Skip to main content

Aprire e chiudere il vostro portatile potrebbe far crashare Windows

(Image credit: Shutterstock / rvlsoft)

Microsoft ha identificato un nuovo problema che causa l'arresto anomalo di Gestore finestre desktop (DWM) quando un utente apre e chiude ripetutamente il coperchio del proprio PC portatile. 

Secondo quanto riferito, il problema colpisce i notebook che eseguono qualsiasi versione di Windows 10 e abbiano lo schermo, esterno o integrato, configurato nella risoluzione 4K. Secondo quanto riportato dal supporto Microsoft, l'arresto anomalo del DWM è causato da un bug nel componente Gestione memoria video di Microsoft DirectX e non correlato a problemi hardware.

L’arresto anomalo di Windows 10

Introdotto per la prima volta con Windows Vista, il Gestore finestre desktop determina come una specifica applicazione è in grado di visualizzare i pixel sullo schermo.

"Quando Apri caselle combinate con effetto scorrimento è abilitato nel menù Opzioni Proprietà del sistema/Avanzate/Prestazioni/, le singole finestre non vengono più prodotte direttamente sullo schermo o sul dispositivo di visualizzazione principale, come nelle versioni precedenti di Windows", spiega la documentazione sul sito Web Microsoft.

"Il loro disegno viene reindirizzato su superfici extra schermo nella memoria video, che vengono quindi renderizzate in un'immagine sul desktop e presentate sul display."

In poche parole, la funzione di Windows è responsabile dell'abilitazione degli effetti visivi legati alle attività del desktop e del supporto della visualizzazione ad alta risoluzione, incluso il 4K. Secondo i membri di vari forum online, gli arresti anomali del DWM possono avere una serie di effetti diversi, che vanno da problemi minori fino al blocco del sistema operativo.

In determinati casi le icone del desktop sono state riorganizzate e ridimensionate, mentre in altri non era più possibile attivare i temi Windows Aero (che supportano il cambio della finestra in 3D, le anteprime della barra delle applicazioni e le trasparenze). Nei casi peggiori si è arrivati a visualizzare una semplice schermata nera, risolvibile solamente con un riavvio del sistema. Come dimostrano due particolari scenari elaborati da Microsoft, il problema si presenta solo se vengono soddisfatti diversi criteri specifici.

Scenario 1:

  • Si collega un monitor a un computer portatile che esegue Windows 10 tramite HDMI
  • Si configura lo schermo per visualizzare la risoluzione 4K
  • Si riproduce ripetutamente un video 4K H264 con Film e TV
  • Nel Pannello di controllo, si apre la schermata Impostazioni avanzate della voce Opzioni risparmio energia, quindi si imposta Non fare nulla quando si chiude il coperchio
  • Durante la riproduzione del video 4K, si chiude e si apre ripetutamente il coperchio del computer

Scenario 2:

  • Si collegano due monitor 4K a una docking station Thunderbolt 3
  • Si collega alla docking station un portatile che dispone di uno schermo con soluzione 4K, quindi si configurano i tre schermi con le modalità "clona" o "estendi"
  • Si scollega e ricollega ripetutamente il portatile

La società sta attualmente lavorando per fornire una patch per risolvere il problema DirectX, ma non esiste una data precisa per quando sarà pronta.