Recensione Huawei Watch GT 3 Pro

I dispositivi premium indossabili di Huawei si avvicinano alla perfezione

Una foto di Huawei Watch GT 3 Pro
(Image: © Basil Kronfli / TechRadar)

Verdetto

Il GT 3 Pro è, essenzialmente, come un GT 3. Ciò che ne aumenta il prezzo sono il design e il miglioramento di alcune funzionalità per il fitness. Non possiamo criticare la qualità di Huawei Watch GT 3 Pro, sia essa in ceramica o in titanio, perché i prodotti hanno un’estetica eccellente. Anche l'autonomia è esemplare, così come le funzionalità di monitoraggio per il fitness e il benessere. Nonostante sia penalizzato dallo scarso supporto per app di terze parti, il GT 3 Pro è nondimeno uno smartwatch per Android e iOS resistente e dal look classico.

Pros

  • +

    Pregevole

  • +

    Interfaccia reattiva

  • +

    Supporto per iOs e Android

Cons

  • -

    L’app portafoglio sembra non funzionare

  • -

    App store scarno

  • -

    Supporto per app di terze parti limitato

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

In breve 

Dopo diverse generazioni di orologi Huawei che non supportavano i controlli per la musica su iOS e un’assistenza vocale non funzionante, le cose sembrano essersi sistemate con i recenti aggiornamenti. Con il miglioramento del software per orologi di Huawei, che storicamente è stato un punto debole del prodotto, il GT 3 Pro ha tutte le carte in regola per avvicinarsi ai migliori smartwatch.

Se non sapete cosa sia un Huawei Watch GT 3 Pro, sappiate che è uno smartwatch elegante, senza compromessi riguardo alle funzionalità. Specialmente se si considera la sua specificità per il fitness, il design premium e l’eccellente autonomia.

I meriti della batteria del Huawei Watch GT 3 Pro non dovrebbero stupire. La serie GT di Huawei è da sempre incentrata sulla maggiore resistenza rispetto alla competizione. Ma, di recente, i robusti smartwatch del brand hanno iniziato a mostrare i muscoli anche in materia di estetica e fitness.

Ultimo di una lunga serie di orologi GT, il GT 3 Pro è disponibile in due versioni: titanio e ceramica. La versione in titanio è composta da metallo sabbiato opaco mentre, la più piccola (e costosa) versione in ceramica, è bianco lucido. Ambedue comprendono diverse opzioni di scelta per il cinturino.

Non c’è bisogno di dirlo: il Huawei Watch GT 3 Pro non è economico, in tutti i sensi. È uno smartwatch dall’aspetto elegante e si rivolge principalmente ai fan degli orologi, piuttosto che agli utenti in cerca di qualcosa di poco costoso per il fitness.

Mentre lo utilizzavamo, abbiamo ricevuto diversi complimenti per il suo look non solo dagli appassionati di tecnologia. Pure un intenditore di orologi, guardando il GT 3 Pro, ci ha rivelato di essere contento della direzione che gli smartwatch premium stanno prendendo.

Sono molte le cose che apprezziamo del Huawei GT 3 Pro. Il software è compatibile sia con Android che iOS e, in quest’ultimo caso, la compatibilità è stata migliorata introducendo i controlli per la musica. Ormai l’esperienza con i due sistemi operativi è quasi paragonabile.

Sarebbe un errore aspettarsi le stesse funzionalità di un Apple Watch dai nuovi GT 3 Pro, allo stesso modo in cui sarebbe sbagliato aspettarsi un’autonomia di due settimane dall’orologio Apple. Via di mezzo tra prodotti come il Withings Scanwatch Horizon e gli smartwatch Apple o Samsung, la serie GT è un’opzione interessante per chiunque cerchi un orologio dal look classico, nonché uno dei migliori smartwatch del 2022.

Basta disattivare l’always-on display e si raggiungono le tanto decantate due settimane di autonomia con la versione in titanio mentre quella in ceramica raggiunge i 7 giorni.

