Skip to main content

Honda, la nuova auto elettrica innovativa offre tecnologie all'avanguardia

Honda e
(Image credit: Honda)

I modelli più familiari di Honda forse non sono proprio esaltanti, per via del loro design antiquato, tuttavia la tanto attesa Battery Electric Vehicle (BEV) di Honda è tutt'altro che noiosa. Meglio ancora, Honda ha praticamente mantenuto la sua promessa di non cambiare molto rispetto al  design del prototipo.

In molti hanno discusso meriti e difetti del suo stravagante cruscotto digitale, ma non molte persone per ora hanno guidato la Honda. TechRadar però ha potuto testare l'auto.

Prime impressioni

Guidare l'auto sulla scia della feroce tempesta spagnola, Gloria, si è rivelato ideale per sperimentare le diverse sfaccettature della Honda. Eravamo preoccupati che le telecamere digitali montate al posto degli specchietti potessero danneggiarsi, ma non è accaduto. 

Honda ha progettato un alloggiamento sicuro per i sensori, che ha impedito anche la formazione di goccioline d'acqua sopra l'obiettivo.

Honda e

(Image credit: Honda)

Honda ci ha invitati a guardare un video sullo schermo del cruscotto, al fine di familiarizzare con quello che poteva essere percepito come un insieme confuso di schermi.

In realtà non c'è molto da studiare. Piede sul freno, pulsante Start, selezionate la modalità guida e via. La Honda e si allontana silenziosamente dal parcheggio. Una volta che vi sarete abituati, l'auto permette di modificare il sistema di ricarica, ma si può anche ignorare questo dettaglio e godersi il viaggio. 

Finiture esterne

Rispetto al prototipo, la Honda ha l'aspetto di una pratica city car. Ha quattro porte e un bagagliaio da soli 171 litri, ma si può  aumentare il volume piegando i sedili posteriori. Le linee morbide dominano l'aspetto generale, che è completato dagli specchietti retrovisori con videocamere digitali e dalle maniglie delle porte a filo.

Per rispettare la normativa, rispetto al prototipo sono state eliminate alcune interessanti caratteristiche, ma in sostanza il design non è cambiato molto. Honda offre anche una gamma di bei colori per dare un tocco in più alla propria vettura. 

Platinum White Metallic (bianco) mette in mostra i dettagli scuri e le rifiniture della vettura, ma anche le tonalità più scure sono molto belle. C'è anche un Charge Yellow (giallo) se questo è il vostro genere, ma il nostro preferito è Crystal Blue Metallic (blu).

Interni high-tech

È forse l'interno, o più specificamente il cruscotto, che ha attirato maggiormente la nostra attenzione. I numerosi monitor, che compongono il cruscotto digitale, sono certamente affascinanti ma, allo stesso tempo, non necessariamente utili. 

Durante la guida nessun conducente avrà il tempo di osservarli, per lo meno non fino a quando il pilota automatico non prenderà piede. In altre parole, forse Honda da questo punto di vista ha anticipato troppo i tempi.

Honda e

(Image credit: Rob Clymo)

Durante la sosta o la fermata, però, Honda e si trasforma in un vero e proprio centro di intrattenimento, che include non solo le porte USB anteriori e posteriori, ma anche una porta HDMI, l’alimentazione da 12V e una presa di rete da 230 V (1500 W max). Ciò significa che potreste giocare con la vostra Playstation o Xbox e, attivando l'hotspot Wi-Fi presente nel modello Advance, potrete anche giocare online.

Gli interni sono gradevoli alla vista: del finto legno riveste il cruscotto, mentre il resto è costruito in plastica opaca.

Il nostro modello aveva le cinture di sicurezza marroni; una scelta che a molti potrebbe non piacere ma che noi abbiamo apprezzato. Ancora più importante, dà alla Honda e un'identità cui spesso altre auto rinunciano, in un mare di banale plastica nera. Ancora una volta, non è noiosa, questo è certo.

Caratteristiche e prezzo

I prezzi, come per qualsiasi modello innovativo, sono salati. La cifra iniziale parte da 35.500 euro, come annunciato al salone di Francoforte (via alVolante). Due sono i modelli disponibili: Basic e Advance, e noi vi consigliamo quest'ultimo.

