Skip to main content

NFC: tutto quello che c'è da sapere

NFC ha un potenziale che va ben oltre il commercio.

I "tag" NFC passivi vengono sempre più spesso integrati in poster e chioschetti informativi per trasmettere ulteriori informazioni, in modo simile ai codici QR che rimandano a siti web,  buoni sconto o mappe da scaricare sullo smartphone.

Google Cardboard

C'è un tag NFC nascosto in Google Daydream View

Un uso intelligente dei tag NFC, ad esempio, è l'integrazione nel visore VR Google Daydream View e nei kit fai-da-te Cardboard. Inserire il vostro smartphone con NFC nel visore attiva il tag di prossimità affinché l'app venga scaricata o avviata automaticamente.

Sembra strano, ma anche i videogiochi e alcune action figure prevedono l'uso della tecnologia wireless. I Nintendo Amiibo, Skylanders e Disney Infinity sono, di base, dei giocattoli da collezione, ma nascondono la tecnologia NFC che offre nuove funzionalità aggiuntive per i relativi videogiochi.

Posizionare le statuette sulle console o sugli accessori consente ai giocatori di "inserirle" nel gioco e sbloccare funzionalità uniche.

Amiibo

Nintendo's NFC-powered Amiibo bring new functionality to figurines

In Skylanders, i giocattoli sono collegabili al gioco per aggiungere nuovi personaggi giocabili. Disney Infinity e Amiibo offrono ricompense simili, questi ultimi, a volte sbloccano dei vantaggi unici (ad es. in Mario Odyssey, con uno degli Amiibo a tema è possibile avere un'indicazione più precisa sulla posizione delle lune nascoste). I chip NFC al loro interno sono in grado di memorizzare i dati dell'utente come i punti esperienza, i progressi e le impostazioni personalizzate.

Un altro uso pratico della tecnologia contactless riguarda gli altoparlanti e le cuffie Bluetooth. Molti dispositivi presentano il logo NFC, dunque tenendo il vostro smartphone sul dispositivo, potrete connetterlo via Bluetooth in modo più veloce rispetto all'associazione manuale.

Volete provare la tecnologia NFC? Basta attivarlo sullo smartphone, ma prima vi occorre sapere se il vostro dispositivo è compatibile con i terminali di pagamento contactless e i tag NFC passivi di cui parlavamo prima.

La buona notizia è che la lista di dispositivi compatibili è davvero nutrita. Possiamo affermare con tranquillità che se avete acquistato il vostro smartphone negli ultimi due anni, non avrete problemi a usare l'NFC.

E in futuro, siamo certi che vedremo la tecnologia su un numero sempre maggiore di altri dispositivi, come gli smartwatch e i fitness tracker.

Vulnerabilità e sicurezza

La magia dell'NFC si avvera all'aperto, pertanto è facile farsi l'idea che i vostri dati siano facilmente intercettabili da chiunque. Certo, può succedere, ma si può evitare.

Affrontiamo subito questo argomento potenzialmente inquietante, chiarendo che i chip NFC nelle vostre carte o sui vostri smartphone non sono soggetti a lettura, a meno che non si trovino a pochi centimetri da un possibile ladro.

Questo è un requisito imprescindibile della tecnologia: i due dispositivi devono essere quasi poggiati l'uno all'altro. E in generale, di solito non ci lasciamo avvicinare così tanto dagli sconosciuti, no?

Apple Pay

Quale carta usare?

Certo, esistono criminali che cercano di rubare dati personali tramite app che intercettano gli NFC, ma diventa sempre più difficile implementare queste tecniche di furto, dato che le app come Apple Pay e Android Pay implementano dei sistemi di protezione abbastanza intelligenti per proteggere gli utenti.

Apple sostiene che la propria app di pagamento Apple Pay memorizzi i dati di pagamento solo sul dispositivo, crittografando le informazioni sulla carta solo per l'uso da parte del venditore e della rete di pagamento a scopi di verifica.

Le informazioni non risiedono in cloud, né all'interno del codice sorgente di iOS. In caso di smarrimento del vostro smartphone, potrete cancellare manualmente tutti i dati finanziari tramite la funzione "Trova il mio iPhone".

Parlando di Android Pay, il numero della carta di credito/debito non viene mai trasmessa. Piuttosto, viene utilizzato un numero di conto virtuale, a rappresentare i vostri dati reali, in modo da proteggerli. E nel caso in cui lo smartphone venga rubato o smarrito, potrete sempre bloccarlo e cancellarne i contenuti con Android Device Manager.

Se utilizzate una carta di credito/debito con funzione NFC, il modo migliore di proteggervi è utilizzare una custodia o un portafoglio che isola le carte dalle radiofrequenze, ne potete trovare diversi sul mercato, con varie fasce di prezzo.

Cameron Faulkner

Cameron is a writer at The Verge, focused on reviews, deals coverage, and news. He wrote for magazines and websites such as The Verge, TechRadar, Practical Photoshop, Polygon, Eater and Al Bawaba.