Gli smartwatch Huawei si ricaricano via wireless con ogni caricabatteria Qi e non occorre acquistarne uno del brand se già si possiedono quelli per Samsung o Apple. Il che significa che si ricaricherà se posizionato su un MagSafe, altro fattore che lo rende ottimo da abbinare a iOS.

Nonostante il software non permetta ad alcune app di funzionare, come il wallet, il GT 3 Pro parte da delle buone basi e risplende dove altri falliscono. Ad esempio, l’autonomia, la responsività dell’interfaccia e il monitoraggio dell’attività fisica. Con l’aggiunta di un design classico e pregevole, il GT 3 Pro risulta essere il miglior smartwatch durevole che abbiamo mai provato.

Huawei Watch GT 3: Prezzo e disponibilità

  • Disponibile in titanio e ceramica 
  • Versione in titanio a partire da €369,90 
  • Versione in ceramica a partire da €499,90 

Ci sono due edizioni differenti del Huawei Watch GT 3 Pro, ambedue con diverse opzioni per il cinturino che ne determinano il prezzo.

La versione in titanio, con cinturino grigio in pelle o fluoroelastomero parte da €369,90 mentre, se si vuole aggiungere il cinturino in titanio, si sale a €499,90. 

Per quanto riguarda la versione in ceramica, essa è disponibile con cinturino bianco in pelle per €499,90. Il cinturino in ceramica porta invece il prezzo a €599,90.

Questa sembra essere, attualmente, la disponibilità sullo store italiano.

Una foto di Huawei Watch GT 3 Pro

(Image credit: Basil Kronfli)
  • Prezzo e disponibilità: 3.5 / 5 

Huawei Watch GT 3 Pro: Design

  • Due stili completamente diversi 
  • Ambedue con cinturino in pelle o a maglie 
  • Versioni premium del GT 3 

Huawei non esplicita se l’estetica degli orologi in titanio e ceramica sia maschile o femminile. L’edizione in titanio, più larga, ha un aspetto più mascolino: dal quadrante metallico smussato agli angoli, al colore opaco.

Il cinturino a maglie della versione che abbiamo testato si abbina perfettamente con il resto, mantenendo l’estetica angolare a ogni intersezione che viene interrotta solo da un elegante chiusura. Aggiungere e rimuovere le intersezioni non richiede strumenti aggiuntivi (anche se potrebbe richiedere le unghie) con un sistema di chiusure che aggancia o sgancia ogni pezzo al posto giusto.

Se avete visto il Huawei Watch GT 3, la versione in titanio del GT 3 Pro ha il display della stessa dimensione, un largo schermo AMOLED da 1,43’’. Esso è incorniciato da quadranti e il vetro si eleva dalla struttura monoscocca con sicurezza.

Abbiamo utilizzato il modello in titanio del GT 3 Pro con protezione IP68 all’acqua e alla polvere per più di un mese e, durante i test, l’abbiamo fatto urtare contro diverse superfici. In particolare, lo schermo di vetro e il corpo di metallo si sono scontrati con metallo, granito e cemento. La struttura ha ricevuto qualche ammaccatura che abbiamo lucidato, mentre lo schermo in vetro zaffiro è rimasto intatto. Impressionante. 

La resistenza è eccellente, ma il GT 3 Pro è anche elegante. I bordi del vetro zaffiro sono smussati, in modo che il dito esca più dolcemente mentre si scorre l’interfaccia. L’ampia corona girevole, posizionata in alto a destra, è un modo soddisfacente e naturale per interagire con il GT 3 Pro. Al di sotto un tasto che fornisce una scorciatoia per aprire un'app o accedere velocemente ad una funzionalità.

La versione in ceramica presenta invece un corpo bianco ornato d’oro. La disposizione dei tasti è uguale alla versione in titanio, ma lo schermo è di 1,32’’. Il prodotto sembra un po’ più massiccio, rimarcando la scelta di stile.

Le intersezioni del cinturino, nella versione in ceramica del Huawei Watch GT 3 Pro, sono bianche e si abbinano perfettamente allo stile della scocca. Allo stesso modo della versione più grande, sono facilmente intercambiabili. Sebbene non abbia amato lo stile a causa dei miei polsi irsuti, l’orologio bianco e oro si è guadagnato molte attenzioni durante i giorni in cui l’ho indossato, in particolare da donne interessate a provarlo.

