Skip to main content

I migliori auricolari true wireless del 2021: ecco le migliori alternative agli AirPods

Included in this guide:

migliori auricolari true wireless
(Image credit: Steve May)
PRICE
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID
VERDICT
REASONS TO BUY
REASONS TO AVOID

Scegliere uno dei migliori auricolari true wireless può essere complicato, trattandosi di un segmento di mercato con molta concorrenza. Modelli, marchi, versioni, tutto questo potrebbe mettervi davanti all'imbarazzo della scelta. 

Le nostre guide su cuffie e auricolari:

Per fortuna noi di TechRadar veniamo in vostro aiuto, infatti abbiamo stilato un elenco in cui abbiamo inserito i migliori auricolari true wireless economici, quelli appartenenti alla fascia premium e qualche via di mezzo, per darvi la possibilità di scegliere i vostri prossimi auricolari true wireless migliori in base alle vostre effettive esigenze.

I prodotti disponibili sul mercato vantano le tecnologie più avanzate e una qualità audio che ormai ha raggiunto gli stessi livelli degli auricolari con il cavo arrivando, in alcuni casi, a superare le migliori cuffie over-ear (e già questo la dice lunga sul loro valore).

Abbiamo selezionato per voi i migliori auricolari true wireless sotto vari punti di vista, dato che rispetto a qualche anno fa, il mercato è diventato comunque più accessibile. come dicevamo, potrete trovare diversi modelli, alcuni più economici, altri dal prezzo orientato alla fascia premium, ma tutto dipende da ciò che cercate fra i migliori auricolari true wireless disponibili oggi.

Vale la pena ricordare che il termine true wireless serve a distinguere questi modelli dagli auricolari Bluetooth conosciuti semplicemente come wireless. Quest’ultimo formato, infatti, non ha un cavo che li collega ai dispositivi ma è comunque presente un filo che unisce i due auricolari. Per questo motivo i true wireless possono essere considerati estremamente più versatili e pratici, ma l’altra faccia della medaglia è che possono anche essere persi con più facilità.

I migliori auricolari true wireless sono tutti i modelli di punta. Questo significa che avranno funzionalità all’avanguardia come l’intelligenza artificiale per il controllo della voce e la cancellazione del rumore. Alcuni modelli, inoltre, riescono a offrire la traduzione simultanea come nel caso dei recenti Google Pixel Buds (2020).

Gli Apple AirPods sono stati i primi true wireless a diventare popolari tra il grande pubblico finendo per dettare gli standard. Oggi, però, ci sono alternative decisamente superiori, a partire dai modelli della stessa famiglia come gli AirPods Pro. Dunque, prima di acquistare un modello della serie Pro di Apple, vi consigliamo di valutare gli auricolari di questa guida, soprattutto se userete le vostre cuffie con un ecosistema Android.

Fra i prodotti consigliati, troverete di certo quello che cercate, anche se vi state preparando al ritorno a scuola, e magari cercate un nuovo paio di auricolari di qualità che possano accompagnarvi nel tragitto da casa a scuola/università.

  • Preparatevi ai saldi del Black Friday 2021! Come ogni anno, noi di TechRadar cercheremo per voi le migliori promozioni del periodo. Continuate a seguirci per tutte le offerte, siamo certi che troverete ottimi sconti anche per le vostre prossime cuffie True Wireless!

La classifica

sony wf-1000xm4

(Image credit: Sony)

1. Sony WF-1000XM4

I migliori auricolari true wireless disponibili oggi

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 7,3 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 40.000 Hz
Driver: 6 mm
Autonomia: 8 ore
Autonomia (custodia inclusa): 16 ore
Pro
+Reattive, robuste e dall'ottimo audio+Funzioni molto utili+Qualità delle chiamate impressionante
Contro
-Batteria dalla durata non eccezionale-Niente aptX

Il nuovo modello dell'ottima linea WF-1000 di auricolari true wireless Sony è più leggero e compatto. Inoltre i Sony WF-1000XM4 superano in termini di qualità audio e immediatezza il modello precedente, che era considerato top di gamma.

Sebbene ci siano altri auricolari true wireless che superano i Sony WF-1000XM4 in ambiti specifici, come la cancellazione del rumore, non esiste un modello in grado di offrire la stessa eccellente qualità nel suo complesso. Per questo motivo, i Sony WF-1000XM4 sono senza dubbio i migliori auricolari true wireless disponibili oggi sul mercato.

