Skip to main content

Xbox Project Scarlett, niente VR al lancio

Argos Black Friday Xbox One deals
(Image credit: Shutterstock)

Phil Spencer, vice presidente esecutivo della divisione gaming di Microsoft, ha recentemente sminuito l’importanza dell’implementazione della tecnologia VR sulle future generazioni di Xbox Project Scarlett.

In un’intervista rilasciata alla rivista Stevivor, Spencer ha dichiarato che la console non è stata concepita pensando a una predisposizione per i sistemi VR, aggiungendo che gli utenti Xbox non cercano questo tipo di esperienza dalla piattaforma di gioco Microsoft: “Stiamo rispondendo alle richieste dei nostri clienti...e nessuno ha chiesto la VR”.Spencer ha aggiunto: “La gran parte dei nostri clienti sa che ci sono altri modi per sfruttare i giochi VR” riferendosi ai PC fissi concepiti per supportare le funzioni offerte dalla realtà virtuale.

La realtà virtuale non ha ottenuto il successo da molti preannunciato a causa di vari aspetti tra cui il prezzo elevato dei dispositivi, i problemi di adattamento che hanno creato disturbi visivi agli utenti e le numerose limitazioni di una tecnologia che non viene ancora utilizzata su larga scala.  

Nonostante ciò il visore PSVR associato da Sony alla PS4 ha avuto un discreto successo e molto probabilmente anche la PS5 supporterà le funzioni VR.

Una questione di competizione 

La riluttanza degli sviluppatori Xbox a competere nel campo della realtà virtuale potrebbe essere collegata alle politiche Microsoft, più orientate allo sviluppo di sistemi AR/MR (Realtà Aumentata e Realtà Mista), come ad esempio il visore Hololens o il sistema Windows Mixed Reality, che consente ai PC Windows con hardware di fascia alta di utilizzare dispositivi ottici VR.

Se da un lato i giochi VR potrebbero avere senso all’interno piattaforma Xbox, dall’altro Microsoft, inserendo la VR su Project Scarlett, potrebbe allontanare i giocatori da altre piattaforme che le interessa coltivare.. Le probabilità di vedere un visore Xbox dedicato sulla falsa linea del PSVR di PlayStation sembrano minime, almeno per quanto riguarda il lancio della nuova console Microsoft. Non si può escludere che in futuro vengano implementate funzioni VR sulla piattaforma Scarlett, ma potrebbero volerci ancora un paio d’anni e un incremento generale del mercato VR prima che il team Xbox prenda in considerazione questa opzione. In caso Microsoft volesse muoversi in tale direzione, le funzioni VR potrebbero essere introdotte da un aggiornamento Firmware o con l’aggiornamento di una console esistente, come la Xbox One X.