Qualsiasi sia la versione scelta, il GT 3 Pro ha un aspetto raffinato. Indipendentemente dall’apprezzamento verso uno dei due stili, che dipende dal gusto personale, possiamo garantire che la qualità della struttura. Sia la versione in titanio che quella in ceramica sono confortevoli anche dopo un lungo utilizzo.

  • Design: 5 / 5 

Huawei Watch GT 3 Pro: Display

  • 1,43’’ per il display del GT 3 Pro in titanio  
  • 1,32’’ per il display del GT 3 Pro in ceramica 
  • Ambedue con risoluzione 466 x 466 

Con una risoluzione di 466 x 466, gli smartwatch GT 3 di Huawei offrono la massima nitidezza. Ambedue le versioni hanno un aspetto eccezionale, in particolare con i quadranti neri pre installati che si fondono alla ghiera, dando così l’illusione di un essere un unico pezzo in titanio.

Nonostante uno schermo di 1,32’’, più piccolo rispetto alla versione in titanio, l’edizione in ceramica mantiene la stessa risoluzione di 466 x 466. Ciò rende il suo display leggermente più nitido rispetto alla versione in titanio anche se, con quest’ultima, sarà più facile farlo scorrere mentre si è in movimento.

Tutti e due sono dotati di display AMOLED che dona un nero profondo e inchiostrato. I colori sono accesi e facili da vedere anche durante una giornata di sole. Sono dotati di luminosità automatica e si possono impostare con lo schermo always-on, in questo modo l’ora apparirà anche a device spento, avvicinando il GT 3 Pro ai prodotti più tradizionali.

Da uno schermo di uno smartwatch ci si aspetta nitidezza, luminosità, responsività e il GT 3 Pro ha tutto ciò di cui c’è bisogno.

  • Display: 5 / 5 

Huawei Watch GT3 Pro: Software

  • Sistema operativo Huawei Harmony 
  • Ottime funzionalità di base 
  • Supporto insufficiente per le app di terze parti 

Dotato del sistema operativo Harmony, il GT 3 Pro evolve l’interfaccia dell’originale GT rendendola minimale.

Tolto il supporto per le app di terze parti, insufficiente a nostro avviso, il GT 3 Pro funziona allo stesso modo con gli smartphone Android e iOS. Ciò lo rende una delle poche alternative premium a Apple Watch.

La connessione avviene abbinando l’app Huawei Health allo smartwatch e, tramite quest’ultima, è possibile scaricare diversi quadranti, aggiornare il software e avere una visione completa del proprio stato di salute.

A differenza del GT originale, l’interfaccia del GT 3 Pro è veramente responsiva e supporta alcune app di terze parti. L’app Gallery, lo store di Huawei, è accessibile solo se si connette lo smartwatch ad un dispositivo Android o HarmonyOS quindi non è disponibile il supporto per app esterne se si utilizza iOS. Invece che sentirsi perseguitati, gli utenti iOS dovrebbero ringraziare che venga risparmiata loro la navigazione attraverso una lista di app non curata e poco ispirata.

L’AppGallery di Huawei è accessibile attraverso l’app Huawei Health e non sembra dare suggerimenti localizzati. Tantomeno offre una funzione di ricerca o di suddivisione delle app in categorie. Si ha solo un elenco di 32 app in inglese, italiano e arabo.

Ancora più frustrante è il fatto che alcune app non funzionino. L’app MyTuner Radio, ad esempio, che dovrebbe supportare la riproduzione di podcast si installa sullo smartwatch, ma non sul telefono. Non sono stati fatti passi avanti da quando abbiamo recensito il GT 3 diversi mesi fa.

Abbiamo però trovato due app utili che abbiamo regolarmente utilizzato: Calculator e Focus To-Do (un timer a pomodoro). Le app dovrebbero aggiungere valore ma, quando si paga un prezzo alto per uno smartwatch premium che manca di cura e rifinitura, la sensazione di lusso svanisce presto.