Ecco la nostra recensione completa: Sony WF-1000XM4


Sony WF-1000XM3

(Image credit: Sony)

2. Sony WF-1000XM3 True Wireless

Questi auricolari meritano ancora la vostra attenzione

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 7 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: 6 mm, a cupola
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 6 ore
Autonomia (custodia inclusa): 18 ore
Portata Bluetooth: 10 metri
NFC:
Pro
+Cancellazione del rumore efficiente+Design discreto+Qualità audio ottima
Contro
-Poco adatti all’attività sportiva

I Sony WF-1000XM3 restano ancora degli ottimi auricolari true wireless sul mercato, anche sono stati surclassati dal modello WF-1000XM4.

Se le migliorie e le novità apportate dal nuovo modello non vi interessano più di tanto, potreste risparmiare più di 100€ e optare per i Sony WF-1000XM3, la cui cancellazione del rumore, il design, la qualità audio e l'autonomia sono tutt'oggi più che validi.

Ecco la nostra recensione completa: Sony WF-1000XM3


Nuratrue true wireless

(Image credit: Nura)

Gli auricolari più personalizzabili sul mercato

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso : 7,4 g (per auricolare)
Autonomia: 6 ore
Pro
+Audio eccellente+Estrema personalizzazione+Cancellazione del rumore
Contro
-Non usano l'ultima versione del Bluetooth-Autonomia migliorabile

I NuraTrue sono gli auricolari più personalizzabili oggi sul mercato e vantano anche un ottimo audio. 

Si tratta dei primi auricolari true wireless del marchio australiano Nura, che seguono un po' il percorso stracciato dalle cuffie NuraLoops, che adoriamo.

I NuraTrue rappresentano un altro successo per l'azienda, e offrono livelli mai visti di personalizzazione, in modo da regolare gli auricolari in base alle vostre orecchie. L'app di supporto è in grado di analizzare anche l'indossabilità del prodotto rispetto ai vostri padiglioni auricolari.

Il risultato finale garantisce prestazioni audio incredibili, con livelli di dettaglio impressionanti e un soundstage ampio che evidenzia ogni strumento.

Tra le altre caratteristiche, citiamo una cancellazione del rumore dignitosa, classificazione di impermeabilità IPX4, ricarica rapida e supporto audio in alta risoluzione.

La nostra recensione: NuraTrue


cambridge audio melomania 1 plus

(Image credit: Cambridge Audio)

4. Cambridge Audio Melomania 1 Plus

Suono strepitoso e senza cavi

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 9,2 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: 5,8 mm
Autonomia: 9 ore
Ricariche con custodia: 41 ore
Pro
+Qualità audio incredibile+Ottima app+Comandi semplici
Contro
-Niente ANC

Cambridge Audio è conosciuta per i suoi dispositivi audio di fascia alta e solo l’anno scorso è entrata nel mondo degli auricolari true wireless. Gli Audio Melomania hanno un’incredibile autonomia di 41 ore, unita alla qualità tipica dei prodotti di questo marchio e a tutti i vantaggi del formato senza cavi.

Per essere un paio di auricolari true wireless, la qualità audio offerta dai Cambridge Audio Melomania 1 Plus è incredibile, tanto da poter competere con i modelli over-ear.

Non offriranno la cancellazione del rumore attiva ma hanno un costo contenuto e un'ottima resa sonora

Leggi la recensione completa: Cambridge Audio Melomania 1 Plus 


Sennheiser CX nella custodia

(Image credit: Sennheiser)

5. Sennheiser CX True Wireless

Autonomia e audio eccellenti a un ottimo prezzo

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 6 g (per auricolare) 37 g (custodia)
Risposta in frequenza: 5 - 21.000 Hz
Driver: Driver dinamico TrueResponse Transducer Sennheiser, 7 mm
Autonomia: 9 ore (auricolari) 18 ore (custodia)
Pro
+Ottimi bassi+Autonomia migliorata+Connettività aggiornata
Contro
-Scomodi per le orecchie piccole-Niente cancellazione del rumore-Custodia ingombrante

Sennheiser CX True Wireless è l'ultimo modello di auricolari wireless del colosso tedesco. Partendo dalle buone caratteristiche dei CX 400BT, questo nuovo prodotto è più economico dei predecessori, nonostante i vari aggiornamenti, fra cui una batteria più longeva e una connettività migliorata. 

La qualità audio è in linea con gli standard Sennheiser, con un ampio soundstage, medi chiari, alti dettagliati, e bassi potenti. Siamo sorpresi davvero dal rapporto qualità/prezzo. 

Comandi e app sono facili da usare, mentre la connettività Bluetooth 5.2 garantisce una connessione stabile al dispositivo. È supportato anche l'audio in alta risoluzione.

L'unico neo è il design. I CX True Wireless sono ingombranti nell'orecchio, così come la custodia risulta un po' troppo grande, ma sono problemi alquanto trascurabili.

