Skip to main content

Recensione Samsung Q70R QLED TV

Samsung amplia la gamma QLED con questo solido modello di fascia media

Samsung Q70 QLED TV
Image credit: Samsung

Il nostro verdetto

Samsung Q70R è un modello QLED di fascia media che beneficia di una retroilluminazione diretta e del local dimming, per offrire una qualità video spettacolare. Il televisore supporta anche lo stesso sistema operativo e funzionalità all'avanguardia dei modelli top di gamma.

Pro

  • Eccellente qualità dell'immagine
  • Grandi prestazioni HDR
  • Funzionalità all'avanguardia
  • Sistema operativo

Contro

  • Manca il supporto a Dolby Vision e Dolby Atmos

Samsung Q90R ci ha lasciato senza fiato con i suoi ampi angoli di visione, i neri profondi e le immagini HDR di qualità superiore... purtroppo, non tutti possono permettersi un top di gamma. Cosa può offrire Samsung a chi desidera sperimentare la qualità delle immagini QLED con un budget limitato?

Samsung Q70R è un buon punto di partenza, con la sua retroilluminazione diretta e il local dimming a 50 zone. Non offre angoli di visione ultra-ampi, la funzione Ultra Black o la One Connect Box dei modelli più costosi, ma vanta lo stesso eccellente processore. Infatti, Samsung Q70R offre la maggior parte delle funzionalità dei modelli top di gamma e un sistema operativo completo; è dunque il televisore QLED da comprare? Scopriamolo.

Disponibilità e prezzo 

Samsung Q70R (2019) è disponibile in cinque formati: 49, 55, 65 pollici, 75 pollici e 82 pollici. Il range di prezzi oscilla dai 700/750 euro del 49 pollici ai 2700/3000 euro del modello da 82 pollici. 

Design

Samsung Q70 Specs

Dimensioni dello schermo: 49, 55, 65, 75 e 82 pollici | Sintonizzatore: DVB-T2 / S2 | 4K: Sì | HDR: Sì | Tecnologia del pannello: QLED | Smart TV: Sì | Curvo: No | Dimensioni: 1231 x 780 x 248 mm (LxAxP) | Peso: 18,5 kg | 3D: No | Ingressi: 4 HDMI, 3 USB, 2 RF, ottico, Ethernet, slot CI 

La qualità costruttiva di Samsung Q70R è inferiore a quella dei modelli top di gamma, il che riflette il prezzo minore. I pannelli sono in plastica, tuttavia il design e la cura dei dettagli sono gli stessi dei modelli di fascia alta, infatti lo schermo è pressoché borderless e il pannello posteriore è valorizzato da scanalature orizzontali.

Samsung ha optato per uno stand tradizionale nella gamma QLED, ma Q70R usa ancora dei piedini in metallo che si fissano senza viti; sono ben distanziati, quindi il TV va apposto su una superficie piuttosto ampia e la seccatura si trasforma in un problema con i modelli da 75 e 82 pollici.

Samsung Q70 QLED TV

Q70R è privo del One Connect Box; gli ingressi si trovano nella parte destra del pannello, sul retro. La buona notizia è che la dotazione di prese è completa, ci sono quattro ingressi HDMI, tre USB, due per cavo TV e satellitare, slot CI, un ingresso digitale ottico, un connettore auto cal e una porta LAN per la connessione cablata (supporta anche WiFi e Apple AirPlay 2).

Gli ingressi HDMI 2.0b potrebbe deludere i più esigenti, ma l’azienda afferma che il TV può comunque riprodurre video in 4K e fino a 120 Hz, i metadati dinamici (HDR 10+), la frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e la modalità a bassa latenza automatica (ALLM). Manca il telecomando in metallo dei modelli più costosi e la confezione comprende uno speculare a quello metallico ma in plastica, e uno più semplice per l'uso quotidiano. Quest'ultimo è comodo e facile da usare con una mano, inoltre include un microfono incorporato per il controllo vocale, insieme a pulsanti di accesso diretto per Netflix, Amazon e Rakuten.

Design in breve: il design è funzionale piuttosto che appariscente e quei piedini larghi potrebbero causare alcuni problemi di installazione. Il telecomando è di facile uso e la connettività è al top.

Samsung Q70 QLED TV

Smart TV (Eden)

Samsung Q70R utilizza lo stesso sistema operativo dei QLED top di gamma, ossia Tizen. Quest’ultimo presenta una barra di avvio nella parte inferiore e un utile secondo livello, che fornisce un facile accesso ad altri contenuti (una funzionalità che LG ha copiato su webOS, quest'anno).

Il TV ha già preinstallate molte app di streaming: Netflix, Amazon, Now TV, Rakuten, YouTube, iTunes, ecc.