Una foto di Huawei Watch GT 3 Pro

(Image credit: Basil Kronfli / TechRadar)

La navigazione dell’interfaccia è semplice e immediata. Il display è dove si trova il quadrante che può essere cambiato. Molti di essi sono preinstallati e, dall’app Health, se ne possono scaricare altri.

Sulla destra, possono essere aggiunti collegamenti rapidi per visualizzare diverse informazioni. Ad esempio qualità del sonno, livello di stress, battito cardiaco, musica, tempo atmosferico e molto altro. 

Lo schermo sulla sinistra fornisce informazioni circa il tempo atmosferico e permette di gestire la musica. Siamo contenti di vedere che Huawei ha rimosso l'assistente vocale, non funzionante se lo smartwatch veniva abbinato a un dispositivo di un’altra marca. Così, i punti morti sull’interfaccia vengono ridotti. Un recente aggiornamento ha anche introdotto i controlli per la musica su iOS: ora è possibile gestire app come Audible, Spotify e Tidal. 

Scorrendo verso il basso si accede alla selezione rapida mentre, verso l’alto, si possono visualizzare le notifiche. Agli SMS o ai messaggi WhatsApp si può rispondere direttamente con una frase preimpostata o con un emoji. Le opzioni di risposta non sono numerose come sugli smartwatch Apple o Samsung, ma rappresentano comunque un passo avanti rispetto alle versioni precedenti prive di interazione.

  • Software: 3 / 5 

Huawei Watch GT 3 Pro: Funzionalità per il fitness

Oltre allo stile e all’autonomia, le funzionalità dedicate all’esercizio fisico sono il pregio principale. Tuttavia, non sono così avanzate rispetto al più economico GT 3.

Quelle disponibili sono espressamente dedicate a chi corre e offrono la possibilità di costruire un programma di allenamento, esportare i percorsi e test VO2 Max. Detto questo, gli sport a cui il GT 3 dà supporto sono più di 100, golf incluso. La resistenza all’acqua fino a 5ATM permette l’immersione, rendendo questo smartwatch adatto non solo alla terraferma. Se non si ritengono interessanti le nuove funzionalità e non si vuole pagare un costo aggiuntivo per il design del GT 3 Pro, è meglio considerare un GT 3 o un GT 2.

Huawei Watch GT 3 Pro product photo

(Image credit: Basil Kronfli)

Per essere uno smartwatch, il monitoraggio del battito cardiaco è piuttosto preciso e i valori corrispondono meglio a quelli della fascia toracica rispetto ad un Samsung Galaxy Watch 4. Il GPS non ha avuto difficoltà a trovarci in campagna, ma ci ha messo un po’ di più in città. 

Anche gli altri sensori si sono rivelati affidabili. Abbiamo paragonato il monitoraggio del sonno del GT 3 Pro con quello del Withings Scanwatch Horizon e, mentre quest’ultimo restituiva un punteggio più alto, il GT 3 si è dimostrato più preciso. Ha identificato i periodi di sonno senza riposo e il tempo speso a letto con lo smartphone da svegli, lo Scanwatch invece non ci è riuscito.

Altre funzioni includono il monitoraggio giornaliero di SPO2, battito cardiaco, livelli di stress, temperatura e altro. Ciò che non misura è la composizione corporea, a differenza del Galaxy Watch 4 e Pro 4.

  • Funzionalità per il fitness: 4 / 5 

Huawei Watch GT 3 Pro: Autonomia e ricarica

  • Si ricarica con un caricatore wireless Qi 
  • La versione in titanio dura 14 giorni 
  • La versione in ceramica dura 7 giorni 

Sia lo smartwatch GT 3 che GT 3 Pro si ricaricano via wireless e, a differenza di Samsung e Apple, funzionano con ogni caricatore Qi. Quindi, se il pad di ricarica posseduto ricarica lo smartphone, probabilmente caricherà anche lo smartwatch Huawei. 

