Skip to main content

Come creare un sito di ecommerce

Creare un sito di ecommerce non è difficile

Sviluppatrice in un bar
(Image: © Unsplash)

Nel nostro ultimo articolo ti abbiamo aiutato a capire come creare un sito web da solo e gratuitamente. E se volessi creare un sito di ecommerce, cioè di vendita online per la tua attività?

Il percorso da seguire per realizzare un sito di ecommerce gratuito e professionale è parzialmente simile a quello della creazione di qualsiasi altro sito. Ancora una volta, quindi, avrai bisogno di avere un’idea chiara della pagina che desideri realizzare, delle funzioni che vuoi inserirvi e, in più, del supporto post-vendita che vuoi fornire ai tuoi clienti.

Prima di tutto, quindi, bisogna prendersi un po’ di tempo per pensare a cosa si vuole dal progetto. E poi bisogna almeno abbozzare il progetto. Una volta che avrai riflettuto attentamente su quali siano gli scopi e i canali con cui pubblicizzerai il tuo sito di ecommerce, possiamo passare alla creazione effettiva della pagina.

Serve un programmatore per fare un sito di ecommerce? 

OVHcloud Performance Hosting

Se stai pensando di realizzare il tuo sito di ecommerce, da solo o insieme a uno sviluppatore professionista, puoi prendere in considerazione l'hosting Perfomance di OVHcloud. Con prezzi che partono da €9,99 al mese + IVA offre tutto ciò che serve per avviare il proprio business online. 

La risposta breve è “sì, sarebbe consigliabile affidarsi a un professionista”. In genere vale la regola che alla lunga si spende di meno e si ottiene un lavoro migliore. 

Detto questo, i professionisti costano e chi sta iniziando una nuova attività spesso ha poco da investire. In questo caso, si può provare a far da soli. Bisognerà investire molto tempo e studiare parecchio, ma alla fine potreste riuscire a fare almeno qualcosina per iniziare. Con il tempo, poi, se l’attività funziona potrete investire un po’ dei guadagni in uno sviluppatore più esperto. 

Nelle prossime righe vedremo che è possibile, usando gli strumenti giusti, far da sé per molte cose. E riuscirete a fare abbastanza finché non avrete le risorse per pagare uno sviluppatore. 

Di quali competenze hai bisogno per creare un sito di ecommerce? 

La risposta a questa domanda è che creare un sito di ecommerce è leggermente più complesso rispetto alla costruzione di un sito web generico. Spesso è raccomandabile l’uso e/o la modifica di alcuni plug-in specializzati per la vendita, solitamente realizzati in uno dei linguaggi maggiormente diffusi per l’elaborazione di contenuti online: HTML, CSS, JavaScript e PHP.

Fortunatamente ci sono tanti strumenti che offrono la possibilità di fare (quasi) tutto anche senza essere un programmatore esperto. Anzi, spesso i migliori servizi di hosting spesso e volentieri offrono tanto gli strumenti tecnici quanto i tutorial per imparare a usarli nel migliore dei modi. 

ecommerce

(Image credit: unsplash)

 I migliori host per l’ecommerce

Creare un sito di ecommerce significa prima di tutto “creare un sito”. La prima cosa che vi serve è un po’ di spazio online dove “mettere” il vostro sito. A meno che non vogliate allestire un server in garage, la soluzione più consigliabile è un servizio di web hosting. 

Queste società offrono non solo lo “spazio” online, ma anche l'infrastruttura software e gli strumenti per realizzare il proprio sito. Si accede e si hanno tutti i comandi necessari a disposizione: non è proprio un gioco da bambini, ma è piuttosto semplice. Serve anche un dominio, ma di solito il fornitore dell’hosting si occupa anche di quello. 

I contenuti del sito andranno gestiti ancora una volta tramite un CMS, cioè un Content Management System. Un software con cui possiamo pubblicare articoli, immagini, gallerie fotografiche e, ovviamente, prodotti da vendere. 

Un sito di ecommerce, cioè un negozio online, ha poi alcune funzioni specifiche. Funzioni come il carrello, l’integrazione con i più diffusi sistemi di pagamento e anche la protezione di dati sensibili come quelli dei conti correnti e/o delle carte di debito e credito dei tuoi clienti richiedono l’adozione di strumenti personalizzati.

