Recensione Klarstein VitAir

Klarstein VitAir è una friggitrice ad aria praticamente perfetta

Klarstein VitAir
(Image: © Future)

Verdetto

La Klarstein VitAir è forse il miglior acquisto che possiate fare, tra le friggitrici ad aria. Fa praticamente tutto, dall'essiccatore alla panificazione, passando per la lievitazione controllata. E costa meno di cento euro, con le promozioni in corso. L’unico problema potrebbe essere per chi non ha molto spazio in cucina.

Pros

  • +

    Molte funzioni disponibili

  • +

    Pannello di controllo intuitivo

  • +

    Può preparare 5/6 porzioni

Cons

  • -

    Molto ingombrante

  • -

    Nessun ricettario incluso

  • -

    Il libretto d’istruzioni non è di grande aiuto

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

 

La Klarstein VitAir non è la solita friggitrice ad aria. Già al primo sguardo, infatti, si capisce subito di avere a che fare con qualcosa di diverso, e probabilmente con una friggitrice ad aria più evoluta e versatile rispetto a tanti altri.  

La Klarstein VitAir è all’altezza delle migliori friggitrici ad aria in circolazione? Probabilmente sì, grazie a un gran numero di funzioni disponibili, al tamburo interno per fritture perfette, all’ampio range di temperature e altro. 

La Klarstein VitAir è infatti un elettrodomestico completo e versatile, ben più di una comune friggitrice ad aria. 

 Disponibilità e prezzo 

La Klarstein VitAir è facilmente reperibile online su Amazon (Si apre in una nuova scheda), sul sito del produttore e presso i principali rivenditori. Con un  prezzo di listino fissato a €109,99 è una delle friggitrici ad aria meno costose in commercio. 

In verità il prezzo reale è spesso anche più basso. Nel momento in cui scriviamo, ad esempio, Amazon offre un coupon da 30 euro che si può applicare immediatamente, e che in effetti si traduce in uno sconto immediato.

Dunque, la Klarstein VitAir si può avere a 80 euro o poco più, che è davvero un prezzo incredibile per un prodotto di questa categoria. 

Versioni più moderne della Klarstein VitAir, come la Klarstein VitAir Turbo, sono un po’ più costose. La differenza principale è il sistema di riscaldamento alogeno a infrarossi, ma c’è anche un design rivisto e un pannello di controllo semplificato. Potrebbe valerne la pena, ma per le caratteristiche essenziali i modelli nuovi sono identici a quello vecchio, oggetto di questa recensione. 

Prezzo 5/5

 Design 

Klarstein VitAir

(Image credit: Future)

Basta guardare la Klarstein VitAir per capire che non è la solita friggitrice, a partire dal design. Infatti ha un aspetto grossomodo sferico, rispetto all’approccio “a torre” della maggior parte degli altri modelli. La metà superiore della Klarstein VitAir si apre verso l’altro, come fosse un coperchio, e dà accesso al vano interiore. La maggior parte delle altre friggitrici, invece, ha un cassetto da estrarre nella parte inferiore.  

Già solo questa differenza consente di avere un volume interno molto generoso - ma bisogna ricordare sempre che una friggitrice ad aria non si può riempire troppo, altrimenti il cibo finisce per bloccare la circolazione dell’aria. 

Il corpo esterno è realizzato in plastica lucida, con una parte centrale trasparente. Grazie a una luce interna, sarà possibile vedere in diretta come sta andando la cottura, senza bisogno di aprire il coperchio; sarebbe una cosa del tutto normale con le friggitrici ad aria, ma a volte (soprattutto con i dolci lievitati) l’ultima cosa che vogliamo è abbassare la temperatura all’improvviso o far fuggire il vapore. 

Il pannello di controllo è inclinato di circa 30 gradi, così il display risulta facile da leggere. I pulsanti da usare non sono molti, ma ci sono la bellezza di 20 programmi preimpostati tra cui scegliere. Persino troppi, e potrebbero provocare un po’ di confusione. D’altra parte non ci sono molte friggitrici ad aria che sono anche una camera di lievitazione, o che offrono spazio sufficiente per cuocere una pizza (una piccola, ma pur sempre una pizza). Con un volume interno pari a 7,75 litri, in effetti, più che una friggitrice ad aria è quasi un forno; davvero enorme, e adeguata a preparare 6 porzioni di patatine alla volta. 

A proposito di spazio, la Klarstein VitAir è effettivamente un po’ ingombrante. Vi servirà uno spazio circolare da 36 cm di diametro, e uno sviluppo in altezza di circa 45 centimetri. Non è sicuramente un oggetto discreto, soprattutto se prendete la versione rossa. 

Per quanto sia sempre una cosa soggettiva, comunque, sarebbe difficile dire di questa Klarstein VitAir che ha un “bel” design. In effetti è bruttina, il che non è certo una bella notizia visto che è molto grande e sarà quindi difficile nasconderla alla vista. Probabilmente la versione grigia, quella che abbiamo provato, è la meno invitante: rossa o bianca è un po’ meno sgradevole, alla vista. 

Occupa molto spazio, ma la Klarstein VitAir offre anche una notevole varietà di accessori. C’è il piatto in metallo antiaderente, un tamburo in acciaio, uno spiedo per cuocere pollo e altro, una griglia rialzata, anch’essa in acciaio, e una pinza per estrarre il vassoio senza scottarsi. Oltre allo spiedo, anche il tamburo cilindrico sfrutta la rotazione interna; quindi non serve aprire la Klarstein VitAir a metà cottura per agitare il cibo; fa tutto lei. 