Ecco la nostra recensione: Sennheiser CX True Wireless


lypertek tevi

(Image credit: Lypertek)

6. Lypertek PurePlay Z3 2.0

Auricolari incredibili ed economici

Specifiche
Design: chiuso
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: 6 mm, in grafene dinamici
Autonomia: 10 ore
Ricariche con custodia: 70 ore
Pro
+Audio eccellente+Ottimo prezzo+Autonomia elevatissima
Contro
-Modalità ambiente insufficiente

Anche se probabilmente non avete ancora sentito parlare di questo marchio emergente, Lypertek si sta ormai affermando sul mercato e questi auricolari ne sono la dimostrazione. Sono infatti tra i migliori modelli che abbiamo provato, soprattutto considerato il prezzo che si aggira intorno ai €100.

Con un’interfaccia di ricarica USB-C, un suono ben bilanciato, un'autonomia invidiabile e resistenza all’acqua, i Lypertek PurePlay 2.0 hanno tutte le caratteristiche che ci si aspetta da un paio di auricolari economici.

I Lypertek PurePlay 2.0 potrebbero sorprendervi, riuscendo a tenere testa anche ai marchi più affermati.

Se non fosse ancora chiaro, siamo rimasti piacevolmente sorpresi da questo modello.

Leggi la recensione completa: Lypertek PurePlay Z3 2.0


grado gt220

(Image credit: Grado)

7. Grado GT220

Pochi auricolari true wireless suonano così bene

Specifiche
Design: Chiuso
Risposta in frequenza: 20-20.000 Hz
Driver: 8 mm
Impedenza: 32 ohm
Autonomia (in usi): 6 ore
Autonomia (custodia di ricarica): 36 ore
NFC: No
Pro
+Audio impressionante da tutti i punti di vista+Comandi vocali e touch reattivi+Leggeri e comodi
Contro
-Manca la cancellazione del rumore attiva

Nonostante un aspetto leggermente dimesso, gli auricolari GT220 garantiscono un'ottima qualità audio, ben superiore alla maggior parte dei prodotti true wireless oggi sul mercato. 

I vostri brani verranno riprodotti con una fedeltà incredibile, tanto che riusciranno a sorprendervi a ogni ascolto, come se fosse la prima volta.

Ecco la nostra recensione degli auricolari Grado GT220


sennheiser momentum true wireless 2

(Image credit: Sennheiser)

8. Sennheiser Momentum True Wireless 2

Ottimo suono e perfetta riduzione del rumore

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 6 grammi
Risposta in frequenza: 5 - 21.000 Hz
Driver: 7 mm, dinamico
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 7 ore
Autonomia con custodia di ricarica: 28 ore
Portata Bluetooth: 10 metri
NFC:
Pro
+Suono incredibile+Design alla moda+Supporto ai codec per l’Hi-Res Audio
Contro
-Più costosi della concorrenza

La qualità audio, l’autonomia e il design rendono questi Sennheiser Momentum True Wireless 2 degli auricolari davvero eccezionali e un’ottima alternativa ai Sony WF-1000XM3, soprattutto per chi cerca dei true wireless dal design accattivante.

I difetti di questo modello sono relativamente marginali. Ad esempio, potrebbero essere poco adatti a chi ha orecchie un po’ piccole e il prezzo è decisamente alto arrivando a superare di €50 i Sony WF-1000XM3. Questo gli impedisce di poter raggiungere il primo posto nella nostra guida.

Tralasciando questi due aspetti, Sennheiser è riuscita a realizzare un modello completo sotto ogni punto di vista, offrendo un’ottima cancellazione del rumore insieme a un design elegante e a un suono incredibile.

Leggi la recensione completa: Sennheiser Momentum True Wireless 2


bowers & wilkins pi7

(Image credit: Bowers & Wilkins)

9. Bowers & Wilkins PI7

Audio convincente in tutto e per tutto

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 8 g
Risposta in frequenza: 10 - 20.000 Hz
Driver: 9,2 mm
Autonomia: 4 ore (auricolari) 16 ore (custodia)
Pro
+Audio incredibile+Custodia intelligente
Contro
-Più costoso della concorrenza-Autonomia migliorabile

Il fatto che i Bowers & Wilkins PI7, nonostante il prezzo stellare, l'app di controllo migliorabile e una serie incompleta di comandi touch, senza dimenticare un'autonomia non esattamente eccelsa e un ANC solo discreto, siano comunque vicine a una recensione a pieni voti vi dà l'idea della qualità audio offerta. 

Infatti, l'esperienza di ascolto risulta notevole, con una custodia di ricarica che agisce anche da ripetitore rende questi auricolari wireless davvero unici.

