Immagine: TechRadar

Il nostro verdetto

Con una grande autonomia, un buono schermo, una fotocamera decente e un potente chipset, Redmi Note 7 è un ottimo smartphone economico. Le imperfezioni del software MIUI e la mancanza di NFC gli impediscono di eccellere.

Pro

  • Ottima durata della batteria
  • Alte prestazioni
  • Schermo grande e vivace

Contro

  • La fotocamera promette più di quanto mantenga
  • Molte app preinstallate e inutili
  • Schermo non abbastanza luminoso

Se il 2018 è stato l'anno del notch, il 2019 è l'anno degli smartphone con fotocamere da 48MP. Da Honor a OnePlus - sembra che ogni produttore stia cercando di approfittare di questa tendenza.

Xiaomi ha deciso di non restare indietro, rilasciando numerosi dispositivi con un alto numero di megapixel. Tra questi c’è il Redmi Note 7, il top tra i modelli economici.

Ma oltre alla fotocamera, arriva anche con una serie di numeri e acronimi scelti per vincere qualsiasi guerra di specifiche a questa fascia di prezzo. È disponibile infatti con una batteria da 4.000 mAh, chipset Snapdragon 660 octa-core, la parte posteriore in vetro, uno schermo allungato 1080p e il notch a goccia.

Il Redmi Note 7, a meno di 200 euro, sembra essere un vero affare, ma è riuscito a fare abbastanza per battere la miriade di produttori che competono in questa fascia di prezzo così ricercata?

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Xiaomi Redmi Note 7 prezzo e disponibilità 

  • Disponibile in Italia
  • A partire da 179,90 € (si può trovare anche a meno) 

Attualmente sullo Xiaomi store in Italia, la versione 3GB/32GB dello Redmi Note 7 è disponibile a 179.90 €, la versione 4GB/64GB è disponibile a 199,90 e quella 4GB/128GB a 249,90 €. 

Lo Xiaomi Redmi Note 7 è disponibile anche su Amazon a prezzi più bassi, ma in costante cambiamento, quindi se siete interessati, vi conviene darci un’occhiata.

Caratteristiche principali 

  • La fotocamera principale da 48 MP scatta foto da 12 MP 
  • Un decente chip Snapdragon 660 
  • NFC assente 

Ripetiamo, il Redmi Note 7 è una montagna di megapixel alla quale è collegato un telefono. In teoria raccolgono una marea di informazioni standosene nascosti nella parte posteriore dello smartphone. Normalmente però la fotocamera funziona in modo leggermente diverso, raccogliendo invece informazioni da quattro pixel per volta e combinandole.

Questo significa che, nonostante l'esorbitante numero di megapixel, l'output dell'immagine è generalmente limitato a 12 MP, ma beneficia di conseguenza di una gamma dinamica e prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione .

Tutto questo grazie anche allo  Snapdragon 660, lo stesso chip octa-core di Nokia 7 Plus

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Costruito con un processo produttivo a 14 nm, offre una migliore gestione del calore, prestazioni ed efficienza superiori rispetto a chip più vecchi, simili allo Snapdragon 636 di Redmi Note 6 Pro.  Il processore è abbinato a 3 o 4 GB di RAM, secondo la versione

Oltre a un potente processore e alla fotocamera, Redmi Note 7 vanta un design quasi totalmente in vetro. Anche se ha i lati in plastica, ha una parte posteriore in vetro temperato per dare un tocco di classe, anche se non è così sorprendente quanto l’Honor 10

Tuttavia non ha l'NFC, un problema per coloro che desiderano effettuare pagamenti contactless con il proprio telefono.

Design

  • Fronte e retro in vetro con lati in plastica 
  • Tende a scivolare sulle superfici 

La parte anteriore di Redmi Note 7 è a tutti gli effetti uno smartphone moderno. Con un notch a goccia veramente minuto, lo schermo copre quasi tutto, regalando davvero un'esperienza immersiva. Lo schermo da 6,3 pollici lo rende un dispositivo grande, ma grazie al suo corpo sottile non risulta eccessivo.

I lati del dispositivo sono in plastica lucida, non sembrano di fascia alta quanto i bordi in acciaio inossidabile dell’iPhone XS, ma trasmette comunque una sensazione relativamente sobria. Una piccola preoccupazione arriva per la plastica lucida, che raccoglierà sicuramente dei graffi senza la custodia in TPU inclusa. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

La situazione sul retro non è molto diversa, si tratta ancora una volta di una lastra di vetro. Per quanto sia piacevole passarci la mano, ancora una volta sorgono delle preoccupazioni per la sua incolumità.

Questo dispositivo sembra essere molto delicato. Indipendentemente dalla superficie o dall'inclinazione, Redmi Note 7 troverà un modo per scivolare e precipitare verso il pavimento.

Con i suoi 186g non si tratta di certo del dispositivo più leggero presente sul mercato, tuttavia grazie ai materiali leggeri e alle dimensioni di questo telefono, non risulta essere pesante quando viene tenuto mano e offre anche una buona sensazione che può mancare a dispositivi più economici.

Tutto sommato questo dispositivo segue tutti i trend del momento, e forse addirittura ne crea di nuovi.

Schermo 

  • Schermo 1080 x 2340 da 6,3 pollici 
  • Buono ma non di ottima qualità 

Con i suoi 6,3 pollici, la prima cosa che noterete di Redmi Note 7 è il suo enorme schermo.

Grazie al piccolo notch, questo è uno schermo creato per godersi video e contenuti multimediali. La risoluzione 1080 x 2340 lo rende abbastanza nitido per accontentare tutti, offrendo allo stesso tempo un aumento della durata della batteria rispetto ai telefoni QHD+.

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Usandolo normale abbiamo notato che lo schermo non presenta grossi difetti, ma non si distingue nemmeno.

Sebbene la luminosità sia abbastanza elevata per la maggior parte delle situazioni, il sole estivo rende la leggibilità problematica. È anche possibile impostare i colori a proprio piacimento tramite lo strumento di calibrazione dello schermo, ma nonostante questo, si nota una componente blu nei bianchi.

Gli angoli di visione sono buoni, è uno schermo che si adatta esattamente alla fascia di prezzo ed è proprio quello che ci aspettavamo. Tutto questo basterà per il consumatore medio? Secondo noi sì.