Skip to main content

Nintendo Switch, tre nuovi tipi di Joy-Con forse in arrivo

(Immagine:: TechRadar)

La Nintendo Switch è la console dell'azienda di Super Mario che ha avuto più successo nel corso degli anni, ma anche lei ha avuto i suoi problemi. Ci riferiamo al cosiddetto Joy-Con drift, che causa un movimento sbagliato nel gioco rispetto alla direzione in cui il giocatore sta puntando i Joy-Con.

Questo è un bel problema per i giochi competitivi di precisione, ma ora sembra che Nintendo stia progettando una nuova serie di Joy-Con. Abbiamo già visto il brevetto di un tipo di Joy-Con flessibile e ora nuovi brevetti svelati da SpelComputer Museum (Si apre in una nuova scheda) (tramite Lets Go Digital (Si apre in una nuova scheda)) indicano una serie di nuovi controller ufficiali Switch pronti a soddisfare i bisogni di ogni giocatore.

Un tipo di Joy-Con per ogni situazione

I brevetti non mostrano solo uno, ma ben tre tipi di Joy-Con che potrebbero essere disponibili più avanti per la console originale.

Il primo è un semplice paio di Joy-Con più larghi, più comodi per chi ha le mani grandi. I Joy-Con della Nintendo Switch originale sono piuttosto piccoli, e un design più grande migliorerebbe l'esperienza di gioco in modalità TV.

Il secondo set è più strano e prevede la rimozione dei Joy-Con analogici a favore di due D-Pad vecchio stampo, come quelli della Nintendo Switch Lite. Questo gioverebbe ai giochi 2D e ai titoli rètro giocabili su Nintendo Switch tramite il servizio Nintendo Switch Online. Sicuramente questa configurazione è meno utile per i giochi 3D o gli sparatutto in prima persona, che necessitano di un controllo camera preciso.

L'ultimo set è altrettanto bizzarro: vengono mantenuti i Joy-Con analogici (posizionati simmetricamente al centro dei pad) e un D-Pad è posizionato sopra ogni Joy-Con. I pulsanti A, B, X e Y sono quindi divisi sui due lati del Joy-Con, mentre i pulsanti +, -, Home e Screenshot sono stati rimossi. Sono simili ai pad NES originali e noi fatichiamo a capire chi potrebbe utilizzarli oltre ai rètro-gamer. Potrebbero uscire parallelamente a qualche software non ancora svelato con il quale funzionerebbero alla perfezione.

Ricordate che i pad Joy-Con della Nintendo Switch Lite sono fissati al corpo principale e impossibili da rimuovere. Questo significa che questi controller sarebbero compatibili solo con la Switch Originale o potenzialmente con la Nintendo Switch 2.

Un brevetto non sottintende necessariamente l'intenzione di un'azienda di creare e mettere in vendita il prodotto finale. Il problema con i Joy-Con però è diffuso e molto fastidioso, quindi è facile immaginare che Nintendo possa considerare altre opzioni anche per espandere la linea di accessori.

As ever, a patent doesn't necessarily mark intent on the part of Nintendo to follow through on a final retail product. But with the Joy-Cons still causing concern, you can imagine its considering its options while looking at ways to expand its accessory line at the same time, too.

Gerald is Editor-in-Chief of iMore.com. Previously he was the Executive Editor for TechRadar, taking care of the site's home cinema, gaming, smart home, entertainment and audio output. He loves gaming, but don't expect him to play with you unless your console is hooked up to a 4K HDR screen and a 7.1 surround system. Before TechRadar, Gerald was Editor of Gizmodo UK. He is also the author of 'Get Technology: Upgrade Your Future', published by Aurum Press.