Ecco la nostra recensione completa: Bowers & Wilkins PI7


Bose QuietComfort earbuds

(Image credit: Bose)

10. Bose QuietComfort

La cancellazione del rumore di Bose arriva nei true wireless

Specifiche
Design acustico: Chiuso
Peso: 8,5 grammi ciascuno
Risposta in frequenza: --
Driver: --
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 2 ore
Autonomia con custodia di ricarica: 3 ore
Copertura wireless: 10 metri
NFC: --
Pro
+Cancellazione del rumore “made in Bose”+Suono ricco e definito+Aderenza salda ma non fastidiosa+Ricarica wireless
Contro
-Controlli per il volume assente-Custodia di ricarica ingombrante-Poca autonomia garantita dalla custodia

I QuietComfort sono il secondo tentativo di Bose nel settore dei true wireless e migliorano sotto ogni punto di vista i predecessori SoundSport Free. Non solo il design è di gran lunga migliorato ma la già ottima cancellazione del rumore garantita da questo storico marchio è stata perfezionata. La qualità audio è inoltre molto buona e ben definita, anche se con meno accento sui bassi rispetto al modello Sony. Inoltre sono molto comodi e anche ben bilanciati, al di là del fattore di forma.

Ecco la nostra recensione completa: Bose QuietComfort Earbuds


wireless earbuds

(Image credit: Klipsch)

11. Klipsch T5 True Wireless

Gli audiofili apprezzeranno la qualità audio e la solidità dei Klipsch T5

Specifiche
Design: chiuso
Peso: --
Gamma di frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: --
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 8 ore
Autonomia con custodia: fino a 24 ore
Portata Bluetooth: --
NFC: No
Pro
+Resistenti e solidi+Audio caldo e definito+Autonomia eccellente
Contro
-Potrebbero risultare “troppo” in-ear

Klipsch T5 riescono a tenere testa ai migliori auricolari true wireless in commercio e non a caso li consideriamo tra i modelli di punta dato che offrono un'eccellente qualità audio, un’ottima resistenza, grande autonomia e uno dei design più accattivanti che abbiamo mai visto.

Tenendo fede alla qualità audio tipica del marchio Klipsch, questi auricolari hanno un suono caldo, definito e che non dà mai fastidio all’orecchio. I brani acustici sono ricchi di dettagli, con un suono cristallino che si estende anche alle frequenze più alte senza che diventino mai fastidiose.

L’autonomia è stimata in circa 8 ore, più altre 24 che si possono ottenere dalla custodia. Decisamente un ottimo risultato.

Leggi la recensione completa: Klipsch T5 True Wireless


AirPods Pro

(Image credit: Apple)

12. Apple AirPods Pro

Gli auricolari ideali… per i fan di Apple

Specifiche
Design: chiuso
Peso: 5,4 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: dinamico
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 5 ore
Autonomia con custodia: 24 ore
Portata Bluetooth: --
NFC:
Pro
+Buona cancellazione del rumore+Più ergonomici degli AirPods (2019)
Contro
-Più costosi della concorrenza

Gli auricolari true wireless con cancellazione del rumore di Apple, hanno un’ergonomia di gran lunga superiore e un design migliorato rispetto agli AirPods originali.

Ad ogni modo, il prezzo è mediamente alto, anche se dobbiamo ammettere che spesso si trovano in sconto raggiungendo una cifra che si aggira intorno ai €199, il che li rende appetibili soprattutto per i fan di Apple.

Gli AirPods Pro offrono un’alta qualità audio, mentre i microfoni aggiuntivi migliorano ulteriormente la cancellazione del rumore (soprattutto in contesti affollati), aggiungendo l’utile modalità Trasparenza per ascoltare in maniera distinta i suoni esterni.

A quanto sembra , c’è un nuovo modello di AirPods che si aggiungerà alla prima versione e a questi Pro. Secondo indiscrezioni, gli AirPods Pro Lite saranno una versione economica dei popolari auricolari true wireless e potrebbero uscire alla fine dell’anno.

Leggi la recensione completa: Apple AirPods Pro

[AGGIORNAMENTO: Gli Apple AirPods Pro hanno ricevuto un aggiornamento del firmware per l’introduzione dell’audio spaziale Dolby Atmos, portando un suono immersivo 3D.

Annunciate nel corso dell’evento WWDC 2020, le nuove funzionalità riguardano il surround 5.1, 7.1, e Dolby Atmos, che posiziona i suoni in differenti direzioni. 

Oltre che al Dolby Atmos, gli AirPods Pro potranno anche tracciare i movimenti della testa e del dispositivo, in modo che il suono provenga sempre dalla posizione corretta.

