Samsung Galaxy Book S vs Microsoft Surface Pro 6

Samsung Galaxy Book S vs Microsoft Surface Pro 6
(Image credit: Samsung/Microsoft)

Samsung ha sorpreso un po' tutti con la recente presentazione di Samsung Galaxy Book S, il suo ultimo notebook che si pone l'obiettivo di ridefinire le aspettative nei confronti di un laptop con Windows 10. Un affermazione senz'altro coraggiosa che non può che essere interpretata come un tentativo di sfidare apertamente prodotti come il Surface Pro 6

Surface Pro 6  è l'ultimo ibrido tablet/laptop sfornato da Microsoft ed è il prodotto perfetto per fare da vetrina al sistema operativo dell'azienda di Redmond, grazie a un design accattivante a cui si abbinano dei componenti davvero potenti, anche in considerazione delle dimensioni del prodotto. 

Si tratta proprio del tipo di dispositivo che Samsung Galaxy Book S ambisce ad essere e quindi abbiamo deciso di metterli a confronto per vedere quale dei due vince la sfida. Buona lettura! 

Samsung Galaxy Book S

Samsung Galaxy Book S è un prodotto costoso, ma lo è anche Surface Pro 6

(Image credit: Future)

Prezzo

Negli USA il prezzo di listino è di 999 dollari e non sappiamo ancora quali saranno i prezzi per l'Italia. Per farvi un'idea, comunque, considerate che la versione precedente di questo prodotto, in vendita esclusivamente sul sito di Samsung, ha un prezzo di 1200 euro. C'è da aspettarsi che il prezzo sarà almeno pari a questo, ma è probabile che sia superiore. 

Se teniamo per buone queste considerazioni, è evidente che questo prodotto si pone nella fascia alta del mercato, quindi anche le aspettative dei consumatori saranno elevate a livello di design e prestazioni. Questo significa che Samsung, per giustificare un prezzo del genere, dovrà sfornare un prodotto convincente. 

Passando al Surface Pro 6, al momento, il prezzo di listino per l'Italia è di 899 euro per la versione base, ma chiaramente il prezzo sale quando si scelgono configurazioni più prestanti. Da segnalare che sia la Surface Pen che la Type Cover sono vendute separatamente ad un prezzo rispettivamente di 114,99 e 129,99 euro. 

Samsung Galaxy Book S è un laptop più tradizionale, nel senso che la tastiera è inclusa, quindi non è necessario sborsare altri soldi per poter digitare comodamente. Non sappiamo se Samsung Galaxy Book S ha un pennino incluso, però.  

Surface Pro 6, come dicevamo, è disponibile in varie configurazioni con componenti più potenti, ma il prezzo cambia di conseguenza. Anche per Galaxy Book S ci aspettiamo che ci siano diverse configurazioni disponibili. 

Per cui, se si confronta il prezzo al lancio, i due dispositivi si pongono più o meno sullo stesso piano. Entrambi sono dispositivi di fascia alta, che vanno al di là delle possibilità di buona parte degli utenti magari, ma, sempre relativamente al prezzo, dobbiamo sottolineare un aspetto che ha caratterizzato il Surface Pro 6. Da quando è stato presentato lo scorso anno, infatti, il prezzo di questo prodotto è sceso notevolmente, soprattutto in occasione di eventi come il Black Friday e Amazon Prime Day, quindi probabilmente il prezzo del prodotto di Microsoft sarà un po' inferiore di quello del rivale Samsung. Ciò è dovuto anche al fatto che Samsung Galaxy Book S è più recente e questo significa anche che è difficile aspettarsi un taglio dei prezzi nel breve periodo.

The Surface Pro 6 è un ibrido potente considerate anche le dimensioni

The Surface Pro 6 è un ibrido potente considerate anche le dimensioni

(Image credit: Future)

Specifiche tecniche

Il Samsung Galaxy Book S è un prodotto particolare da questo punto di vista perché si tratta del primo portatile ad avere a bordo il Qualcomm Snapdragon 8cx, un processore octa core a  7nm e 64-bit (2.84 GHz e 1.8Ghz). Inizialmente, i processori Snapdragon di Qualcomm sono stati sviluppati per trovare posto in smartphone potenti, ma recentemente hanno fatto la loro comparsa anche nei portatili.  Questi SoC portano in dote alcuni degli aspetti migliori degli smartphone, come ad esempio tempi di avvio pressoché azzerati, maggiore autonomia e connessione costante alla rete dati.