I pregi della batteria non finiscono qui. Il sistema operativo Huawei raccoglie i meriti di essere più leggero della competizione, e più duraturo. La versione in titanio ha un’autonomia di due settimane se usato come smartwatch mentre, come accessorio per l’allenamento, dura una settimana con uso quotidiano.

La versione in ceramica, invece, ha metà dell’autonomia di quella in titanio. Una singola ricarica garantisce una settimana di attività, che si riduce a quattro giorni se ci si allena per 40 minuti al giorno con monitoraggio completo attivo.

Huawei Watch GT 3 Pro: Tabella punteggi

Swipe to scroll horizontally
AttributesNotesRating
DesignPregevole e disponibile in diversi stili. Si paga per questo.5/5
DisplayLo schermo è luminoso, responsivo e nitido: esattamente ciò che si vuole da uno smartwatch.5/5
SoftwareIl software di Huawei è sempre un punto critico e il supporto scadente per app di terze parti è ciò che limita il GT 3 Pro.3.5/5
Funzionalità per il fitnessUn ottimo parco di funzionalità per il fitness fa risplendere il GT 3 Pro quando paragonato ad altri smartwatch, ma non sempre regge il confronto con dispositivi più specifici.4/5
Autonomia e ricaricaCon una durata maggiore rispetto alla competizione e una maggiore facilità di ricarica, il GT 3 Pro vince sul piano dell’autonomia.5/5
ConvenienzaDal punto di vista del software, il GT 3 Pro e il GT 3 sono virtualmente identici, minando così la convenienza del modello Pro. Tuttavia, lo stile più pregevole potrebbe invogliare a pagare di più per uno smartwatch in ceramica o titanio.3.5/5

Huawei Watch GT 3 Pro: Ne vale la pena?

Compratelo se… 

Cercate uno smartwatch dall’aspetto tradizionale
Il Huawei Watch GT 3 Pro ha l’aspetto di un orologio, e non di un Apple Watch. L’unione della modalità always-on per il display e l’autonomia lo rendono simile ad un orologio tradizionale che, appunto, non ha bisogno di essere ricaricato la notte.

Volete mantenere la semplicità
Se vuoi Spotify, Strava e altro ai polsi, questo non è lo smartwatch per te. Tuttavia, se cerchi qualcosa che sia già pronto all’utilizzo e funzioni bene, il GT 3 Pro potrebbe essere un’ottima scelta.

Cercate un’autonomia eccellente
Si avrà bisogno di ricaricare il GT 3 Pro meno di 50 volte in un anno, contro le 350 di Apple Watch se usato quotidianamente. I numeri parlano da sé.

Non compratelo se… 

Volete effettuare pagamenti
L’app wallet di Huawei non funzione e non c’è nemmeno un sistema di pagamento pensato per la serie GT 3 in generale. Per effettuare pagamenti con lo smartwatch è meglio scegliere un Apple Watch o un Galaxy Watch.

Necessitate della funzione elettrocardiogramma
L’ECG è supportato da Huawei, ma non è disponibile in tutte le regioni. Meglio controllare tramite l'assistenza di Huawei se la funzione è disponibile nel Paese di residenza.

Volete un supporto per le app completo
L’AppGallery, lo store di Huawei, è poco fornito rispetto a quello di Apple e Samsung. Se le app di default, disponibili all’acquisto, non vi soddisfano, non scegliete il GT 3 Pro sperando di compensare con quelle di terze parti.

Considerate anche

Image (Si apre in una nuova scheda)

Samsung Galaxy Watch 5 Pro

Lo smartwatch premium di Samsung più potente in circolazione. Non ha lo stile del GT 3 Pro, ma è uno dei migliori sistemi operativi indossabili.

Image (Si apre in una nuova scheda)

Withings ScanWatch Horizon

Uno smartwatch dedicato alla salute e dal look classico, l'ibrido di Withings fa un passo ulteriore nel mondo del benessere olistico piuttosto che del fitness.

Basil Kronfli is the Head of content at Make Honey and freelance technology journalist. He is an experienced writer and producer and is skilled in video production, and runs the technology YouTube channel Tech[edit].