C’è inoltre una funzione di auto-switch in modo che gli AirPods possano "magicamente passare da un dispositivo all’altro", riuscendo a riconoscere quale si sta usando in quel preciso momento.]


beats studio buds rossi

(Image credit: Beats)

13. Beats Studio Buds

Gli auricolari Beats dal suono migliore, ma occhio ad alcuni dettagli

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 5 g
Risposta in frequenza: --
Driver: --
Autonomia: 8 ore (auricolari) 16 ore (custodia)
Pro
+Audio ottimo+Comodi
Contro
-ANC migliorabile-Qualità chiamate appena sufficiente

Beats Studio Buds sono auricolari solidi con ANC e supporto della tecnologia Apple Spatial Audio con formato Dolby Atmos. Il suono è ottimo, con una qualità che eleva alti e bassi dei brani musicali, con una indossabilità eccezionale negli usi prolungati. 

Ci sono però alcuni nei. Innanzitutto la qualità delle chiamate è appena sufficiente, inoltre manca il chip wireless H1. L'autonomia con ANC o con la modalità in cui viene sovrapposto l'audio ambientale ai vostri ascolti non è il massimo, con sole cinque ore a vostra disposizione (15 con la custodia), inoltre la cancellazione del rumore in sé è un po' carente.

Detto ciò, costano meno degli AirPods Pro e del modello precedente, i Powerbeats Pro, pertanto potrebbe essere la vostra occasione se volete degli auricolari Beats ma non avete un grosso budget da spendere. 

Ecco la nostra recensione completa: Beats Studio Buds


jabra elite 85t

(Image credit: Jabra)

14. Jabra Elite 85t

Degni eredi degli Elite 65t

Specifiche
Design: semiaperto
Peso: 7 grammi
Driver: 12 mm
Autonomia: 7 ore
Autonomia con custodia: 31 ore
Portata Bluetooth: 10 metri
NFC: No
Pro
+ANC regolabile+Design elegante
Contro
-Più ingombranti dei 75t-Vestibilità non ideale

Probabilmente non sono all'altezza del modello precedente, ovvero Jabra Elite Active 75t, per via del design più ingombrante, tuttavia gli Elite 85t offrono prestazioni incredibili, con qualità audio alle stelle, ANC efficace e un'ottima durata della batteria.

L'audio è stato migliorato di molto grazie agli altoparlanti integrati da 12 mm, il doppio rispetto al modello precedente, con un soundstage ben più bilanciato. Inoltre, i bassi profondi conferiscono maggiore profondità ai vostri brani preferiti

Leggete la recensione completa:  Jabra Elite 85t

[Aggiornamento: gli auricolari Jabra Elite 75t hanno ricevuto la cancellazione del rumore attiva tramite aggiornamento firmware: in questo modo diventano ottimi rivali degli AirPods Pro e un'alternativa più economica agli Elite 85t.]


(Image credit: Beats)

15. Beats PowerBeats Pro

Auricolari tonici, perfetti per la palestra

Specifiche
Design: chiuso
Peso: --
Risposta frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: --
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 9 ore
Autonomia con custodia: 16 ore
Portata Bluetooth: --
NFC: No
Pro
+Registrazione veloce su iOS+Aderenza praticamente perfetta
Contro
-La custodia è ingombrante-Isolamento dai rumori limitato

I PowerBeats Pro hanno molte caratteristiche che li rendono speciali: sono molto comodi, la qualità audio è discreta e aderiscono benissimo alle orecchie.

Detto questo, non saranno il miglior paio di true wireless prodotti da Apple (soprattutto dopo l’uscita di AirPods Pro), ma sono certamente il principale modello orientato allo sport della casa di Cupertino, e per questo ci sentiamo di raccomadarli a chi pratica molta attività fisica.

A renderli particolarmente adatti allo sport sono caratteristiche come il design che riduce la pressione sull’orecchio, la lunga autonomia e l’ottima qualità audio. Se dovessimo scegliere tra questi e gli AirPods Pro per usarli a casa, in ufficio e in palestra, questo è il modello a cui andrebbero le nostre preferenze.

In ogni caso, un nuovo modello a quanto pare è in dirittura d’arrivo. I Powerbeats Pro 2 saranno la versione aggiornata di questo popolare paio di auricolari.

