Atlas Robot, guardarlo mentre lavora è incredibile (ma anche inquietante)

Boston Dynamics Atlas Robot
(Immagine:: Boston Dynamics)

Un robot che fa parkour ormai non fa più notizia. Me che ne dite di un robot che trova, recupera e consegna una borsa degli attrezzi a un lavoratore umano?

Questa settimana, Boston Dynamics ha pubblicato il suo ultimo video dimostrativo di Atlas Robot, ma questo è diverso. Nei video precedenti abbiamo visto il robot umanoide bipede camminare, correre, ballare, salire le scale e fare parkour. Lo abbiamo anche visto eseguire balli sincronizzati con un cane robot (Spot), ma non abbiamo mai visto nulla di simile.

Nello scenario, che vede protagonista il primo essere umano insieme all'umanoide di Boston Dynamics, un operaio edile sta costruendo un'impalcatura, ma si accorge di aver dimenticato gli attrezzi. Entra in scena Atlas. Il robot, ormai familiare, è stato dotato di pinze. Nel video, sembra cercare un percorso per raggiungere l'operaio, che comprende la ricerca di un'asse di legno e la creazione di un ponte tra le scale e l'impalcatura.

Atlas individua quindi la borsa degli attrezzi, la prende, sale le scale, attraversa l'asse e, quando si trova a un livello inferiore alla piattaforma di lavoro, la lancia con abilità verso l'operaio.

Naturalmente, Atlas non può scendere come un normale essere umano e, dopo aver spinto un'enorme cassa di legno fuori dalla piattaforma, vi salta sopra e poi salta giù dalla cassa e atterra a terra. Sembrava quasi di vedere un videogioco!

Nel complesso, il video è abbastanza divertente da guardare, a meno che non siate un operaio edile preoccupato per il proprio lavoro.

Per i tecnologi, la routine è un'impresa di ingegneria e programmazione. In un video successivo (Si apre in una nuova scheda), gli ingegneri di Boston Dynamics hanno spiegato come hanno programmato il software che governa Atlas al fine di utilizzare le due telecamere (una per le immagini a colori e una per la localizzazione in profondità) per identificare e trovare gli oggetti. C'è anche una nuova programmazione per garantire che quando Atlas solleva, lancia e sposta gli oggetti sia in grado di capire le forze degli oggetti sul suo corpo e non cada quando solleva qualcosa di pesante.

In altre parole, Atlas deve usare il proprio "corpo" proprio come fanno gli esseri umani quando sollevano e trasportano pacchi.

"Una delle cose più difficili nell'afferrare gli oggetti e spostarli con il robot è che si crea una serie completamente nuova di sfide per decidere dove si trova l'oggetto da manipolare e la modalità di movimento", ha spiegato un ingegnere di Boston Dynamics nel video.

Per quanto le mosse di Atlas siano impressionanti, la programmazione viene effettuata prima in una simulazione per capire come ognuno dei passi necessari possa funzionare sul robot in condizioni reali. Atlas non sa fare nulla in modo "nativo" o spontaneo. La simulazione può funzionare, ma Boston Dynamics deve costantemente riprogrammare e riconfigurare il robot per provare a eseguire i vari movimenti. Il salto mortale finale con rotazione (o "sick trick", come viene definito nel video) è qualcosa che Atlas non era in grado di fare fino a un anno fa.

Viene da chiedersi cosa saprà di fare Atlas entro un anno. Il progetto prevede che un robot di questo tipo finisca nel settore manifatturiero o edile, ma pensiamo che potrebbe rivelarsi molto utile anche in casa. Anche se, c'è da dirlo, pensare a un possibile uso ostile ci ha fatti rabbrividire...

Marco Doria
Senior editor

Senior Editor and Professional Translator. Boardgaming enthusiast, Tech-lover.

Con il supporto di