Skip to main content

Amazon cerca ancora il suo spazio nel mercato dei videogiochi

Andy Jassy, CEO di Amazon Web Services
(Image credit: Amazon Web Services)

Il giorno immediatamente successivo all'annuncio di Jeff Bezos circa le sue dimissioni dal ruolo di CEO di Amazon, il suo successore Andy Jassy comunica tramite un'e-mail il suo impegno a far crescere l'azienda nel settore dei videogiochi. Il messaggio assume un'importanza ancora maggiore alla luce della decisione di Google in merito alla chiusura dei propri studi di sviluppo.

L'e-mail inviata da Jassy al personale Amazon sottolinea che, sebbene alcune attività crescano bene nel primo anno, altre potrebbero richiedere più tempo.  "Anche se non abbiamo sempre successo con AGS (Amazon Games Studios), credo che riusciremo ad averlo, se persistiamo", afferma nella nota, che sembra comunicare approvazione nei confronti del responsabile di AGS Mike Frazzini.

L'e-mail è stata citata da 9to5Google, che suggerisce che la decisione di Amazon di continuare a puntare sui videogiochi sia presa anche nell'ottica di potenziare il servizio di hosting AWS.

Nel frattempo, in una notizia di Bloomberg vengono citate fonti anonime secondo cui l'e-mail di Jassy sia stata inviata in risposta a un'altra mandata da Frazzini, nella quale si intendeva rispondere ad alcune domande circa la cultura lavorativa di AGS, in relazione al senso di alienazione e all'abbandono dell'azienda da parte di alcune donne.

Amazon è entrata nel redditizio settore dei videogiochi nel 2012, con il sostegno di Jeff Bezos. Da allora, l'azienda ha investito miliardi di dollari nello sviluppo di giochi, sebbene nessuno abbia conquistato il settore. Il titolo più recente, Crucible - The New World era previsto per il 2020 ma è stato rimandato. 

Al momento, l'azienda possiede studi di sviluppo in tre sedi,  San Diego, Seattle e Orange County. Resta da vedere se Amazon espanderà il suo reparto di sviluppo in altre aree geografiche. 

Nella sua e-mail, Jassy afferma che, sebbene il successo immediato sia meno stressante, raggiungere i risultati nella lunga corsa è più soddisfacente. Ha dato la sua approvazione al team sostenendo che raggiungerà gli obiettivi restando focalizzato sugli aspetti più importanti del lavoro.

Dunque il prossimo CEO di Amazon conferma l'intenzione dell'azienda di restare ancora nel settore dei videogiochi e di aumentare la propria portata.

Solo il tempo ci dirà se AGS riuscirà ad affermarsi nel mercato e proporre ai giocatori titoli degni di nota.