Leggi la recensione completa: Beats PowerBeats Pro


microsoft surface earbuds

(Image credit: Microsoft)

16. Microsoft Surface Earbuds

Tutto quello che Apple può fare, Microsoft lo fa diversamente

Specifiche
Design: Chiuso
Peso: 7,2 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: 13,6 mm
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 8 ore
Ricariche della custodia: 16 ore
Copertura Bluetooth: 10 metri
NFC:
Pro
+Audio dettagliato e cristallino+Comodi da indossare+Design accattivante e unico
Contro
-Autonomia migliorabile

In termini di funzionalità, i Surface Earbuds di Microsoft coprono quello che normalmente ci si aspetterebbe da un paio di true wireless in-ear di fascia alta. Hanno un equalizzatore regolabile grazie a un’app, connessione Bluetooth aptX, e controlli touch molto reattivi. Inoltre, sono stati progettati per funzionare in maniera impeccabile con tutti i dispositivi e software Microsoft. Non hanno, però, la cancellazione del rumore attiva e la loro aderenza lascia comunque passare dei suoni esterni. 

La qualità audio è molto alta grazie ai driver full-range relativamente grandi. In una dimensione parallela, “relativamente grandi” potrebbe essere il nome alternativo di questi auricolare: il diametro di 25 millimetri è piuttosto grande per gli standard in-ear, e altrettanto lo è il peso di 7,2 grammi e neanche la custodia di ricarica è particolarmente sottile.

Al di là di questi grandi numeri, i Surface Earbuds sono comodi e sicuri da indossare anche per ore. La possibilità di adattarli all’orecchio gli permette di aderire bene, anche durante esercizi fisici di media intensità.

Nel complesso, i Surface Earbuds sono un’aggiunta più che benvenuta alla lista sempre crescente di auricolari true wireless in-ear e, anche se il loro aspetto non sarà apprezzato da tutti, riescono a comportarsi bene in due aree che contano: le funzionalità e la qualità del suono.

Leggi la nostra recensione completa: Microsoft Surface Earbuds


Earfun air pro

(Image credit: Earfun)

17. Earfun Air Pro

Auricolari economici, ma bilanciati dal punto di vista sonoro

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 5,3 g
Risposta in frequenza: --
Driver: 10 mm
Autonomia: 9 ore (auricolari) 23 ore (custodia)
Pro
+Ottimo bilanciamento audio+Cancellazione del rumore efficace
Contro
-Manca un'app per modificare l'equalizzazione-La custodia è ingombrante

Earfun Air Pro sono degli auricolari interessanti e non solo per il prezzo ridotto.

Infatti, offrono una qualità audio buona e bilanciata, un ottimo design e in generale caratteristiche abbastanza accattivanti.

I difetti sono principalmente una vestibilità non eccelsa e comandi gestuali abbastanza complicati.

Detto questo, resta un prodotto ottimale per la maggior parte delle persone, con funzionalità utili e prestazioni solide che potrebbero rendere questi auricolari la scelta ideale per pendolari e studenti in trasferta.

Ecco la nostra recensione completa: Earfun Air Pro


(Image credit: Sennheiser)

18. Sennheiser CX 400BT True Wireless

Gli auricolari “economici” di Sennheiser che sfidano gli AirPods

Specifiche
Design: Chiuso
Peso: 5,6 grammi
Risposta in frequenza: 5 - 21.000 Hz
Driver: 7 mm, dinamici
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 8 ore
Autonomia con custodia: 16 ore
Copertura Bluetooth: 10 metri
NFC:
Pro
+Buona qualità audio+Design eccezionale+Facili da registrare sui dispositivi
Contro
-Possono risultare un po’ fastidiosi

Dopo aver consolidato la propria fama anche nel settore grazie alle due generazioni di Momentum True Wireless, Sennheiser adesso punta a superare in questa fascia di mercato concorrenti come Apple, Microsoft e Sony. Già il prezzo di €199 da solo, è un ottimo biglietto da visita per questi CX400BT.

Questi auricolari Sennheiser hanno tutte le carte in regola per essere competitivi: hanno la connettività aptX Bluetooth con codec SBC e AAC; hanno un equalizzatore gestibile da un app, controlli touch molto reattivi (che possono essere anche personalizzati) e possono richiamare l’Assistente di Google o Siri.


true wireless earbuds

(Image credit: Jaybird)

19. Jaybird Vista

Auricolari quasi perfetti per lo sport

Specifiche
Design: chiuso
Peso: 6 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: 6 mm
Sensibilità: 103 dB
Impedenza: 23 ohm
Autonomia: 6 ore
Autonomia con custodia: 10 ore
Copertura Bluetooth: --
NFC: --
Pro
+Connessione con i dispositivi istantanea+Suono premium+Resistenti all’acqua (IPX7)
Contro
- Autonomia limitata

I Jaybird Vista sono alcuni dei migliori auricolari sul mercato e non è difficile spiegare il perché. Nonostante il design compatto e allo stesso tempo elegante, questo modello in realtà si rivolge essenzialmente agli sportivi, anche se un po’ tutti saranno in grado di apprezzarne le caratteristiche.

