Skip to main content

Addio alle app UWP, fine vicina anche per il Microsoft Store?

Image credit: TechRadar (Immagine:: TechRadar)

Le applicazioni Microsoft UWP (Universal Windows Platform) potrebbero presto essere un ricordo del passato, o almeno questo è quanto sostiene il noto esperto Paul Thurrott. Se così fosse, il futuro del Microsoft Store - usato per vendere le applicazioni - potrebbe rivelarsi traballante. 

In un articolo approfondito (Si apre in una nuova scheda), Thurrot spiega come  "credo che potrebbe essere game over per le applicazioni Microsoft Universal Windows Platform" e come tale situazione potrebbe mettere in crisi lo stesso Microsoft Store. 

La morte delle applicazioni UWP non sarà una sorpresa per nessuno. Erano progettate per permettere agli sviluppatori di creare programmi che potessero funzionare tanto su Windows 10 quanto su Windows Phone, ma sono diventate sempre meno rilevanti da quanto Microsoft ha abbandonato gli sforzi in ambito smartphone. 

Da quando Microsoft ha abbandonato Windows Phone, gli sviluppatori hanno avuto ancora meno incentivi per creare una versione UWP dei loro software. 

Microsoft, allo stesso tempo, ha anche incoraggiato gli sviluppatori a continuare nel creare una versione Microsoft Store delle app, permettendo loro di usare codice win32 standard oppure di scriverle in PWA (Progressive Web Applications).

Un negozio deserto

Non è un segreto che il Microsoft Store sia in difficoltà - soprattutto se si considera il numero di applicazioni in confronto all'App Store (Apple) o a Google Play. Le applicazioni PWA si possono installare direttamente dal browser, il che riduce ulteriormente le ragioni per aprire il Microsoft Store. 

Gli sviluppatori stanno via via abbandonando UWP - dopotutto perché dovrebbero riscrivere le applicazioni per una piattaforma che usano in pochissimi? - e questo potrebbe rappresentare un anatema per il Microsoft Store. 

Come nota Thurrot, è improbabile che il Microsoft Store scompaia del tutto. Per esempio perché Microsoft lo usa per vendere i videogiochi su Windows e Xbox, ma a parte i giochi sarà probabilmente trascurato tanto dagli sviluppatori quanto dagli utenti.

Matt Hanson
Managing Editor, Computing and Entertainment

Matt is TechRadar's Managing Editor for Computing and Entertainment, looking after two of the best, and most exciting, channels on the site. Having written for a number of publications such as PC Plus, PC Format, T3 and Linux Format, there's no aspect of technology that Matt isn't passionate about, especially computing and PC gaming. Ever since he got an Amiga A500+ for Christmas in 1991, he's loved using (and playing on) computers, and will talk endlessly about how The Secret of Monkey Island is the best game ever made. He's also a huge film and TV fan and Marvel geek, and his favorite recent film is Dune.