Skip to main content

Xiaomi vuole investire 7 miliardi di dollari entro il 2025 in 5G, IA e Internet of Things

(Image credit: Future)

Il produttore cinese di smartphone Xiaomi sta pianificando per i prossimi cinque anni un investimento di oltre 50 miliardi di yuan (7,18 miliardi di dollari) in Intelligenza Artificiale e nelle tecnologie internet di quinta generazione per rimanere competitivo in un settore fortemente in crescita.

L'annuncio è stato fatto tramite il canale social dell'azienda dall'amministratore delegato di Xiaomi, Lei Jun, che però non ha fornito dettagli specifici su come l'azienda investirà i fondi.

"Dobbiamo sfruttare il nostro vantaggio acquisito su AIoT (acronimo di AI “intelligenza artificiale ed IoT “internet of things”) e intelligent life - ha dichiarato il cofondatore Lei Jun - in una vittoria sull’intero mercato legato a queste tecnologie e affermare completamente la nostra supremazia nell'era intelligente".

All in AIoT

Il nuovo piano di Xiaomi di investire ulteriormente nell'AIoT fa eco all'impegno assunto dall'azienda l'anno scorso di investire 10 miliardi di yuan (1,43 miliardi di dollari) in cinque anni nell'ambito della sua strategia "All in AIoT".

Gli smartphone a prezzi contenuti hanno portato l’azienda al suo successo iniziale, ma la sua gamma si è ora ampliata per includere tutta una serie di prodotti con funzionalità internet attraverso il suo sottomarchio MIJIA, come le smart TV e persino i cuociriso.

Nel suo paese d'origine, la Cina, Xiaomi sta affrontando una crescente concorrenza da parte della sua rivale Huawei, che nel terzo trimestre è riuscita a conquistare il 42% del mercato degli smartphone del paese. Per contrastare questo fenomeno, Lei Jun aveva rivelato in ottobre che Xiaomi ha in programma di lanciare quest'anno più di 10 modelli di smartphone 5G.

Fonte: Reuters