Entrambi i modelli sono dotati di videocamere al posto degli specchietti retrovisori, guida assistita Sensing Honda, videocamera posteriore, sedili anteriori riscaldati, tetto panoramico in vetro e controllo della velocità adattivo.

Honda e

(Image credit: Honda)

Il modello Advance aggiunge un sistema video anche per lo specchietto centrale, volante riscaldato, parcheggio automatico, sistema audio migliore e controllo degli punti ciechi, nonché parabrezza anteriore riscaldato.

C'è anche l'opzione per i cerchi in lega da 17 pollici, rispetto all’offerta standard da 16 pollici, sebbene ciò riduca l'autonomia della vettura da 220 Km a 205. Inoltre, Honda sta rendendo disponibili i suoi caricabatterie domestici di nuova generazione per questo pacchetto.

Un cruscotto insolito 

Il cruscotto è diviso in 3 segmenti, i due laterali sono destinati alle videocamere, mentre quello centrale consente di gestire le tipiche funzioni di bordo. Sulla carta sembra un po' caotico, ma funziona. Ovviamente offre anche funzioni di intrattenimento, musica, video, ecc.

Honda e

(Image credit: Rob Clymo)

Honda ha anche il suo Assistente personale, che può essere usato tramite cruscotto. Finora abbiamo sempre e solo chiesto informazioni sul tempo, ma pare che utilizzerà la potenza dell'IA per dare alla vostra esperienza di guida quotidiana un tocco personale.

Nel frattempo, l'app Honda+, una volta completati i test finali, consentirà di fare qualsiasi cosa, dall'apertura e chiusura dell'auto in remoto fino a tenere d'occhio la ricarica.

Esperienza di guida

La Honda è a trazione posteriore e quindi, poiché priva degli alberi di trasmissione anteriori, ha un raggio di sterzata di soli 4,3 metri, tra i migliori in assoluto Non è un'auto “da gara”, vista la velocità massima di 90 Km/h, ma è sufficiente per spostarsi in città. 

Come tutte le elettriche la coppia massima è disponibile immediatamente, quindi potrete accelerare rapidamente, e non avrete problemi nell’affrontare rotonde e incroci. La guida in autostrada risente della velocità limitata, ma non è questo lo scopo per cui questa vettura è stata progettata. 

Honda e

(Image credit: Honda)

Honda ha fatto un ottimo lavoro per distribuire il peso, 50:50 tra anteriore e posteriore del veicolo, per cui guidare in tratti ricchi di curve potrebbe rivelarsi molto piacevole, per gli amanti della guida.

L'auto è silenziosa, comoda e pratica. Ci sono persino utili divisori tra i sedili, e un piccolo portabicchieri estraibile nella parte anteriore, così discreto che potreste non notarlo se non lo cercate. 

Una volta arrivati a destinazione, verrete aiutati dal sistema di parcheggio Pro Pilot. Parcheggiare con Honda è un gioco da ragazzi, dovrete solo premere un pulsante sul cruscotto. La vettura troverà posti liberi nelle vicinanze, per poi parcheggiarsi da sola, in modo molto accurato a giudicare da quello che abbiamo visto. Una volta che è comodamente all'interno delle linee dello spazio prescelto, sentirete anche un piccolo campanello, davvero soddisfacente.

Conclusioni 

La Honda e offre tutto ciò che ci aspettavamo e molto altro. Ha un un design unico e interni che la distinguono da pressoché tutte le vetture in commercio. Il baule è molto piccolo, ma se non altro si guida bene. La ricarica raggiunge l'80% in circa 30 minuti utilizzando un caricabatterie rapido CCS2 DC e mostra la percentuale di ricarica sul display durante il processo.

L'autonomia di 220 Km della batteria agli ioni di litio da 35,5 kWh è adeguata allo scopo di questa vettura, cioè spostarsi in città. Di sicuro, solleva molte domande per il suo stile eccentrico. Del resto, quando qualcosa fa pensare è sempre una buona cosa, no?