Skip to main content

Creatori di siti web - 10 cose da sapere per scegliere il vostro

Creatori di siti web - 10 cose da sapere per scegliere bene
(Image credit: Shutterstock/TierneyMJ)

Prima o poi potreste pensare di scegliere un creatore di siti web per realizzare una vostra pagina, magari per lavoro oppure per condividere una delle vostre passioni. 

Se non avete dimestichezza con questo mondo, la scelta potrebbe essere complicata, così come creare il sito potrebbe diventare frustrante.

Certo, se avete intenzione di creare un business online, è fondamentale che il sito sia all'altezza delle vostre esigenze e questo potrebbe aumentare ancora di più le complicazioni. Inoltre, affidarvi a un'agenzia o a un professionista potrebbe non rientrare nel vostro budget, o magari avete voglia di cimentarvi in qualcosa di nuovo.

Per questo motivo, abbiamo messo insieme 10 aspetti che dovreste conoscere e prendere in considerazione se avete deciso di cimentarvi nella creazione di un sito web per conto vostro.

Prima di iniziare, vi consigliamo di dare un'occhiata anche alla nostra guida ai migliori web hosting, poiché si tratta di un altro elemento cruciale per la creazione di un sito che sia in grado davvero di portare il vostro lavoro (o la vostra passione) al livello successivo.

Detto questo, ecco 10 cose da sapere per scegliere bene il vostro servizio di creazione di siti web, detto anche website builder.

1. Prezzi e costi di rinnovo

Soprattutto se state perseguendo un progetto lavorativo, il budget è un fattore importante, e avere anche un'idea di massima su quanto siete disposti a investire su un website builder è molto importante, soprattutto per evitare che la situazione vi sfugga di mano, ad esempio se i costi di rinnovo risultano molto più alti del prezzo iniziale.

Per farvi un esempio, Bluehost Website Builder offre un piano Pro che costa poco più di €11 al mese, che scendono a poco più di €8 con il piano annuale (al primo rinnovo, però il piano passa a circa €13 al mese). La versione Online Store costa poco più di €22 al mese, sempre con piano annuale, che diventano circa €35 al mese al primo rinnovo.

Dunque, è importante valutare non solo il prezzo iniziale ma anche quello che parte dal primo rinnovo del piano, affinché non diventi una brutta sorpresa dopo. Esistono anche servizi gratuiti con piani di base, e spesso le funzionalità offerte sono tutte quelle che potranno servirvi per costruire il vostro sito web, rispetto ai pacchetti a pagamento che molto spesso non apportano extra davvero irrinunciabili.

2. Facilità d'uso

Se non siete sviluppatori web o coder esperti, quello che vi serve è quasi certamente un creatore di siti facile da usare e gestire. 

Uno dei modi più facili per creare un sito web è affidarsi ai provider che offrono builder di tipo grafico, drag-and-drop, che consentono di scegliere un modello e poi trascinare le funzioni e gli elementi necessari. Avete mai provato Blogger o qualche altro sito in cui creare i vostri blog? Se la risposta è affermativa, pensate un po' al layout a blocchi e avrete un'idea abbastanza precisa dei builder grafici.

Per fare un esempio, Wix offre più di 800 modelli creati da designer, pensati per tutti i tipi di siti web, dai blog di cucina, ai siti dedicati a eventi speciali come un matrimonio, dalla pagina promozionale di un'officina meccanica al sito di un consulente aziendale. 

I servizi di questo tipo consentono ai principianti di creare siti dall'aspetto professionale, senza dover ricorrere ad agenzie o professionisti esterni.

3. Assistenza clienti

La maggior parte dei migliori website builder offre un servizio di assistenza tecnica 24/7 di alta qualità, ma non tutti offrono lo stesso livello di supporto.

Alcuni, ad esempio, sono contattabili via chat, altri via telefono o e-mail. Alcune aziende offrono diverse opzioni.

Di solito, poi, ci sono anche delle corpose sezioni FAQ in grado di rispondere alle domande più comuni.

In definitiva, valutate che grado di supporto vi viene garantito dal provider e scegliete quello con cui vi sentite più a vostro agio.

4. Compatibilità con i dispositivi mobili

Oggi, gli smartphone sono dei veri e propri computer in miniatura che portiamo sempre con noi, di conseguenza il sito deve essere compatibile con la modalità di visualizzazione da mobile.

La maggior parte dei builder offre l'opzione di modificare il sito in versione desktop, tablet e/o mobile, in modo da vedere sempre il sito nel modo in cui sarà consultato dagli utenti sui propri device. L'anteprima della versione mobile vi aiuta a verificare che il vostro sito funzioni bene su tutte le piattaforme di destinazione. 

Zyro, ad esempio, è un builder che ha dato priorità al mondo mobile, con modelli responsive, ovvero in grado di adattarsi alle dimensioni dello smartphone, del tablet o dello schermo del computer da cui si accede alla pagina. D'altronde, è meglio evitare di avere un sito web perfettamente funzionante su desktop, ma che poi diventa quasi illeggibile sui dispositivi portatili. 

