Skip to main content

Nintendo Switch, tre nuovi tipi di Joy-Con forse in arrivo

(Image credit: TechRadar)

La Nintendo Switch è la console dell'azienda di Super Mario che ha avuto più successo nel corso degli anni, ma anche lei ha avuto i suoi problemi. Ci riferiamo al cosiddetto Joy-Con drift, che causa un movimento sbagliato nel gioco rispetto alla direzione in cui il giocatore sta puntando i Joy-Con.

Questo è un bel problema per i giochi competitivi di precisione, ma ora sembra che Nintendo stia progettando una nuova serie di Joy-Con. Abbiamo già visto il brevetto di un tipo di Joy-Con flessibile e ora nuovi brevetti svelati da SpelComputer Museum (tramite Lets Go Digital) indicano una serie di nuovi controller ufficiali Switch pronti a soddisfare i bisogni di ogni giocatore.

Un tipo di Joy-Con per ogni situazione

I brevetti non mostrano solo uno, ma ben tre tipi di Joy-Con che potrebbero essere disponibili più avanti per la console originale.

Il primo è un semplice paio di Joy-Con più larghi, più comodi per chi ha le mani grandi. I Joy-Con della Nintendo Switch originale sono piuttosto piccoli, e un design più grande migliorerebbe l'esperienza di gioco in modalità TV.

Il secondo set è più strano e prevede la rimozione dei Joy-Con analogici a favore di due D-Pad vecchio stampo, come quelli della Nintendo Switch Lite. Questo gioverebbe ai giochi 2D e ai titoli rètro giocabili su Nintendo Switch tramite il servizio Nintendo Switch Online. Sicuramente questa configurazione è meno utile per i giochi 3D o gli sparatutto in prima persona, che necessitano di un controllo camera preciso.

L'ultimo set è altrettanto bizzarro: vengono mantenuti i Joy-Con analogici (posizionati simmetricamente al centro dei pad) e un D-Pad è posizionato sopra ogni Joy-Con. I pulsanti A, B, X e Y sono quindi divisi sui due lati del Joy-Con, mentre i pulsanti +, -, Home e Screenshot sono stati rimossi. Sono simili ai pad NES originali e noi fatichiamo a capire chi potrebbe utilizzarli oltre ai rètro-gamer. Potrebbero uscire parallelamente a qualche software non ancora svelato con il quale funzionerebbero alla perfezione.

Ricordate che i pad Joy-Con della Nintendo Switch Lite sono fissati al corpo principale e impossibili da rimuovere. Questo significa che questi controller sarebbero compatibili solo con la Switch Originale o potenzialmente con la Nintendo Switch 2.

Un brevetto non sottintende necessariamente l'intenzione di un'azienda di creare e mettere in vendita il prodotto finale. Il problema con i Joy-Con però è diffuso e molto fastidioso, quindi è facile immaginare che Nintendo possa considerare altre opzioni anche per espandere la linea di accessori.

As ever, a patent doesn't necessarily mark intent on the part of Nintendo to follow through on a final retail product. But with the Joy-Cons still causing concern, you can imagine its considering its options while looking at ways to expand its accessory line at the same time, too.