 12 MP (f/2.4, zoom ottico 2x). Insomma, non c’è paragone con un Samsung Galaxy S21 Ultra.

La fotocamera frontale, al contrario, è stata modificata: Galaxy Z Fold 3 ha infatti un modesto sensore da 4 MP che, tuttavia, è sotto al display ed è quasi invisibile (a schermo acceso). In breve, Samsung ha introdotto per la prima volta un sensore frontale sotto allo schermo. Z Fold 2 ha un sensore frontale da 10 MP ospitato nel classico foro. 

A close-up of the Samsung Galaxy Z Fold 3's screen and under-display camera

La fotocamera frontale di Galaxy Z Fold 3 è quasi invisibile, a schermo acceso (Image credit: TechRadar)

Se la fotocamera frontale non dovesse soddisfarvi, potete sempre usare quella esterna da 10 MP. Sì, anche il display esterno è dotato di una fotocamera. 

Specifiche e prestazioni

Samsung Galaxy Z Fold 3 è dotato del processore Qualcomm Snapdragon 888, il successore di Snapdragon 865, presente su Galaxy Z Fold 2. Entrambi i pieghevoli presentano ben 12 GB di RAM, che sono più che sufficienti per svolgere qualsiasi attività, e almeno 256 GB di storage (c’è una configurazione con 512 di spazio di archiviazione). Purtroppo, nessuno dei due ha uno slot microSD.  

A Samsung Galaxy Z Fold 2 folded shut with the cover screen on

Galaxy Z Fold 2 ha un processore inferiore, ma gran parte delle specifiche sono identiche (Image credit: AakashJhaveri)

Autonomia

Samsung Galaxy Z Fold 3 presenta una batteria da 4.400 mAh, leggermente più piccola di quella da 4.500 mAh di Galaxy Z Fold 2. Speriamo che anche l’autonomia sia la stessa. Durante i test di Galaxy Z Fold 2, siamo riusciti a rincasare con un po’ di carica residua solo impostando la frequenza di aggiornamento a 60 Hz. Dal momento che il display esterno di Galaxy Z Fold 3 ora supporta i 120 Hz, c’è il serio rischio che l’autonomia sia persino inferiore a quella del predecessore. Z Fold 3 supporta la ricarica rapida da 25 W e wireless da 11 W, come Z Fold 2. Si poteva certamente far di meglio.

A Samsung Galaxy Z Fold 3 folded open with the screen on

Samsung Galaxy Z Fold 3 ha una batteria leggermente più piccola (Image credit: TechRadar)

Conclusioni

Dobbiamo ancora completare i test su Samsung Galaxy Z Fold 3 per esserne certi, ma a primo impatto, il nuovo arrivato non vale l’upgrade. Certo, i miglioramenti non mancano: certificazione IPX8, nuovo processore, display esterno da 120 Hz, supporto per la S Pen… e non dimentichiamo il primo “prototipo” di fotocamera frontale sotto al display e il calo di prezzo. 

D’altro canto, l’autonomia potrebbe peggiorare (e già quella di Z Fold 2 non è un granché) e il comparto fotografico offre prestazioni simili. In breve, chi ha un Galaxy Z Fold 2 può tenerselo, mentre chi è interessato a Z Fold 3, potrebbe mettere le mani su una versione ottimizzata di Z Fold 2.