Skip to main content

Google Stadia al momento del lancio sarà compatibile solo con 4 smartphone

Immagine: Google
(Image credit: Google)

Il punto di forza del servizio di giochi in streaming Google Stadia è quello di portare giochi top con un minimo di lag via Internet

'Potrete giocare ovunque abbiate uno schermo’ è stata la promessa che però almeno al momento del lancio si è rivelata poco veritiera.

Un aggiornamento della FAQ pagedi Google Stadia mostra che saranno pochissimi i dispositivi compatibili al momento del lancio a novembre 2019.

Se avete un Pixel 3 o un Pixel 3a (in tutte le loro varianti, compresi Pixel 3a XL e Pixel 3XL) o un tablet con Chrome OS sarete fortunati. Tutto il resto, iPhone compreso, non sarà compatibile.

In ogni caso l’acquisto e la gestione dei contenuti può venire effettuata su ogni dispositivo su cui giri almeno iOS 11 o Android M.

E sugli Apple?

Brutte notizie per gli appassionati Apple. Gran parte della forza di Stadia sta nella possibilità di giocare ovunque e di riprendere il gioco esattamente da dove l’avevate lasciato. Ma al momento non ci sono indicazioni sulla compatibilità con i dispositivi iOS.

Ci sono comunque anche notizie positive. Stadia sarà compatibile fin da subito con una modalità di gioco a quattro, con i controller abbinati. Anche se usano Bluetooth Low Energy per impostazione e gioco, i controller possono anche collegarsi con USB-C, se necessario.

Inoltre se uno dei titoli acquistati dovesse venire tolto dal catalogo di Stadia, Google ha promesso di renderlo comunque disponibile a chi lo avesse acquistato. Sarà anche possibile inviare codici regalo via mail che potranno essere utilizzati su qualsiasi account. 

Più ci si avvicina al momento del lancio, più le funzioni di Google Stadia sono chiare. Gli utenti Apple non potranno almeno all'inizio usare il servizio rendendo in questo modo più agevole il decollo del servizio Apple Arcade.