5. Dominio

A fronte della grande offerta di creatori di siti web, c'è anche una certa differenziazione in termini di caratteristiche e funzioni offerte. Alcuni builder, come Gator, offrono la registrazione di un nome di dominio gratis per un anno.

Se avete già acquistato un dominio da un registrar, potete tranquillamente passare al punto successivo.

In ogni caso, tutti i siti web richiedono un nome di dominio facile da ricordare e coerente con il nome del vostro brand o della vostra attività. Di conseguenza, è fondamentale scegliere il nome ancor prima di selezionare un creatore di siti web e procedere a creare il sito. 

6. Recensioni

Il modo migliore per valutare un builder di siti web è leggerne le recensioni. Ottenere informazioni sui servizi di creazione di siti prima di impegnarvi economicamente vi permette di risparmiare tempo ed evitare di dover passare da un servizio all'altro prima di trovare quello ideale.

Abbiamo testato per voi diversi servizi di creazione di siti web, pertanto questo potrebbe essere un ottimo punto di partenza.

7. Spazio di archiviazione

La quantità di spazio di storage richiesta per un sito dipende dal tipo di sito che volete creare.

Per un utente avanzato nella media, 30 GB sono più che sufficienti, ed è anche lo standard offerto dalla maggior parte dei servizi top di gamma sul mercato.

Per siti più complessi che richiedono maggiore spazio di archiviazione, la maggior parte dei builder offre storage illimitato con i pacchetti più costosi. Weebly, ad esempio, offre 500 MB di spazio per il piano gratuito, che diventa illimitato passando al piano Pro.

Una volta capito il tipo di sito da creare, potrete stabilire subito quanto spazio di storage vi occorrerà davvero.

8. Funzionalità SEO

Creare il sito è solo il primo passo, infatti occorre lavorare anche per tenerlo in cima ai risultati di ricerca su Google. Si dice che il miglior posto dove nascondere un cadavere sia la seconda pagina di Google, e questo vi lascia capire quanto sia importante apparire nei primi posti. Ecco dove entrano in gioco gli strumenti SEO

Assicuratevi che il website builder che vi piace offra questi strumenti, che vi daranno la possibilità di aggiungere tag con parole chiave sul vostro sito. Alcuni servizi offrono anche la possibilità di aggiungere dati SEO all'intero sito web. Gli strumenti di questo tipo semplificano l'ottimizzazione delle vostre pagine affinché performino come dovrebbero, senza contare la possibilità di gestire e monitorare l'andamento del vostro sito sul motore di ricerca.

9. Funzionalità di e-commerce

Questo punto riguarda solo chi vuole vendere prodotti o servizi online: per voi occorre che il builder offra funzionalità di e-commerce, come la possibilità di mettere in evidenza la merce, la gestione delle transazioni online e il monitoraggio dei flussi di cassa.

La maggior parte dei servizi per creare siti web offre piani e-commerce, dunque è opportuno che vi facciate un'idea del volume di vendite previsto, delle modalità di promozione dei prodotti e dei tipi di pagamento che accetterete. Tutti questi sono fattori fondamentali per la scelta del builder più adatto alle vostre esigenze.

Quando cercate un creatore e-commerce, ad esempio Shopify, assicuratevi di valutare quanto controllo avrete sul design dello store, indipendentemente dal piano scelto.

10. Web hosting 

Dulcis in fundo, torniamo un attimo sul web hosting. Il vostro sito deve essere ospitato da un provider di qualità, in grado di offrire la soluzione più adatta rispetto al vostro budget.

Potete scegliere fra hosting condiviso o VPS, ad esempio. Il tipo di sito che volete creare determinerà anche il tipo di web hosting da scegliere. Ma non temete, la maggior parte di questi servizi è user-friendly e offre assistenza clienti 24/7.

Conclusione

Ricordate, questi suggerimenti sono più delle linee guida da seguire nel vostro percorso che vi porterà a creare un sito web di successo e accrescere la vostra presenza online.

I servizi di creazione di siti web sono la soluzione ideale per chi vuole creare un sito professionale restando entro un certo budget. L'approccio fai-da-te a questi servizi vi aiuterà a risparmiare tempo e denaro, nonché a dar vita al vostro progetto.

  • Le migliori VPN del 2022
Abigail Opiah
Abigail Opiah

Abigail is a B2B Editor that specializes in web hosting and website builder news, features and reviews at TechRadar Pro. She has been a B2B journalist for more than five years covering a wide range of topics in the technology sector from colocation and cloud to data centers and telecommunications. As a B2B web hosting and website builder editor, Abigail also writes how-to guides and deals for the sector, keeping up to date with the latest trends in the hosting industry. Abigail is also extremely keen on commissioning contributed content from experts in the web hosting and website builder field.

With contributions from