Per questo motivo gli host offrono dei CMS specializzati, spesso affiancati da una serie di strumenti aggiuntivi - i cd. plugin - che ti consentono di costruire in poco tempo un sito che sia perfetto per l’ecommerce. In questo caso, al fianco di Wordpress, ci sono altri CMS che potresti trovarti a usare: PrestaShop, Shopify, SquareSpace, Magento. Gli host che ti suggeriamo consentono di scegliere, al momento della sottoscrizione, quale CMS usare tra questi e altri specializzati nelle vendite online.

Qual è il miglior host per il tuo ecommerce online? 

Le piattaforme che possono ospitare il tuo negozio online sono tantissime. Abbiamo selezionato per te le migliori realtà attive in Italia e che offrono i loro servizi, compresa l’assistenza, in italiano. Ognuna di esse ti consente di selezionare tra vari CMS specializzati, in modo da poter costruire il sito più adatto al tuo negozio e alle sue vendite online.

Ogni host offre molteplici piani di abbonamento, ognuno con le sue specificità. Prima di impegnarsi in un abbonamento che può durare anche anni, però, bisogna riflettere bene per capire se l’hosting che stiamo scegliendo fa davvero al caso vostro. Per esempio, se hai una preferenza per Prestashop rispetto a Shopify, allora dovrai scegliere un hosting che offra una buona integrazione con il primo. 

E bisogna sempre tenere in considerazione che un sito di ecommerce raccoglie dati sensibili, che andranno gestiti con molta cautela. E chiaramente bisogna anche prevenire qualsiasi problema per i tuoi guadagni.

Gli host che abbiamo selezionato ti offrono anche queste garanzie di sicurezza, in modo che tu possa solo occuparti di creare il miglior sito di vendita possibile. I migliori host per l’ecommerce in Italia sono:

  • OVHcloud
  •  Siteground 
  • Netsons 
  • GoDaddy 
  • Keliweb 
  • Hostinger 
  • InterServer 

Ognuno di essi prevede una serie di feature ad hoc per il tuo futuro sito di ecommerce e, soprattutto, prevede un ottimo supporto per aiutarti a costruire la miglior pagina di vendita online possibile. OVHcloud, in particolare, con il servizio OVHcloud Hosting Perfomance ha una delle migliori proposte disponibili al momento. Il prezzo parte da €9,99 (+IVA) al mese. 

Come creare il tuo sito di ecommerce? 

I passaggi fondamentali per la realizzazione di un sito dedicato alla vendita online sono similari a quelli che abbiamo visto nell’articolo su come costruire un sito web da soli. Vi è, però, un’importante differenza: andiamo a scoprirla.

Quando sarai soddisfatto, potrai pubblicare il tuo sito online. Benvenuto nel mondo dell’ecommerce.

Qualche trucco per l’ecommerce 

Anche questa volta concludiamo l’articolo con un paio di suggerimenti per te e il tuo neonato sito di ecommerce.

Il primo è quello di tenere d’occhio altri siti concorrenti, per trarne ispirazione e/o suggerimenti per nuove funzioni e altre idee. Ma fai attenzione: riteniamo sia più utile, per te e la tua attività, prendere spunto da attività simili alla tua e di “pari livello”. Non guardare le grandi multinazionali, ma piuttosto pensa a come poter rendere unica la tua voce sul web (offline lo è già, ci scommettiamo). Solo così potrai costruire un sito di ecommerce con una reputazione affidabile e originale.

In secondo luogo, se non riesci a implementare una nuova funzione o a realizzare una qualche idea che hai in mente … chiedi aiuto! Il tuo sito di vendita online dev’essere impeccabile e, per riuscire a tenerlo al meglio, potresti aver bisogno dell’aiuto di un esperto. I professionisti nel settore dell’informatica e online non mancano, perciò valuta attentamente - e in base alle esigenze della tua pagina - a chi rivolgerti e per cosa.

Infine un’ultima raccomandazione: la principale sfida dell’ecommerce è il trattamento post-vendita. Ogni cliente, sia esso “reale” o “virtuale”, è un volano per la tua attività: costruire una relazione positiva con chi ha già comprato, e sforzarsi affinché questa persona sia contenta del negoziante, è forse il dettaglio che più di tutti può fare la differenza tra successo e fallimento.