In sostanza, è la dotazione più completa e versatile che abbiamo mai visto per una friggitrice ad aria. Per chi vuole ancora di più, poi, Klarstein offre anche qualche accessorio extra, venduto separatamente, come la gabbia rotante per carne e pesce, o il supporto per gli spiedini. 

Gli accessori della Klarstein VitAir sono lavabili in lavastoviglie, a parte il vassoio interno (per via della copertura antiaderente). 

L’unico vero possibile problema è l’ingombro generoso, ma per chi non ha problemi di spazio la Klarstein VitAir è fantastica, dal punto di vista del design.

Design 4/5

 Funzioni e caratteristiche  

 

La Klarstein VitAir offre ben 20 programmi tra cui scegliere, e c’è davvero di tutto. Scongelamento, torte, crostate, pesce, carne, patatine… c’è da perdersi. Con tanta abbondanza da una parte, sorprende la scarsità di informazioni e spiegazioni: la casa produttrice forse avrebbe potuto fare qualche sforzo in più con il manuale di istruzioni, che è particolarmente scarno. 

L’abbondanza di programmi permette anche di introdurre cose “esotiche”, che normalmente non si vedono su una friggitrice ad aria: ed ecco che con la Klarstein VitAir potrete anche cuocere a vapore, oppure usarla come camera di lievitazione, controllando la temperatura (ma non l’umidità, che è altrettanto importante per una buona lievitazione).  Non manca la funzione per disidratare frutta e verdura, un modo davvero sano per conservarle. 

Inoltre la Klarstein VitAir è un elettrodomestico smart, quindi si può collegare a un’applicazione di controllo, tramite il Wi-Fi di casa. Tramite l’app si potrà selezionare il programma da usare, regolare tempo e temperatura, o consultare nuove ricette. Manca solo il supporto ai più diffusi assistenti vocali, quindi non potrete chiedere ad Alexa o a Google Assistant di avviare la cottura del pollo. Una carenza con cui si può convivere serenamente. 

Funzioni e caratteristiche 4/5

Esperienza d’uso 

Klarstein VitAir

(Image credit: Future)

Visto il prezzo economico, era lecito aspettarsi qualche problemino qui e là, ma non è stato così: la Klarstein VitAir funziona come ci si aspetterebbe, e produce cibi con la giusta cottura in ogni situazione. L’unica piccola critica che le possiamo muovere è che i programmi predefiniti non sono il massimo della precisione: usandola e facendo esperienza, ogni cuoco dovrà fare grandi e piccole modifiche, per ottenere il miglior risultato possibile  

La versatilità della Klarstein VitAir, inoltre, permette anche di realizzare piatti complessi senza diventarci matti. È un cosa che si può fare con tutte le friggitrici ad aria, ovviamente, ma in qualche modo la Klarstein VitAir riesce ad essere più stimolante da questo punto di vista - forse per via della finestra trasparente. 

Durante l’utilizzo è una friggitrice ad aria relativamente poco rumorosa, il che è un bene, ma la prima connessione alla rete Wi-Fi è stata un po’ troppo lenta e difficoltosa. 

A proposito di complessità, la Klarstein VitAir va usata con il tamburo e il piatto interno, che poi andranno lavati. La maggior parte delle altre friggitrici ad aria invece è più semplice da usare: si apre il cassetto, si mette il cibo e si avvia la cottura.  Sicuramente con la Klarstein VitAir c’è un livello di complessità aggiuntivo, che potrebbe non piacere a tutti. 

Esperienza d’uso 4,5/5

Klarstein VitAir , ne vale la pena? 

Klarstein VitAir

(Image credit: Future)

 La Klarstein VitAir è una friggitrice ad aria incredibilmente versatile, adatta a preparazioni di ogni tipo e capace di cucinare fino a 6 porzioni. E per di più è anche uno dei modelli più economici in circolazione. L’unico problema è che è un po’ ingombrante.  

 Compratela se … 

 

Volete il massimo della versatilità

Con temperature che vanno da 40 a 250 gradi, spiedo rotante e 20 programmi tra cui scegliere, compreso pane e lievitazione, la Klarstein VitAir serve a fare praticamente tutto. 

 

Preparate grandi quantità di cibo

La Klarstein VitAir è enorme, con un volume interno pari a 7,75 litri. Ci fate pollo e patatine per 6 persone, oppure potete farci cuocere le vostre lasagne, o riso bianco in abbondanza. 

 

Volete sostituire anche il forno

Tranne che per le pietanze più voluminose (tipo un pollo intero), la Klarstein VitAir può sostituire anche il forno. Avrete quindi un solo elettrodomestico per fare tutto, comodissimo 

 Non compratela se …     

 

Avete poco spazio in cucina

La Klarstein VitAir occupa davvero tanto spazio, e non è assolutamente adatta alle cucine più piccole o a quelle dove sono già presenti altri dispositivi. 

 

Volete un ricettario a tutti i costi

La Klarstein VitAir non ha un ricettario incluso nella confezione. Non è una cosa molto rilevante secondo noi, ma per qualcun altro potrebbe essere importante. 

 

Preferite un modello più semplice

Questa friggitrice si usa con gli accessori interni, almeno il tamburo rotante. Altre sono più semplici, e per qualcuno potrebbero essere preferibili anche se un po’ meno versatili come strumento di cucina. 

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.