Google Stadia si può finalmente connettere ai telefoni Android in modalità wireless

(Immagine:: Google)

Finora per giocare con Google Stadia sul vostro telefono usando il Controller Stadia era necessario connettere i due dispositivi tramite un cavo di ricarica. 

Da oggi non è più così!

Il Controller di Google Stadia è finalmente abilitato a connettersi ai telefoni Android senza bisogno di fili, permettendovi di giocare ai vostri titoli preferiti senza dover necessariamente connettere i due dispositivi via tethering.

Per sfruttare questa funzionalità dovrete aver scaricato l’ultima versione dell’app mobile di Stadia, oltre ad assicurarvi che sia il controller che lo smartphone condividano la stessa connessione Wi-Fi. Una volta soddisfatti questi requisiti, potrete tranquillamente giocare in modalità wireless.

Stadia continua a migliorare 

L’ultimo aggiornamento di Stadia è una bella novità per chi gioca da smartphone, in quanto consente di tenere libera la porta del telefono e di effettuare lunghe sessioni di gioco mentre lo si tiene in carica.

Google Stadia sta migliorando giorno dopo giorno grazie a un catalogo giochi in continua espansione, alle funzioni extra accessibili con l’account Pro e al suo hardware che sta gradualmente ottenendo tutte le migliorie promesse da Google al momento del lancio. Oltre ad un buon numero di smartphone Android completamente compatibili, tutti gli ultimi modelli con l'OS del robottino verde possono usare Stadia in modalità “sperimentale”; da poco è anche possibile attivare l’assistente Google tramite l’apposito tasto presente sul controller. 

Gerald is Editor-in-Chief of iMore.com. Previously he was the Executive Editor for TechRadar, taking care of the site's home cinema, gaming, smart home, entertainment and audio output. He loves gaming, but don't expect him to play with you unless your console is hooked up to a 4K HDR screen and a 7.1 surround system. Before TechRadar, Gerald was Editor of Gizmodo UK. He is also the author of 'Get Technology: Upgrade Your Future', published by Aurum Press.