Dopo l’esperienza dei Jaybird Run True, e dei waterproof Run XT, i Jaybird Vista sono auricolari per lo sport compatti e con una certificazione di resistenza all’acqua che li mette al riparo da qualsiasi possibile rischio mentre si pratica sport sia in interni che all’aria aperta. Dato che si tratta di true wireless, inoltre, non trovare alcun tipo di cavo a collegare i due auricolari.


(Image credit: Bang & Olufsen)

20. B&O Beoplay E8 2.0 Wireless

Auricolari costosi ma dall’ottima qualità audio

Specifiche
Design: chiuso
Peso: 13 grammi
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: 5,7 mm, elettrodinamici
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia: 4 ore
Autonomia con custodia: 8 ore
Portata Bluetooth: 30 metri
NFC: Si
Pro
+Buona qualità audio+Design eccezionale+Facili da registrare sui dispositivi
Contro
-Possono risultare un po’ fastidiosi

Meglio chiarire fin da subito che questi B&O Beoplay E8 sono tra gli auricolari true wireless più belli in commercio, anche se il prezzo combinato con l’assenza della cancellazione del rumore, non li rende particolarmente convenienti.

La qualità audio è senza ombra di dubbio eccellente e potete equalizzare il suono come preferite usando l’app di Beoplay disponibile sia su Android che iOS.

Anche senza però modificare l’equalizzazione con ToneTouch, il suono di questi E8 2.0 risulta chiaro e cristallino con bassi generalmente ben assestati. L’assenza della cancellazione del rumore resta, comunque, una mancanza ingiustificabile.


wireless earbuds

(Image credit: Audio-Technica)

21. Audio-Technica ATH-CKS5TW

Grandi bassi e grande autonomia

Specifiche
Design acustico: chiuso
Peso: 8 grammi
Risposta in frequenza: 5 - 40.000 Hz
Driver: 10 mm, dinamico
Sensibilità: 110 dB
Impedenza: 16 ohm
Autonomia (custodia inclusa): fino a 45 ore
Portata Bluetooth: --
NFC: --
Pro
+Suono grandioso+Autonomia sopra la media+Un po’ pesanti
Contro
-Custodia scomoda

Con un’autonomia più che promettente e un buon potenziamento dei bassi rispetto al suono neutro tipico di Audio-Technica, gli auricolari true wireless ATH-CKS5TW sono in grado di offrire davvero tanto.

Questo modello ha infatti una resa audio tra le più complete e ben bilanciate che ci sia capitato di sentire negli auricolari true wireless, anche se lasciano un po’ a desiderare in termini di autonomia.

Molto dipende dallo stile che preferite e dalle dimensioni delle vostre orecchie, ma a lungo andare chiunque troverà fastidioso l’alloggiamento degli auricolari nella custodia. In ogni caso, la qualità audio permette di chiudere un occhio anche su questo difetto.

Leggi la recensione completa: Audio-Technica ATH-CKS5TW


sony wf-sp800n

(Image credit: Sony)

22. Sony WF-SP800N

Auricolari con cancellazione del rumore e audio spaziale

Specifiche
Design: chiuso
Peso: 9,3 grammi
Risposta in frequenza: --
Driver: dinamico
Sensibilità: --
Impedenza: --
Autonomia (inclusa custodia): 18 ore
Copertura Bluetooth: --
NFC: --
Pro
+Discreta cancellazione del rumore+Resistenti ad acqua e sudore+Supporto al 360 Reality Audio
Contro
-Un po' scomodi da indossare

Gli ultimi auricolari di Sony, i Sony WF-SP800N, sono una combinazione eccezionale di caratteristiche. Sono classificati IP5 per resistere al sudore e alla polvere, ma sono anche ottimi per essere usati in contesti rumorosi, grazie alla cancellazione attiva del rumore. Questi auricolari sono un'opzione valida per gli audiofili più esigenti, grazie al supporto integrato al nuovo standard di audio spaziale di Sony, 360 Reality Audio.

Possono risultare un po' scomodi da indossare per periodi prolungati e hanno dei bassi poco definiti, ma tutti i loro pregi rendono i Sony WF-SP800N degli auricolari da tenere comunque in considerazione.

