Game of Thrones Bloodmoon: data di uscita, novità, cast e indiscrezioni sul prequel

Game of Thrones Bloodmoon
(Image credit: HBO)

Game of Thrones Bloodmoon potrebbe riempire il vuoto nel cuore di milioni di fan, che a maggio sono rimasti orfani di una tra le migliori serie mai viste in televisione. Forse però l'inverno tornerà presto, infatti è stato annunciato un prequel di Game of Thrones che andrà in onda nel 2020, con un cast e una trama tutti nuovi.

Ambientato circa 5000 anni prima le vicende di GoT, la nuova serie si svolgerà durante l'Età degli Eroi, il periodo in cui si sono formate le casate più potenti e in cui gli Estranei hanno invaso Westeros per la prima volta.

Con il titolo provvisorio di Bloodmoon, questo prequel di Game of Thrones è una collaborazione tra George R. R. Martin e la sceneggiatrice Jane Goldman.

Al momento il prequel è stato confermato solo per un episodio pilota, quindi non sappiamo ancora se ci sarà una serie completa. Questo è quello che sappiamo sul prequel di Game of Thrones finora:

Dritti al punto

  • Di cosa si tratta? Un prequel di Game of Thrones, ambientato 5000 anni prima degli eventi di GoT
  • Come si chiamerà? Ancora non si sa, il titolo provvisorio è Bloodmoon
  • Quando uscirà? L'uscita è prevista per il 2020

Secondo HBO, la nuova serie ''racconterà della decadenza del mondo dall'Età dorata degli Eroi fino alla sua ora più buia''.

La sintesi continua: ''Dai terrificanti segreti della storia di Westeros fino alla vera origine degli Estranei, dai misteri di Essos fino alla leggenda degli Stark. Solo una cosa è sicura: niente è come ce lo immaginiamo.''

game of thrones

Il creatore di Game of Thrones, George R. R. Martin alla Premiere dell'ottava stagione a New York

(Image credit: Jeff Kravitz / FilmMagic for HBO)

Quando e da dove potrò guardare Bloodmoon?

Al momento non c'è una data di uscita precisa, ma l'episodio pilota arriverà nel 2020.

In Italia, Game of Thrones era disponibile per la visione su Sky e NowTV, e ci aspettiamo che anche il prequel arrivi per queste piattaforme.

Chi sta lavorando su Bloodmoon?

I creatori della nuova serie sono George R. R. Martin e la sceneggiatrice inglese Jane Goldman, che in passato ha lavorato a Kick-Ass, Kingsman: The Secret Service e Stardust.

Secondo HBO, ''entrambi sono i produttori esecutivi, insieme a SJ Clarkson (conosciuto per The Defenders, Jessica Jones, Succession e il prossimo episodio di Stark Trek), che dirigerà anche l'episodio pilota; James Farrell, Jim Danger Gray, Vince Geradis, Daniel Zelman e il cosceneggiatore Chris Symes''.

game of thrones

Naomi Watts al The Late Show con Stephen Colbert a giugno 2019

(Image credit: CBS Photo Archive / Scott Kowalchyk)

E per quanto riguarda il cast di Bloodmoon?

Ne sappiamo ancora poco sui membri del cast del prequel di Game of Thrones, per il momento abbiamo solo la certezza che l'attrice candidata all'Oscar Naomi Watts interpreterà uno dei ruoli principali nei panni di una ''carismatica persona mondana che nasconde un segreto oscuro''.

Secondo HBO, a lei si uniranno Miranda Richardson (che ha interpretato Rita Skeeter nei film di Harry Potter), Marquis Rodriguez (Manifest), John Simm (Strangers), Richard McCabe (Electric Dreams), John Heffernan (Dracula) e Dixie Egerickx (Summerland).

Altri membri del cast confermati includono Josh Whitehouse (Poldark), Naomi Ackie (Lady Macbeth), Denise Gough (Monday), Jamie Campbell Bower (Sweeney Todd: Il Diabolico Barbiere di Fleet Street, Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald), Sheila Atim (Harlots), Ivanno Jeremiah (Humans), Georgie Henley (Le Cronache di Narnia), Alex Sharp (How to Talk to Girls at Parties) and Toby Regbo (The Last Kingdom, Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald).

game of thrones

George R. R. Martin ha confermato che i Metalupi appariranno nel prequel di GoT.

(Image credit: HBO)

Bloodmoon: tutto quello che sappiamo finora

Possiamo cercare di racimolare qualche dettaglio sul prequel di Game of Thrones dalla sinossi rilasciata da HBO. Nonostante non ci sia una data precisa, e nemmeno la garanzia che l'episodio pilot porti a una serie completa, HBO e George R. R. Martin ci hanno già anticipato qualcosa: 

Westeros è un posto molto diverso

Durante un'intervista per Entertainment Weekly, George R. R. Martin ha confermato che in Bloodmoon Westeros sarà un luogo molto diverso da quello che conosciamo e amiamo. 

Secondo Martin, ''Westeros è un posto molto diverso. Non c'è Approdo del Re, non c'è nessun Trono. Non ci sono i Targaryen, e Valyria ha solo iniziato a emergere con i suoi draghi e l'impero che è stato costruito in seguito. Si tratta di un mondo antico, completamente diverso, e noi speriamo che questo sia parte del divertimento di questa serie.''

Recentemente Martin ha rivelato che Westeros sarà suddiviso in ''circa 100 regni'', molti di più rispetto a quelli a cui siamo abituati con i Sette Regni.

Non affrettatevi di vedere Jon Snow

Ambientato migliaia di anni prima delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, non ci aspettiamo di vedere molti (se non tutti) i personaggi della serie principale. Se state sperando di rivedere alcuni dei vostri personaggi preferiti come Tyrion Lannister, Jon Snow e Ned Stark, rimarrete molto delusi.

Questo però non significa che non vedremo nessuno dei vecchi personaggi.

L'inverno sta arrivando

Sappiamo che Bloodmoon sarà ambientata durante l'Età degli Eroi, un'epoca durata 4000 anni nella storia di Westeros, che è stata canonizzata attraverso miti e canzoni negli anni a venire.

Non sappiamo ancora esattamente quando di preciso la serie è ambientata, ma sappiamo di alcuni eventi storici chiave che sono successi in questo lasso di tempo.

Il più famoso di questi è la Lunga Notte, in cui gli Estranei guidati dal Re della Notte hanno cercato di ''porre fine a ogni forma di vita nel mondo, portando un inverno perpetuo'', secondo Fandom

Naturalmente il Re della Notte appare molto spesso nelle ultime stagioni di Gamhe of Thrones. Potrebbe essere che vedremo la storia completa delle origini degli Estranei?

Stark, Metalupi e mammooth… ma niente draghi

Solo perché mancavano 5000 anni alla nascita di Ned Stark, questo non significa che non vedremo nessuno Stark. Durante un'intervista con Entertainment Weekly, Martin ha confermato che ''sicuramente gli Stark ci saranno'', essendo discendenti diretti dei Primi Uomini.

Vedremo anche un ritorno dei tanto amati Metalupi, insieme a un nuovo tipo di creature: i mammooth.

I fan sfegatati dei draghi rimarranno delusi, infatti si dice che in questo prequel non compariranno mai.