Skip to main content

iPhone 14, si temono pesanti rincari su tutti i modelli

iPhone 14
(Image credit: Macrumours / Weibo)

Cosa succede? Uno dei fornitori Apple che lavora con TSMC ipotizza un netto aumento di prezzo per i prossimi iPhone.

Perché è importante? L'incremento del costo delle materie prime potrebbe pesare sui prezzi anche nel 2023

Mancano circa due mesi all'esordio della nuova gamma iPhone 14, che come di consueto dovrebbe avvenire nel mese di settembre. Ci sono già parecchie indiscrezioni riguardo i nuovi smartphone di casa Apple e, man mano che ci avviciniamo alla data di lancio, stanno emergendo altri dettagli, alcuni dei quali piuttosto preoccupanti. 

Nello specifico, un recente report ipotizza un "drastico" aumento di prezzo che riguarderebbe tutti i modelli della gamma iPhone 14.

(Image credit: Wang Gang/China News Service via Getty Images)

Stando a quanto riportato da Bloomberg (opens in new tab), uno dei fornitori di TSMC che lavora con Apple afferma che potrebbe esserci un notevole aumento di prezzo relativo ai prossimi iPhone. La fonte sostiene che il rincaro sia dovuto al forte aumento del costo delle materie prime, che potrebbe influire pesantemente sul prezzo finale degli smartphone di Cupertino. 

L'avvertimento arriva dal fornitore giapponese Showa Denko K.K, azienda specializzata nella produzione di agenti chimici che ha evidenziato come l'industria dei semiconduttori sia alle prese con una serie di sfide economiche importanti.

Stando al report, nel solo 2022 ci sono stati almeno una dozzina di aumenti relativi ai prezzi delle materie prime. Questi sarebbero legati principalmente all'impatto del coronavirus sulla catena di approvvigionamento dei produttori di smartphone. Come se non bastasse, l'invasione russa in Ucraina e la caduta dello yen hanno avuto un impatto enorme sulla produzione.

In un'intervista rilasciata di recente da Hideki Somemiya, direttore finanziario di Showa Denko K.K, si parla di una crisi che potrebbe protrarsi anche nel 2023. Stando alle parole di Somemiya, l'azienda "è stata costretta ad aumentare drasticamente i costi che trasferisce ai clienti" e ora chiede "il doppio dell'importo" stimato in precedenza. 

Resta da capire se e come l'aumento dei costi delle materie prime si ripercuoterà sui prezzi complessivi della prossima generazione di iPhone.

Marco Silvestri
Marco Silvestri