Samsung ha anche introdotto la Guida universale, una nuova funzionalità appositamente progettata per riunire tutti i giochi, i film, gli sport e i servizi di streaming disponibili in un'unica e intuitiva interfaccia .

La guida viene aggiornata automaticamente, poiché l’IA monitora le abitudini di visualizzazione dell’utente, creando una pagina "Per Te" con contenuti su misura. Più tempo avrà per analizzare le vostre abitudini, tanto migliori saranno le raccomandazioni e possiamo garantirvi che funziona bene. Detto questo, non possibile inserire più account, quindi se non siete gli unici a usare il televisore, l'analisi terrà conto anche delle scelte degli altri utenti.

Samsung Q70 QLED TV

Image credit: Samsung

La configurazione del Q70R non potrebbe essere più semplice grazie a SmartThings: la pratica app consente di impostare rapidamente e facilmente il TV usando lo smartphone (è disponibile sia per iOS che per Android). SmartThings permette anche di usare il televisore come hub intelligente per sincronizzare, condividere e controllare altri dispositivi connessi.

I televisori QLED di Samsung sono compatibili con Amazon Alexa, Google Assistant, AirPlay 2 di Apple e persino Siri. Samsung ha anche integrato il proprio assistente intelligente Bixby.

È possibile accedere a quest’ultimo premendo il pulsante del microfono sul telecomando. È presente anche un microfono near-field integrato nel televisore, che consigliamo di disattivare o Bixby si attiverà ogni 10 minuti.

Q70R supporta anche la modalità (a basso consumo energetico) Ambient di Samsung, che consente di usare il TV per visualizzare informazioni come notizie e meteo o persino opere d'arte e foto di famiglia. Può anche “mimetizzarsi” con l'ambiente circostante, il che è molto bello quando il pannello è montato a parete.

Smart TV in breve: Q70R è un prodotto di fascia media, ma presenta lo stesso sistema operativo dei top di gamma. Tizen è stato aggiornato con la Guida Universale, Bixby e iTunes

Samsung Q70 QLED TV

Prestazioni HD/SDR

Samsung Q70R visualizza ottime immagini SDR; non implementa la tecnologia Ultra Black dei modelli più costosi, ma a meno che non lo si collochi di fronte a una fonte di luce particolarmente intensa, non ci sono problemi. Le immagini sono luminose e precise anche in una stanza ben illuminata.

Gli angoli di visione non sono ampi come i modelli di fascia alta, ma fintanto che sarete di fronte al TV, non avrete problemi. Grazie al pannello VA, alla retroilluminazione diretta e al local dimming, i livelli di nero sono impressionanti e le zone in ombra sono ricche di dettagli. Samsung Q70R presenta solo 50 zone di local dimming, ma la gestione della retroilluminazione è comunque eccellente.

Usiamo spesso Gravity come test per verificare la qualità del local dimming, poiché i campi stellari e le tute bianche luminose rappresentano una vera sfida. In generale, Q70R se la cava bene con immagini così spinte e il blooming è pressoché assente. Sia chiaro, la gestione della luminosità non è stata sempre ottimale, ma salvo casi limite è adeguata.

Indipendentemente dal contenuto, i dettagli dell'immagine erano visualizzati al meglio; l'elaborazione del processore d’imaging riusciva a valorizzare anche file compressi e a sfruttare ogni pixel, anche nelle immagini a bassa risoluzione. La luminosità è elevata e i colori sono saturi ma precisi ed esaltando al meglio le immagini.

La gestione del movimento è buona per una TV LCD (il pannello è da 120 Hz), anche senza ricorrere all'interpolazione dei fotogrammi. Tuttavia, è possibile selezionare dei preset nell’apposito menu che migliorano la fluidità del video nei contenuti con più movimento, come gli sport. Abbiamo riscontrato un input lag di soli 14 ms, il che rende il televisore adeguato anche per i gamer.

Prestazioni HD/SDR in breve: la qualità delle immagini SDR soddisferà sicuramente i fan dei film e programmi televisivi, mentre la gestione del movimento e un input lag di soli 14 ms farà felici anche i giocatori.

Samsung Q70 QLED TV

Image credit: Samsung

Prestazioni 4K/HDR  

Samsung Q70R riproduce buone immagini HDR, sebbene non siano impressionanti quanto quelle dei top di gamma.

Una cosa è certa: la luminosità di picco non è un granché, ammonta infatti a 800 nit. Detto questo, il Tone Mapping fa sì che la luminosità venga gestita al meglio. Il pannello copre quasi il 100% dello spazio colore DCI-P3, quindi le immagini HDR sono piuttosto vivide.