Samsung Galaxy Buds Pro

23. Samsung Galaxy Buds Pro

Il meglio offerto da Samsung, ma non ancora perfette

Specifiche
Design: Chiuso
Peso: 6,3 g
Risposta in frequenza: 20 - 20.000 Hz
Driver: dinamici, bidirezionali
Sensibilità: 105 dB
Impedenza: 36 Ohm
Autonomia (inclusa custodia): 18 ore
Portata wireless: 10 metri
NFC:
Pro
+Impermeabilità IPX7+Cancellazione del rumore di base+Controlli touch semplici
Contro
-Audio piatto, poco ampio-Niente supporto a Google Assistant/Siri-Sporge dall'orecchio

Gli ultimi auricolari true wireless di Samsung sono un grosso passo avanti rispetto ai Galaxy Buds Live. I nuovi Buds Pro offrono un qualità audio migliorata anche dal microfono, con associazione multipunto e supporto dell'audio spaziale.

Vale la pena sottolineare che non offrono lo stesso livello di cancellazione del rumore delle cuffie over-ear o la qualità audio di alcuni dei modelli di fascia alta di questa classifica, ma considerato il prezzo è tutto più che sufficiente per rendere questi auricolari competitivi e meritevoli di un posto nell'elenco dei migliori auricolari wireless.

Leggete la nostra recensione: Samsung Galaxy Buds Pro

Apple AirPods

E così, non avete mai usato gli AirPods?

apple airpods

(Image credit: Apple)

Apple AirPods (2019)

Il modello da battere

Specifiche
Design: aperto
Peso: 4 grammi (38 grammi con custodia)
Driver: dinamici
Autonomia: 5 ore
Ricariche con custodia: 20 ore
Portata Bluetooth: 10 metri
NFC: --
Pro
+Rapida registrazione con i dispositivi+Ricarica wireless
Contro
-Custodia per ricarica wireless non inclusa-Nessun miglioramento nell’audio 

Nel marzo dell’anno scorso erano arrivati gli AirPods (2019), la versione aggiornata dei popolari auricolari true wireless di Apple.

La seconda generazione non ha apportato grossi miglioramenti rispetto ai predecessori, ma mantiene comunque caratteristiche e funzionalità interessanti, ovviamente tutte calibrate sui dispositivi Apple.

Il design è quello iconico degli AirPods originali (a secondo dei gusti, un bene o un male) e la qualità audio è rimasta praticamente identica, anche se non alla pari con altri modelli inseriti in questa lista. La parte più consistente di questo aggiornamento sta nel nuovo processore H1, che oltre a migliorare connessione e autonomia, permette di attivare l’assistente con il semplice comando vocale “Hey Siri”.

AirPods (2019) hanno anche la ricarica wireless ma serve una custodia opzionale compatibile, sempre più comoda del dover collegare un cavo Lightning alla custodia.

Come il modello precedente, sono facili da accoppiare ai dispositivi ma per quanto si possano usare anche con Android. è evidente che sono ottimizzati per un ecosistema iOS.

Inoltre è abbastanza risaputo il fatto che il prezzo è particolarmente alto, ma allo stesso prezzo potrete trovare prodotti migliori, soprattutto se cercate degli auricolari da usare con dispositivi che non siano un iPhone.

Leggi la recensione completa: Apple AirPods (2019) 

[Aggiornamento: gli AirPods del 2019 riceveranno un aggiornamento del firmware che dovrebbe rendere più semplice passare da un dispositivo all’altro mentre si ascoltano i contenuti audio.

La nuova funzionalità di auto-switch permetterà agli AirPods di “passare magicamente da un dispositivo all’altro”, riconoscendo automaticamente quale si sta utilizzando.

Per esempio, se avete appena finito di ascoltare un podcast sul vostro smartphone, potrete iniziare a guardare una serie TV sul vostro iPad e gli Airpods si connetteranno automaticamente al tablet. Si tratta di una funzionalità interessante che renderà gli AirPods ancora di più integrati (se possibile) con l’ecosistema Apple.]

True wireless: cosa sono?

True wireless e Bluetooth: che differenza c’è?

 Cuffie Bluetooth: sono i tradizionali modelli over-ear e on-ear senza il cavo, anche se i due padiglioni restano collegati tra loro dalla fascia. Per saperne di più date un'occhiata alla nostra guida alle migliori cuffie Bluetooth.

Auricolari Bluetooth: ormai sono in commercio da molto tempo, sin da quando è stato introdotto questo formato. Solitamente si distinguono perché i due auricolari sono uniti da un cavo o da una fascia che si appoggia sul collo. Controllate la nostra guida ai migliori auricolari Bluetooth per maggiori dettagli.

Auricolari true wireless: funzionano sempre con la tecnologia Bluetooth ma non hanno alcun tipo di cavo. Se quelli Bluetooth, conosciuti anche come wireless, permettono di ascoltare la musica a distanza dal dispositivo, gli auricolari true wireless hanno finito per dare il colpo di grazia ai cavi su questo tipo di dispositivi.

Auricolari true wireless: le offerte