ChatGPT adesso ha una memoria simile a quella umana

ChatGPT
(Immagine:: Getty Images)

ChatGPT sta diventando più simile a un assistente più fidato, ricordando non solo ciò che gli avete detto su di voi, sui vostri interessi e sulle vostre preferenze, ma applicando questi ricordi nelle chat future. Si tratta di un cambiamento apparentemente piccolo, ma che può far apparire l'intelligenza artificiale generativa più umana e, forse, aprire la strada all'intelligenza artificiale generale, ovvero a un cervello che può operare in modo più simile a quello umano.

OpenAI ha annunciato il test limitato in un post sul blog martedì, spiegando che sta testando la capacità di ChatGPT (sia nella versione gratuita che in ChatGPT Plus) di ricordare ciò che gli si dice in tutte le chat. 

Con questo aggiornamento ChatGPT è in grado di ricordare in modo casuale, raccogliendo solo informazioni interessanti lungo il percorso o ciò che gli si dice esplicitamente di ricordare. 

Il vantaggio di ChatGPT di avere una memoria è che le nuove conversazioni con ChatGPT non partono più da zero. Una nuova richiesta potrebbe avere, per l'IA, un contesto implicito. Un ChatGPT con memoria diventa più simile a un utile assistente che conosce le vostre preferenze.

In pratica, OpenAI afferma che la memoria verrà applicata alle richieste future. ChatGPT non si limiterà a ripetere i ricordi dei vostri gusti e interessi, ma utilizzerà queste informazioni per lavorare in modo più efficiente per voi.

Alcuni potrebbero trovare un po' fuori luogo un'intelligenza artificiale in grado di ricordare più conversazioni e di utilizzare queste informazioni per aiutarvi. Probabilmente è per questo motivo che OpenAI permette alle persone di rinunciare facilmente a questa funzione utilizzando la modalità "Chat temporanea", che semba introdurre un po' di amnesia in ChatGPT.

In modo simile a come si può rimuovere la cronologia di Internet dal browser, ChatGPT vi permetterà di andare nelle impostazioni per rimuovere i ricordi.

Per il momento si tratta di un test tra alcuni utenti gratuiti e di ChatGPT Plus, ma OpenAI non ha offerto alcuna tempistica per l'introduzione a tutti gli utenti. 

Un'intelligenza artificiale troppo umana?

Un'intelligenza artificiale con una memoria a lungo termine è una proposta più pericolosa di una che ha un ricordo transitorio, nella migliore delle ipotesi, delle conversazioni precedenti. Naturalmente ci sono implicazioni per la privacy. Se ChatGPT memorizza casualmente ciò che ritiene interessante o rilevante su di voi, dovete preoccuparvi che i vostri dati appaiano nelle conversazioni di ChatGPT di qualcun altro? Probabilmente no. OpenAI promette che i ricordi saranno esclusi dai dati di addestramento di ChatGPT.

OpenAI aggiunge nel suo blog: "Stiamo prendendo provvedimenti per valutare e mitigare le distorsioni e per evitare che ChatGPT ricordi in modo proattivo informazioni sensibili, come i vostri dati sanitari, a meno che non glielo chiediate esplicitamente". Questo potrebbe aiutare, ma ChatGPT deve capire la differenza tra informazioni utili e sensibili, una linea che potrebbe non essere sempre chiara.

Questo aggiornamento potrebbe avere implicazioni significative. ChatGPT può sembrare in qualche modo umano nelle conversazioni guidate, ma le sue allucinazioni e i suoi ricordi confusi, a volte persino su come è iniziata la conversazione, rendono evidente che ci separa ancora più di qualche miliardo di neuroni.

Lance Ulanoff
Editor At Large

A 38-year industry veteran and award-winning journalist, Lance has covered technology since PCs were the size of suitcases and “on line” meant “waiting.” He’s a former Lifewire Editor-in-Chief, Mashable Editor-in-Chief, and, before that, Editor in Chief of PCMag.com and Senior Vice President of Content for Ziff Davis, Inc. He also wrote a popular, weekly tech column for Medium called The Upgrade.


Lance Ulanoff makes frequent appearances on national, international, and local news programs including Live with Kelly and Ryan, the Today Show, Good Morning America, CNBC, CNN, and the BBC.