I neri rimangono tali, anche con la retroilluminazione e il contrasto al massimo, inoltre le aree più chiare sono prive di clipping. Detto questo, le poche zone di local dimming (50) fanno fatica a gestire i contenuti in HDR e il blooming diventa un problema. Nel complesso, Q70R se la cava bene con i contenuti HDR, anche in quelli 4K.

Le immagini (1080p) della serie TV Star Trek: Discovery sono luminose e vivide in HDR. Lo stesso vale per quelle di Tom Clancy's Jack Ryan, che è stupefacente anche in 4K, grazie al supporto all’HDR10+. Con un Blu-ray Ultra HD come Aquaman, lo schermo è inondato dai colori primari, mentre con Alien (4K, HDR10+) non vi sfuggiranno anche i più piccoli dettagli nelle zone d’ombra.

Purtroppo, Samsung Q70R non supporta lo standard Dolby Vision, il che pone l'intera gamma QLED dell'azienda in svantaggio rispetto ai modelli di Panasonic e Philips. In definitiva, Samsung Q70R offre prestazioni HDR solide.

Prestazioni 4K/HDR in breve: Q70R offre prestazioni HDR solide, ma non raggiunge i livelli dei modelli QLED più costosi.

Samsung Q70 QLED TV

Image credit: Samsung

Comparto audio

Samsung Q70R suona abbastanza bene e parte del merito è dovuto alla retroilluminazione Full Array che necessita di uno chassis più profondo. In altre parole, c'è più spazio per installare gli altoparlanti, che però sono rivolti verso il basso. La spazialità del suono è convincente, la gamma media è solida e gli alti sono ben definiti, mentre i bassi non convincono.

Il colosso coreano ha cercato di migliorare la qualità audio dei suoi TV tramite machine learning. Il risultato è la modalità Intelligent Sound basata sull'IA, che ottimizza il suono in base all'ambiente e al contenuto. Ciò migliora il soundstage, offrendo un'esperienza più definita e coinvolgente.

L'elaborazione IA fa sì che i dialoghi siano più chiari, la musica più definita, gli effetti più precisi e i rumori della folla più avvolgenti. Q70R non supporta lo standard Dolby Atmos, ma può inviare i dati audio da app integrate come Netflix e Amazon a dispositivi esterni tramite HDMI ARC.

Comparto audio in breve: la qualità del suono è adeguata e l’intervento dell'IA (modalità Intelligent Sound) consente di definirlo al meglio e migliorarne la spazialità.

Altri pannelli su cui riflettere... 

Se cercate alternative al Samsung Q70R, potete dare un’occhiata a Sony KD-55XG9505. Costa un po' di più, ma vanta una retroilluminazione FALD, insieme a un display Triluminos, alle tecnologie X-Wide Angle, X-Motion Clarity e all’eccellente processore X1 Ultimate. Manca il supporto per HDR10+, ma può gestire sia il codec Dolby Vision che Dolby Atmos; supporta il sistema operativo Android TV e quindi anche Google Assistant. 

Un’altra alternativa è l’LG 55SM90, più economico del modello Sony, ma che costa più del Q70R. Inoltre, è dotato della tecnologia NanoCell che offre colori più intensi e neri più profondi. Gli angoli di visione sono più ampi e il processore Alpha7 di seconda generazione se la cava bene nell’upscaling. LG 55SM90, come il TV di Sony, supporta Dolby Vision e Dolby Atmos, ma non HDR10+. Il sistema operativo è webOS 4.5, che consente di usufruire degli assistenti digitali Google Assistant e Amazon Alexa; vanta anche un input lag molto basso.

Conclusioni

Samsung Q70R è un solido modello di fascia media; permette di apprezzare la qualità video offerta dalla tecnologia QLED senza “spendere un capitale”. Il pannello è privo della tecnologia Ultra Black e degli ampi angoli di visione dei modelli più costosi, ma offre comunque un'immagine luminosa e incisiva.

L'elaborazione delle immagini è altrettanto efficace e permette di valorizzare i contenuti fortemente compressi e a bassa risoluzione. Il local dimming è impressionante, considerato il numero di zone disponibili, mentre i contenuti in 4K sono eccellenti. Il comparto audio è discreto e la modalità Intelligent Sound rende il suono più definito e ne migliora la spazialità. L’input lag è di soli 14 ms, il che farà sicuramente piacere ai giocatori.

Pur essendo un TV QLED di fascia media, Q70R è dotato dello stesso sistema operativo e delle funzionalità all'avanguardia dei top di gamma. Sia chiaro, il televisore è un gradino inferiore rispetto a Q90R (specie nei contenuti HDR), ma rappresenta comunque una valida opzione.