Lo Snapdragon 8cx è il primo processore dellla serie ad essere stato progettato proprio per i computer portatili, il che vuol dire che le prestazioni dovrebbero essere assai superiori rispetto a quelle offerte dai precedenti processori Snapdragon (spesso oggetto di critiche quando abbiamo recensito i laptop con a bordo SoC Snapdragon). 

Qualcomm sostiene che lo Snapdragon 8cx fornisca un livello di prestazioni comparabile a quello di un Intel Core i5, un'affermazione senz'altro coraggiosa. Purtroppo non possiamo dirvi di più al momento, capiremo se questa affermazione risponde al vero quando proveremo di persona il prodotto. 

Galaxy Book S ha al suo interno 8 GB di RAM ed è possibile scegliere tra 256 o 512 GB di spazio di archiviazione (SSD). Troviamo anche uno slot per microSD per ampliare le capacità di archiviazione del dispositivo ed è anche possibile inserire una scheda SIM per essere sempre connessi alla rete 4G LTE.  

Passando al Surface Pro 6, i componenti di questo portatile sono più tradizionali e questo potrebbe decretare la vittoria del prodotto di Microsoft, sul piano delle prestazioni. La versione base del dispositivo può contare su un processore quad core Intel Core i5-8250U da 1.6GHz. Nel caso in cui quanto detto da Samsung e Qualcomm sulle prestazioni del processore Snapdragon 8cx dovesse rivelarsi corretto, il prodotto di Samsung si porrebbe sullo stesso livello di Surface Pro 6.

Sulla carta possiamo dire 8cx potrebbe fornire prestazioni superio, grazie al fatto che ha il doppio dei core della controparte Intel (otto anziché quattro) e, inoltre, la frequenza di funzionamento è superiore, però non è detto che poi, nei fatti, le cose stiano così. Ormai abbiamo provato diversi portatili con a bordo processori Intel Core i5 quindi ci sentiamo di dire che, secondo noi, Surface Pro 6 dovrebbe avere prestazioni migliori. Il Core i5 che troviamo su Surface Pro 6 ha una frequenza boost di 3,4 GHz e questo fornisce al Surface Pro 6 un bel vantaggio prestazionale, nel caso di compiti particolarmente impegnativi.  

Inoltre, il Surface Pro 6 può essere configurato con un Intel Core i7, un processore potente che amplia ancora di più il divario con il rivale Samsung.  

Surface Pro 6 ha 8 GB di RAM, che possono essere aumentati a 16 GB, e un SSD da 256 GB. Anche il prodotto di Microsoft è provvisto di lettore di scheda microSD.

Quindi, in sostanza, finché non proveremo personalmente Samsung Galaxy Book S, ci sentiamo di dire che sono prodotti che si possono porre sullo stesso piano, anche se Surface Pro 6 è un po' superiore, soprattutto se si sceglie la versione con Intel i7. 

Samsung Galaxy Book S

La connettività LTE integrata che troviamo su Galaxy Book S è un'ottima caratteristica. 

(Image credit: Future)

Un aspetto in cui Galaxy Book S supera Surface Pro 6 è la connettività LTE. Potersi connettere ad internet in un istante praticamente ovunque, senza doversi preoccupare di trovare una rete Wi-Fi, è davvero una novità interessante e fa sì che Galaxy Book S possa rimanere connesso anche quando non viene utilizzato. Questo si traduce nella possibilità di scaricare immediatamente email e messaggi in modo da poterli leggere subito non appena si apre il portatile. 

La connessione LTE non è soltanto più comoda, ma è anche più sicura perché non ci si affida a Wi-Fi pubbliche o hotspot per avere accesso a internet. 

Altri punti di forza che troviamo sulla piattaforma Snapdragon, come i tempi di avvio praticamente nulli, consentono a Galaxy Book S di essere un prodotto un po' più moderno rispetto a Surface Pro 6 che, a confronto, può risultare leggermente datato. 

Autonomia

Probabilmente, la maggiore differenza tra i due dispositivi è l'autonomia. Grazie allo Snapdragon 8cx, la batteria di Samsung Galaxy Book S è capace di durare fino a 23 ore con una singola carica. Sostanzialmente questo vuol dire poter usare il laptop per più giorni. Chiaramente, tutto dipende dal tipo di compiti che si svolgono con il portatile e non abbiamo avuto modo di verificare di persona quanto queste affermazioni sulla batteria siano rispondenti al vero, ma avendo usato altri portatili con a bordo modelli precedenti di processori Snapdragon siamo piuttosto sicuri del fatto che Galaxy Book S avrà questo livello di autonomia. 

Quanto al Surface Pro 6, nei nostri benchmark sull'autonomia il portatile Microsoft ha totalizzato otto ore e 45 minuti, un risultato accettabile, ma che sfigura di parecchio di fronte al Galaxy Book S. 

