Skip to main content

Apple vuole eliminare le password ed è sulla buona strada

A screen showing Apple's Passkeys
(Immagine:: Apple)
  • Di che si tratta? Le passkey di Apple verranno adottate da molti utenti dell'azienda, secondo alcune stime
  • Perché è importante? La tecnologia passwordless è più sicura e potrebbe innalzare i livelli di protezione degli utenti

Apple ha reso pubblici nuovi dati che indicano che gli sforzi dell'azienda per l'eliminazione delle password sono rivolti verso la giusta direzione.

In una conversazione con 9to5Mac (Si apre in una nuova scheda), Apple ha rivelato che il 95% degli utenti iCloud ha già attivato l'autenticazione a due fattori (2FA), un prerequisito per l'adozione del nuovo standard di autenticazione senza password.

Secondo i dati, quasi tutti gli account sono pronti a sfruttare subito le passkey di Apple, una volta che il sistema verrà distribuito con iOS 16, iPadOS 16 e macOS Ventura.

  • Le migliori VPN del 2022

Passkey di Apple

Presentate in occasione del WWDC 2022, le passkey di Apple sono un nuovo modo in cui gli utenti possono accedere ad account e servizi, senza la necessità di creare una password.

Basate sugli standard FIDO, le passkey sostituiscono le password tradizionali tramite chiavi digitali uniche per ogni account. Le chiavi sono soggette a crittografia completa (dunque nemmeno Apple può accedervi) e restano sempre sul dispositivo, senza mai essere archiviate su server web.

Per creare una nuova passkey e accedere a un account tramite una esistente, gli utenti Apple dovranno verificare la propria identità tramite Touch ID o Face ID. Inoltre, le passkey si sincronizzano su tutti i dispositivi Apple tramite il portachiavi di iCloud, semplificando ulteriormente le procedure di accesso.

Il nuovo sistema è concepito per correggere vari fattori di inefficienza associati alla tradizionale sicurezza basata su password. L'affidabilità dell'autenticazione biometrica, ad esempio, elimina i problemi connessi alla necessità di ricordare password uniche e complesse per ogni account o il bisogno di utilizzare un password manager. Contemporaneamente, le passkey riducono al minimo il rischio di compromissione degli account. Se gli utenti non devono creare password, non ci saranno elementi possibilmente esposti in caso di violazione.

Il fatto che il livello di adozione della 2FA in tutti i prodotti Apple sia già così elevato significa che il sistema di passkey incontrerà pochi ostacoli, una volta arrivato con le nuove versioni dei vari sistemi operativi dell'azienda.

Inizialmente, solo alcuni servizi Apple e di terzi supporteranno le passkey. Ma l'azienda spera che il nuovo metodo di autenticazione si diffonda a macchia d'olio il prima possibile, una volta che gli sviluppatori avranno modo di integrare la tecnologia nelle proprie app.

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.

Con il supporto di