Skip to main content

iPhone 11 potrebbe ripristinare il Touch ID con un gran colpo di scena

Image credit: TechRadar

L'ultima serie di iPhone Apple (iPhone XS, iPhone XS Max e iPhone XR) impiega la tecnologia Face ID per lo sblocco, al contrario di altri smartphone moderni che impiegano il lettore di impronte digitali. Comunque, può essere che anche iPhone 11 impiegherà la tecnologia Touch ID, con l'aggiunta di un bel colpo di scena.

A giudicare dal nuovo brevetto trovato da Patently Apple, l'azienda sta lavorando su un nuovo tipo di lettore di impronte digitali integrato nello schermo per i suoi dispositivi, che permetterà di appoggiare il dito in qualunque punto sullo schermo per sbloccare il telefono, a differenza di altri telefoni che per essere sbloccati necessitano che il dito venga appoggiato su un punto preciso.

La tecnologia Touch ID dovrebbe funzionare codificando gli impulsi acustici, così che le vibrazioni che arrivano dal retro del dispositivo possano riconoscere la vostra impronta digitale da qualunque punto dello schermo.

Questo significa che, al posto di dover appoggiare il dito su un punto specifico dello schermo (come succede per la maggior parte dei telefoni con sensore di impronte digitali integrato nello schermo), potete appoggiarlo dove volete, sia nella parte alta dello schermo che sui lati, e le vibrazioni riconosceranno in qualunque caso che state cercando di sbloccare il vostro telefono. 

Se Apple impiegasse davvero questo sistema, potrebbe davvero accelerare il processo per accedere al vostro smartphone e renderlo molto più naturale.

Curiosamente, a giudicare dal brevetto il sistema potrebbe funzionare anche a contatto con il vostro orecchio, ma questa idea di Ear ID per il momento non ci convince.  È  possibile che questa tecnologia possa essere incorporata in qualche sistema che sblocca lo smartphone mentre state facendo una telefonata, ma per il momento non crediamo che sia una funzione particolarmente utile.

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office

Image credit: Apple / US Patent and Trademark Office

Di solito quando vediamo un brevetto per funzioni così valide lo prendiamo con le pinze, perchè una bozza approssimativa prova solo che l'azienda sta considerando l'idea ma non che effettivamente la metterà in atto.

Abbiamo anche sentito che Apple  starebbe considerando un sistema che scansiona le vene del viso per sbloccare il telefono, quindi questo nuovo Touch ID potrebbe solo essere un'altra delle tante idee prese in considerazione da Apple.

Comunque, nonostante il brevetto di Apple sia stato reso pubblico il 30 aprile 2019, era già stato registrato alla fine del 2016, quindi non è così improbabile che potremo vedere questa funzione su iPhone 11.

Ci aspettiamo l'uscita di iPhone 11 per la fine del 2019 all'evento annuale di Apple di presentazione degli iPhone, però stiamo già assistendo a un flusso costante di fughe di notizie, voci di corridoio e brevetti, quindi rimanete all'erta e controllate su TechRadar tutte le ultime notizie sul nuovo iPhone.

Via Forbes