Skip to main content

Dyson 360 Heurist è l'aspirapolvere robot più smart di sempre

(Image credit: Future)

Dyson sta agli elettrodomestici come Apple sta al mondo della telefonia, distinguendosi per il suo stile, l'alone di mistero di cui circonda i suoi prodotti di prossima uscita e la tendenza del brand a essere sempre al centro dell'attenzione. E non c'è niente che desti il nostro interesse più di sentire le parole "Dyson" e "robot" nella stessa frase.

Dyson 360 Heurist è la proposta di nuova generazione del brand di ricreare l'aspirapolvere robot perfetto. Sarebbe la versione riveduta e corretta del Dyson 360 Eye del 2016, un prodotto diverso dagli aspirapolvere Dyson a cui siamo abituati.

(Image credit: Future)

Stesso look, nuove capacità

A prima vista si potrebbe pensare che i cambiamenti non sono stati poi molti. Per quanto riguarda il design, questo è vero. Se non consideriamo il colore diverso, la qualità costruttiva resta più o meno la stessa. Il dispositivo si sviluppa in altezza e ha un aspetto più robusto rispetto agli aspirapolvere robot più conosciuti, e le ruote sono cingolate per permettergli di spostarsi più agevolmente su qualunque superficie.

(Image credit: Future)

I cambiamenti significativi però sono all'interno. Come suggerisce il nome, il robot gode di funzioni molto più smart, raggiungendo un livello di apprendimento automatico nettamente superiore rispetto al predecessore. Dispone di un processore quad-core in grado di eseguire 450.000 linee di codice e 10 GB di RAM, un bel miglioramento rispetto al primo robot Dyson. Con tutta questa potenza di calcolo aggiuntiva l'aspirapolvere è in grado di mappare e memorizzare la vostra dimora, perfezionandola di volta in volta per garantire una navigazione migliorata.

Ci sono otto sensori e una fotocamera che garantisce una visuale a 360 gradi posizionata in cima al robot, dotata addirittura di una luce nel caso l'ambiente sia troppo buio. La tecnologia Simultaneous Localisation and Mapping (SLAM) ripete ogni 20 millisecondi la scansione della stanza, facendo in modo che l'aspirapolvere eviti ostacoli e cadute indesiderate.

(Image credit: Future)

Per quanto riguarda le prestazioni, il motore digitale Dyson V2 permette all'aspirapolvere di pulire e fare il suo lavoro in modo eccellente. Il robot più vecchio se la cavava comunque molto bene, ma questo presenta performance migliori fino al 20% proprio grazie al motore a 78,000 rpm.

La batteria comunque non sembra risentire di questa potenza maggiore. L'aspirapolvere sceglie automaticamente fra tre diversi livelli di potenza in base alla quantità di sporco presente, e torna alla base di ricarica quando l'autonomia è troppo bassa.

Come per il modello precedente, l'app Dyson Link si può usare per impostare e programmare gli orari della pulizia.

(Image credit: Future)

Oltre a mappare tutte le stanze della vostra casa per tenere traccia delle zone già pulite alla perfezione, con Dyson 360 Heurist potete dare un nome alle varie aree memorizzate e indicare eventualmente al robot di pulirne solo alcune. Questa è un'ottima notizia nel caso abbiate necessità di portare a termine le pulizie più velocemente e impedire al robot l'ingresso in alcune stanze dove c'è il pericolo che rimanga incastrato da qualche parte.

C'è anche la possibilità di evidenziare le zone della mappa in cui non si vuole che il robot acceda, per esempio le aree della casa in cui ci sono molti cavi per terra. Più semplice sarà per il robot fare le pulizie, più otterrete un risultato ottimale senza bisogno di intervenire manualmente.

(Image credit: Future)

Disponibilità

Non abbiamo ancora avuto la possibilità di testare questo prodotto, ma le specifiche promettono decisamente bene.

Il prodotto si trova in vendita su Amazon per la "modica" cifra di 1600 euro. Si sa comunque che gli aspirapolvere robot di qualità non sono certo conosciuti per il prezzo economico, quindi per un prodotto superiore può valere la pena spendere anche qualche centinaio di euro in più.