Skip to main content

OnePlus 7 Pro, niente notch né cornici

Image Credit: TechRadar

OnePlus raramente attende la presentazione per fornire i dettagli sui nuovi smartphone, e lo OnePlus 7 Pro non fa eccezione. L'azienda ha pubblicato un annuncio sul New York Times, tra gli altri, per rivelare che non c'è notch né cornici. 

La pubblicità - condivisa via Twitter da @jerflash (opens in new tab) e in parte dalla stessa OnePlus - (opens in new tab)non elimina del tutto l'ipotesi di un foro (come sul Galaxy S10), ma basandosi sui leak di OnePlus 7 Pro ci aspettiamo una parte frontale a tutto schermo, con una fotocamera frontale a scomparsa. 

Quindi nessuna vera cornice sul lato corto superiore, anche se le indiscrezioni ne hanno mostrato una molto sottile sotto allo schermo, quindi per ora non prendiamo alla lettera l'affermazione sull'assenza di cornici. Probabilmente sarà "quasi" assente.

See more

Secondo l'annuncio lo smartphone è anche essenziale e ordinato, senza bloatware, senza rallentamenti, senza aggiunte indesiderate e un prezzo inferiore ai 2000 euro. Pochi smartphone, in ogni caso, costeranno altrettanto, ma si lascia intendere che OnePlus 7 Pro potrebbe costare meno della maggior parte dei top di gamma. 

La pubblicità mostra anche alcuni schermi dello OnePlus 7 Pro, che rafforzano l'idea di un design a tutto schermo, e sembrano illustrare una fotocamera frontale a scomparsa e motorizzata, a conferma delle indiscrezioni precedenti. 

Queste non sono le prime informazioni che OnePlus ha diffuso riguardo a OnePlus 7 Pro. L'azienda, per esempio, ha già fatto sapere che lo smartphone sarà "fluido", lasciando intendere uno schermo con frequenza di aggiornamento pari a 90 Hz

Tutte le altre informazioni saranno comunque rivelate molto presto. Lo OnePlus 7 Pro (e probabilmente OnePlus 7 e OnePls 7 Pro 5G) sarà annunciato ufficialmente il 14 maggio.

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.