Il Surface Pro 6 è davvero sottile

Il Surface Pro 6 è davvero sottile

(Image credit: TechRadar)

Design

A differenza delle versioni precedenti di Galaxy Book che avevano un design simile a quello di Surface Pro, quindi un prodotto che era soprattutto un tablet, il Galaxy Book S adotta un design molto più vicino a quello di un laptop tradizionale, con una solida scocca in alluminio che copre il retro del display e la tastiera.

Il prodotto di Samsung è estremamente sottile e leggero, visto che pesa solo 0,96 Kg, tanto che si tiene facilmente con una mano. Parliamo di un portatile che ha dimensioni di soli 305,2 x 203,2 x 11,8 mm quando è chiuso, quindi è davvero sottile. 

Nonostante le dimensioni contenute, comunque, trovano posto due porte USB-C e un jack per le cuffie da 3,5 mm. 

Il display da 13,3 pollici offre una risoluzione di 1080p e un rapporto d'aspetto di 16:9. 

Per Surface Pro 6 Microsoft, invece, ha adottato la filosofia secondo cui "squadra che vince non si cambia" e pertanto le scelte di design ricalcano molto da vicino quanto visto nei Surface Pro precedenti. Si tratta di una scelta che ci trova d'accordo, visto che a livello di design e di estetica il Surface Pro è stato sempre apprezzato. 

Il Surface Pro 6 ha uno spessore di soli 8,5 mm e pesa soltanto 771 grammi, il che lo rende più leggero e più sottile della controparte coreana. Però, bisogna considerare che stiamo parlando del tablet senza la tastiera. Una volta che si considera anche la Type Cover Surface Pro 6 diventa più pesante e più spesso, ma rimane sempre un passo avanti al Galaxy Book S. 

A livello di porte, il Surface Pro 6 è però deludente. Infatti Microsoft non ha trovato spazio per una porta USB-C nemmeno questa volta. Il dispositivo è provvisto di una sola porta USB 3.0, ma troviamo anche una porta mini DisplayPort, per poter collegare uno schermo esterno. 

Samsung Galaxy Book S

Samsung Galaxy Book S vince il confronto a livello di porte

(Image credit: Future)

Il display del prodotto di Microsoft è leggermente più piccolo visto che è di 12,3 pollici, ma la risoluzione è superiore ovvero  2.736 x 1.824. Se a questo aggiungiamo un elevato livello di contrasto e il supporto al 100% a sRGB, otteniamo un display che ha un aspetto davvero vivo e convincente. Il rapporto d'aspetto è di 3:2 e ciò rende il tablet un po' più quadrato rispetto al Galaxy Book S. 

In conclusione, a livello di design, entrambi i prodotti hanno pregi e difetti. Il Surface Pro 6 è il dispositivo più portatile tra i due, ma delude per via dell'assortimento di porte non al passo coi tempi, mentre Galaxy Book S si caratterizza per delle scelte di design davvero di classe.  

Samsung Galaxy Book S vs Microsoft Surface Pro 6: quale comprare?

Quando si confrontano Samsung Galaxy Book S e Microsoft Surface Pro 6 emerge chiaramente che, sebbene entrambi i prodotti offrano design e caratteristiche di livello eccellente, si tratta di dispositivi rivolti a due categorie di utenti diverse, quindi capire quale dei due scegliere risulta tutto sommato semplice. 

Se cercate un laptop dal look veramente moderno, con un'autonomia strabiliante allora non c'è proprio storia, puntate senz'altro sul Galaxy Book S. Lo stesso vale se cercate un portatile che vi permetta di essere connessi ad internet quasi dovunque: il modulo LTE integrato che troviamo su Galaxy Book S rende la proposta di Samsung il prodotto da scegliere, visto che potrete dire addio al Wi-Fi. 

Però, se quello che volete è un prodotto leggero e potente al tempo stesso, allora il Surface Pro 6 fa al caso vostro. Infatti le specifiche tecniche sono davvero notevoli, soprattutto se si scelgono le configurazioni più potenti. 

Tra i due quest'ultimo è anche il dispositivo più facile da portare in giro, il che lo rende un prodotto indicato per gli studenti e per chiunque viaggi molto e ha bisogno di un computer da portare sempre con sé per lavorare. 

A livello di prezzo, entrambi i prodotti sono piuttosto costosi, ma il Surface Pro 6 è spesso in vendita ad un prezzo scontato quindi vi potrebbe capitare sottomano una vera e propria occasione. A conti fatti, insomma, il prezzo potrebbe essere la variabile decisiva.