Skip to main content

Elon Musk vs Apple: costa 10 volte più di quanto dovrebbe

Elon Musk
(Immagine:: Getty Images / Jim Watson)

Elon Musk si è nuovamente schierato contro Apple su un tema molto dibattuto, twittando sul social da poco acquisito per 44 miliardi di dollari che la commisione richiesta agli sviluppatori da parte di Apple sull'App Store "non va per niente bene".

In particolare, secondo il CEO di Tesla e SpaceX le commissioni sono 10 volte troppo alte di quanto dovrebbero, risultando come una "tassa del 30% su Internet". Il commento arriva nella giornata in cui la Commissione Europea si prepara a formalizzare un avviso per abuso di posizione dominante contro Apple sui pagamenti mobile su iOS.

See more

Il 30% di cui parla Musk si riferisce alle commissioni che gli sviluppatori devono pagare ad Apple sulle vendite effettuate, ma c'è da dire che vengono applicate solo agli sviluppatori che guadagnano più di un milione di dollari tramite l'App Store. Per gli altri, le commissioni sono state ridotte al 15%.

Come accennato, questa non è la prima volta che Musk attacca Apple. A luglio 2021 aveva accusato l'azienda di Cupertino di aver creato "un giardino murato", affermando che "tutti vogliamo enfatizzare il nostro impegno nel supportare l'energia sostenibile, non creare un giardino murato per mettere in difficoltà i nostri competitor come fanno altre aziende".

Senior Content Editor and Copywriter adept in managing content creation and publication at TechRadar Italia.