I portatili Ryzen AI 300 di AMD sono in ritardo, ma non di molto

An AMD processor on a metal surface
(Immagine:: AMD)

AMD ha deciso di posticipare l'uscita dei suoi processori Ryzen AI 300 o, più precisamente, dei laptop alimentati da questi chip, che inizialmente si pensava dovessero arrivare entro il 15 luglio 2024.

Detto questo, oltre a sentire che il 15 luglio dovrebbe essere la data di lancio dei laptop Ryzen AI 300 (nome in codice Strix Point), i principali rivenditori avevano anche indicato questa data come quella di spedizione dei dispositivi (sulle pagine dei prodotti).

Tuttavia, le cose stanno cambiando e, come ha rilevato Wccftech, Best Buy ha modificato la data di uscita di alcuni laptop Asus con CPU Strix Point al 28 luglio.

Non molto tempo prima di tale rivelazione, un paio di noti leaker - tra cui Golden Pig Upgrade - avevano dichiarato che AMD aveva posticipato la data al 28 luglio, quindi sembra che si sia formato un consenso sull'arrivo dei portatili quindici giorni dopo.


Quando arrivano?

Per quanto ne sappiamo, la data di lancio prevista potrebbe essere sempre stata il 28 luglio, e la voce precedentemente circolata del 15 luglio potrebbe essere stata semplicemente sbagliata - o forse tratta da un vecchio programma di rilascio.

Ciò che è strano, tuttavia, è che il 28 luglio è una domenica, quindi è una scelta insolita per AMD come giorno di lancio: il lunedì avrebbe sicuramente avuto più senso. Pertanto, dovremmo sicuramente mantenere un certo scetticismo.

In definitiva, ciò significa che AMD si sta affrettando a lanciare i chip Ryzen AI 300 e Ryzen 9000 per desktop per rispettare la scadenza di luglio per il rilascio di entrambi, come annunciato al Computex, con il primo che arriverà il 28 luglio e il secondo il 31 luglio, ovvero proprio alla fine del mese (se le indiscrezioni sono corrette, ovviamente).

I processori Ryzen AI 300 (che abbandonano il supporto a Windows 10) sono dotati di una potente NPU per l'accelerazione dei carichi di lavoro AI (da qui il nuovo schema di denominazione) e l'arrivo di questi chip è importante per fornire un rivale al silicio Snapdragon X Elite che ha già debuttato. Quest'ultimo utilizza Windows on ARM, ovviamente, mentre le CPU mobili di AMD sono chip x86 tradizionali che girano su Windows 11 standard (il che significa che non ci si deve preoccupare della compatibilità con le app o dei sovraccarichi di prestazioni per l'emulazione, che sono presenti con i chip ARM come quelli di Qualcomm).

All'inizio di quest'anno, avevamo previsto che lo Snapdragon X avrebbe avuto un bel po' di tempo per conquistare quote di mercato prima dell'arrivo delle CPU Strix Point per competere con lui, ma non è così. La gamma mobile Lunar Lake di Intel, con una NPU altrettanto potente, è ancora lontana. Entro la fine dell'anno, prevediamo che alcuni di questi PC AI si posizioneranno ai primi posti nella nostra classifica dei migliori portatili.

Darren is a freelancer writing news and features for TechRadar (and occasionally T3) across a broad range of computing topics including CPUs, GPUs, various other hardware, VPNs, antivirus and more. He has written about tech for the best part of three decades, and writes books in his spare time (his debut novel - 'I Know What You Did Last Supper' - was published by Hachette UK in 2013).