Skip to main content

Recensione Huawei MateBook X Pro (2019)

Un modesto aggiornamento rispetto al precedente modello

Huawei MateBook X Pro
Questa versione di MateBook X Pro non è particolarmente raccomandabile.
Benchmarks

Ecco come si è comportato l'Huawei MateBook X Pro (2019) nella nostra suite di test benchmark:

3DMark Sky Diver: 8.975; Fire Strike: 2.709; Time Spy: 962
CPU Cinebench: 474 punti; Grafica: 85 fps
GeekBench 4: 5.240 (single-core); 17.152 (multi-core)
PCMark 8 (Home Test): 3.188 punti
PCMark 8 Durata della batteria: 3 ore e 57 minuti
Durata della batteria (test del film TechRadar): 10 ore e 8 minuti

Dai dati che abbiamo ricavato tramite benchmarks è chiaro che le prestazioni dei due notebook sono davvero molto simili, con guadagni assolutamente marginali nelle prestazioni. Addirittura MateBook X Pro nella versione 2019 offre un risultato inferiore del 5% in 3DMark Sky Diver rispetto al modello precedente. La grafica dedicata tramite chip Nvidia MX250 semplicemente non ha nelle prestazioni il suo punto di forza, nemmeno quando si tratta di battersi con il modello che va a sostituire. Il discorso non migliora molto neanche quando si passa alle attività di calcolo, poiché MateBook X Pro fornisce un punteggio PCMark 8 che è solo dell'8,95% migliore rispetto a prima.

Questi guadagni di prestazioni a una cifra non valgono decisamente il costo e si può decidere di acquistare il modello precedente per una cifra indubbiamente inferiore sicuramente a cuor leggero, tanto più se si pensa che la differenza di prestazioni è in pratica l’unica differenza tangibile tra questo modello e il precedente.

Huawei MateBook X Pro

Huawei MateBook X Pro utilizza lo stesso corpo unibody in alluminio del modello precedente.

Durata della batteria

Se andiamo a analizzare la longevità della batteria, abbiamo riscontrato che MateBook X Pro è abbastanza coerente con il modello precedente. Rispetto alla versione 2018, questa ha raggiunto un tempo di durata inferiore di 2 ore e 15 minuti nel test della batteria di PCMark 8, riuscendo però a ottenere un tempo migliore nel nostro test di riproduzione video.

La capacità della batteria è rimasta invariata dall’anno scorso, quindi addebitiamo alla grafica (leggermente) più potente di Nvidia che è un po’ più esigente di prima in PCMark 8, che richiede uno sforzo in ambito grafico piuttosto intenso. Al contrario, il processore Intel, di nuova generazione, sembra essere meno esigente rispetto al precedente, a giudicare dalle tempistiche di durata nella riproduzione video in locale, dove viene utilizzato in pratica solo il processore.

Huawei MateBook X Pro

Huawei MateBook X Pro supporta Thunderbolt 3 tramite una delle sue due porte USB-C.

Software e funzionalità

Una cosa che abbiamo amato dei portatili Huawei sin dall'inizio è la completa mancanza di software preinstallato da terze parti. Non troverete fastidiose prove gratuite per applicazioni antivirus o altro. Invece esiste offre solo una singola applicazione (non preinstallata) fornita su Windows 10: Huawei PC Manager.
Questa applicazione esegue la scansione dell'hardware del computer alla ricerca di eventuali problemi o possibili aggiornamenti del driver che Windows 10 non ha rilevato.
È perciò possibile installare gli aggiornamenti o risolvere i problemi, con la semplice pressione di un tasto.
Novità di quest'anno per l'applicazione PC Manager è la funzione "My Phone", o Huawei Share, che consente la connettività e la condivisione di file con alcuni smartphone Huawei e Honor (il marchio secondario di Huawei) che eseguono la versione 9.0 o 9.1 del sistema operativo EMUI. Troviamo interessante questa funzionalità software fornita da Huawei nell’ottica di sviluppo di un ecosistema e desidereremmo che l'azienda fornisca questa funzionalità verso tutti i telefoni Android.
L'unica vera caratteristica hardware di MateBook X Pro da menzionare è il lettore di impronte digitali integrato nel pulsante di accensione del portatile. Questo è un metodo estremamente veloce e pratico per accesso biometrico tramite Windows Hello. Proprio come accadeva con le precedenti implementazioni della tecnologia di Huawei, l'accesso a MateBook X Pro tramite impronta digitale è preciso e rapido.

Huawei MateBook X Pro

Huawei MateBook X Pro è disponibile negli stessi colori di prima, "Mystic Silver" e "Space Grey".

Verdetto finale

Tutto sommato, il nuovo Huawei MateBook X Pro è un ottimo portatile che riesce a superare le prestazioni del suo predecessore, ma non di troppo. Decisamente non vale l’aggiornamento da un modello all’altro e sconsigliamo anche l’acquisto a chi non ne possiede uno: è decisamente più conveniente acquistare il modello 2018, anche se nel tempo sparirà dai negozi e contemporaneamente il modello 2019 tenderà a essere via via più conveniente.

Il nuovo MateBook 13 offre in gran parte lo stesso livello di prestazioni per un costo inferiore, anche se è dotato di un display più piccolo. Questo è un vero peccato, soprattutto considerando che MateBook X Pro in versione 2018 era molto più conveniente nonostante l’hardware fosse in gran parte simile. 

In breve, se siete interessati a Huawei MateBook X Pro, uno dei nostri portatili “Migliore della categoria” nel 2018 e ora è uscito un nuovo modello, risparmiate senza pensieri e acquistate la versione precedente.